Carnitina e suoi benefici

7

Carnitina –  La carnitina è una molecola indispensabile per l’ossidazione degli acidi grassi nei mitocondri, questi sono organuli presenti nelle cellule dell’organismo umano che producono energia. Ecco perché molte preparazioni specifiche per gli sportivi contengono questo ingrediente, ma scopri di più leggendo questa guida definitiva.

Carnitina: cos’è e a cosa serve

La carnitina è una molecola che naturalmente hai nel tuo organismo ed è fondamentale per il tuo benessere e il corretto funzionamento degli organi. La carnitina è essenziale per il trasporto degli acidi grassi nei mitocondri perché una carenza potrebbe comportare una ridotta produzione di energetica a livello cellulare e generare diversi disturbi e rallentamenti fisiologici.

Questa molecola ha effetti benefici non solo per gli sportivi ma si rivela indispensabile nella cura della stanchezza fisica e mentale, magari dopo una cura con antibiotici o altri farmaci debilitanti. Non solo, la carnitina è preziosa anche per integrare l’alimentazione in particolari periodi di stress, nei cambi di stagione per esempio. In stati normali questa molecola non va integrata, ma come visto in particolari condizioni risulta importante stimolarla assumendone dosi dall’esterno per via orale, mediante integratori alimentari per lo più. È comunque bene evitare il fai da te e affidarsi al proprio medico, farmacista di fiducia o nutrizionista prima di assumere la carnitina e seguire attentamente le sue indicazioni e la posologia consigliata.

Come detto la carnitina è già presente nel tuo organismo e in particolare il 25% del fabbisogno quotidiano è sintetizzato dai tuoi reni e dal tuo fegato. La restante percentuale dovrebbe essere introdotta nel corpo mediante l’alimentazione, anche per questo si raccomanda sempre di cibarsi in modo equilibrato e sano, proprio per introdurre i nutrienti essenziali. Tra questi risultano fondamentali per il buon apporto di carnitina la vitamina C, la B6, il ferro e la niacina che agiscono da cofattori enzimatici. Ma quali sono gli alimenti fonti di carnitina che giornalmente puoi assumere? Ecco una breve lista dei principali:

  • carne di agnello;
  • carne di coniglio;
  • carne di manzo;
  • carne di pecora;
  • carne di suino;
  • formaggi stagionati e freschi e yogurt;
  • cereali integrali e non;
  • verdura;
  • frutta e cereali;
  • legumi.

Sicuramente le carni animali sono molto più ricche di carnitina rispetto agli ultimi alimenti elencati ma, come nel caso dei legumi, il loro minimo apporto viene utilizzato dall’organismo e trasformato al fine di attuare il corretto metabolismo carnitinico.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *