ENEA E TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI CULTURALI

71

ENEA – A conclusione del Progetto PERGAMO, finanziato dal Centro di Eccellenza del Distretto Tecnologie per la Cultura (DTC) della Regione Lazio, ENEA organizza, presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, il workshop “Radiazioni ionizzanti e tecnologie innovative per i beni culturali: il progetto PERGAMO e le attività del Dipartimento Nucleare ENEA” per  presentare le potenzialità e l’efficacia delle radiazioni ionizzanti nel campo della conservazione dei beni culturali ed aprire una discussione con gli esperti e gli specialisti del settore.

ENEA svolge da molti anni attività multidisciplinari rivolte alla conoscenza, conservazione, fruizione e valorizzazione del patrimonio artistico-culturale del Paese. Il Dipartimento Nucleare, in particolare, sviluppa in tale ambito diverse tecnologie innovative, anche in collaborazione con partner pubblici e privati. La possibilità di utilizzare trattamenti innovativi e sostenibili, rispetto a quelli tradizionalmente impiegati, desta sempre più interesse tra gli operatori del settore.

I manufatti artistici costituiti da materiali di origine naturale (carta, legno, pergamena, cuoio, tessuti) possono facilmente subire attacchi biologici se conservati in condizioni ambientali non ottimali o a seguito di calamità naturali o fattori antropici. Le radiazioni ionizzanti (raggi gamma, elettroni e raggi X), già ampiamente utilizzate in altri ambiti, possono essere applicate con successo per la disinfestazione e disinfezione di manufatti di interesse artistico-culturale e documentale. E’ così possibile rimuovere insetti e microrganismi (batteri, muffe, funghi e spore) responsabili del biodeterioramento e spesso nocivi per la salute degli operatori. Una corretta scelta dei parametri durante il trattamento garantisce il mantenimento dell’integrità dei manufatti trattati, permettendone il successivo restauro e la loro conservazione.

PROGRAMMA 

L’evento si terrà in presenza. Per partecipare iscriversi al seguente LINK

Caratteristiche dell’evento

Inizio evento 10-07-2024 10:00
Termine evento 10-07-2024 16:00
Riferimenti organizzativi Referente tecnico-scientifico:
Alessia Cemmi

Segreteria Organizzativa:
Eventi ENEA

Luogo Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia – Roma

Programma

10.00

Radiazioni ionizzanti e tecnologie innovative per i beni culturali: il progetto PERGAMO e le attività del Dipartimento Nucleare ENEA

10:00  Accoglienza ospiti

 10:30 Saluti istituzionali

– Alessandro Dodaro, Direttore Dipartimento Nucleare ENEA

– Luana Toniolo, Direttrice Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

– Simone Bozzato, Presidente del Centro di Eccellenza – Distretto Tecnologico Beni e Attività Culturali del Lazio

 

 10:50 Prima sessione tecnica

  Le radiazioni ionizzanti per i Beni Culturali

Ilaria Di Sarcina, Ricercatrice ENEA

– Il progetto PERGAMO: casi studio su beni librari

Alessia Cemmi, Primo Ricercatore e Responsabile Laboratorio facility irraggiamento gamma, ENEA

 – Materiale archivistico dell’Abbazia di Montecassino

Nicola Tangari, Professore Associato Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale

– La microbiologia nei Beni Culturali

Teresa Rinaldi, Professore Associato Sapienza Università di Roma

 – Il Dipartimento Nucleare dell’ENEA per i Beni Culturali

Luisa Caneve, Dirigente di Ricerca e Componente ENEA del Comitato di Gestione e Coordinamento del Centro di eccellenza DTC Lazio

 

12:45 – 14:00 Pausa pranzo

 

14:10 Seconda sessione tecnica

 Prossime collaborazioni:

– La conservazione del patrimonio librario: il caso della Biblioteca    Universitaria di Napoli

   Silvia Iovane, Direttore Biblioteca Universitaria di Napoli (BUN)

– Istituto Alcide Cervi. Storia e memoria del Novecento, un patrimonio da conservare e valorizzare

  • Morena Vannini, Responsabile Biblioteche Istituto Cervi;
  • Caterina Bavosi, Archivista Istituto Cervi;
  • Chiara Visentin, Direttrice e Responsabile scientifica Biblioteca Archivio Emilio Sereni per il paesaggio.

 

Progetti ed esperienze internazionali:

– Cultural Heritage under crisis: Croatia’s Path to Preservation

Katarina Marušić, Ruder Boskovic Institute, Zagreb, Croatia

– France experience in using ionizing radiation for the remedial conservation of Cultural Heritage artefacts

Laurent Cortella, ARC-Nucléart, CEA, Grenoble, France

– Overview of Preservation of Cultural Heritage Tangible Artifacts by Ionizing Radiation in Brazil

Pablo Vasquez, IPEN, Sao Paolo, Brazil

 

15:30 Tavola rotonda

Moderatrice: Jessica Scifo, Ricercatrice ENEA

 16:00 Conclusioni




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *