Aumentano i giovani senza lavoro

194

Aumentano i giovani senza lavoro.
A novembre gli occupati in Italia sono aumentati di 19.000 unità rispetto a ottobre. Preoccupa però la situazione dei giovani, quasi il 40% dei ragazzi non ha un lavoro. La situazione è drammatica al Sud. Per l’Istat, dunque, il tasso di disoccupazione si è attestato all’11,9%, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto al mese precedente.
E’ una medaglia a due facce quella del mercato del lavoro, fatta dall’Istat. A novembre, rispetto a un anno prima, si registrano 210 mila posti in più, ma l’aumento riguarda soprattutto le persone con più di 50 anni. Aumentano, in questo mese, gli indipendenti e i dipendenti permanenti, calano invece i lavoratori a termine. Buone notizie anche sul fronte degli inattivi, ovvero coloro che sono talmente scoraggiati da evitare addirittura di cercare un’occupazione. In un anno sono calati di quasi 470 mila unità.
Fa invece molto preoccupare il tasso di disoccupazione di coloro che hanno tra i 15 e i 24 anni. Questi sono il 39,4% della forza lavoro, in aumento di 1,8 punti percentuali rispetto al mese precedente, dunque si ritorna ai dati di settembre 2015. Un dato quest’ultimo che fa pensare, dice il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, che però mette in luce come il calo degli inattivi faccia ben sperare per il futuro. Dunque, il tasso di disoccupazione si attesta all’11,9%, contro l’8,2% della media Ue.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *