Putin ed il vaccino russo

87

Putin – Dunque è ufficiale: la Russia registrerà un nuovo vaccino contro il Covid. Ad annunciarlo il Presidente Vladimir Putin ai membri del Consiglio della Federazione, la camera alta del Parlamento. “Oggi il sistema sanitario è pronto a combattere efficacemente l’infezione da Coronavirus e l’epidemia stagionale di malattie legate al freddo”, ha affermato nell’incontro Putin.

Il vaccino, sviluppato dall’Istituto Gamaleya di Mosca, ha ricevuto l’ok dal ministero della Sanità.

Secondo i dati della Johns Hopkins University, sono stati in totale un milione 117.487 i casi di positivi e 19.720 i morti in Russia a causa della pandemia ed i dati non possono che essere provvisori. Numeri sui quali media, anche internazionali, hanno sollevato più di qualche perplessità, vista anche la larga sproporzione tra contagiati e decessi. Lo scorso agosto, Putin aveva annunciato il primo vaccino russo, conosciuto come Sputnik V. Il Presidente aveva precisato che era stato inoculato a una delle figlie. Il presidente russo ha comunicato poi che sua figlia ha avuto una leggera febbre dopo aver ricevuto il vaccino, che è rapidamente scomparsa. La Russia era stata così il primo Paese a registrare un vaccino. La procedura adottata nei test e il suo utilizzo hanno, però, sollevato diversi dubbi nella comunità scientifica mondiale.

“Teniamo conto di tutti i possibili rischi e continueremo a lavorare in modo proattivo”, ha detto il Presidente, che ha proposto la convocazione di “una conferenza di alto livello da tenere online” di tutti i Paesi coinvolti nello sviluppo di vaccini contro il coronavirus. “La Russia è completamente aperta ad avere su questo tema relazioni di partnership e a cooperare per fornire a tutti, anche in altri Paesi, il vaccino russo, un vaccino che sarà affidabile, sicuro ed efficace” ha concluso.

Le autorità russe hanno affermato che operatori sanitari, insegnanti e altri gruppi a rischio saranno i primi ad essere vaccinati.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *