Il Gladiatore con le musiche di Hans Zimmer torna al Colosseo

369

Il Gladiatore – L’appuntamento con “Il Gladiatore in concerto” il 6 giugno al Colosseo e il 7 e 8 giugno al Circo Massimo, con lui anche la cantante Lisa Gerrard e il compositore Hans Zimmer oltre ai 200 elementi dell’Orchestra Italiana del Cinema è già un grande successo.

Quando è presente Hans Zimmer potete stare certi che la musica sarà sublime ed anche questa volta è lo spettacolo è stato un grande successo e siamo certi registrerà il pienone anche stasera.
Hans Zimmer è uno dei più importanti compositori di colonne sonore degli ultimi anni, ma il successo planetario è giunto grazie al film “Gladiator” (Il Gladiatore) di Ridley Scott. Per il film ha composto della musica che spazia dall’epico al concitato all’emozionante. Questa colonna sonora offre una possibilità unica di tornare indietro nel tempo con il grande schermo e un’orchestra dal vivo.
Nominato otto volte agli Oscar – da Rain Man (1988) a Interstellar (2014)- Hans Zimmer ha avuto negli ultimi 25 anni una carriera cinematografica costellata di successi:Thelma & Louise, Il Re Leone, Qualcosa è cambiato, Il Principe d’Egitto, Pearl Harbor, Spirit – Cavallo Selvaggio, L’Ultimo Samurai, Il Codice Da Vinci, Pirati dei Caraibi e molto ancora. Il Gladiatore, composto con Lisa Gerrard, è però senza dubbio il suo capolavoro indiscusso. Il successo della collaborazione con la famosa cantante dei Dead Can Dance, che nel film canta la famosa canzone “Now we are Free” (Ora siamo Liberi), è stato coronato da un Golden Globe. E nessuno potrebbe immaginare la storia del Capitano Maximus, interpretato da Russell Crowe, senza la musica che lo accompagna dalle battaglie in Germania alle lotte alla morte al Colosseo a Roma.
Il Gladiatore, diretto da Ridley Scott, è uno dei film più acclamati dalla critica mai realizzati. Interpretato dal vincitore dell’Academy Award Russell Crowe nel ruolo di un ex generale vendicativo in lotta con il figlio di un imperatore corrotto, il film ha vinto cinque Oscar, tra cui quello per il miglior film, miglior sonoro, migliori effetti speciali e migliori costumi, mentre la sua partitura musicale, composta da Hans Zimmer (Il re leone, Pirati dei Caraibi, Inception, Il cavaliere oscuro) e Lisa Gerrard (Dead Can Dance, Jane Got a Gun, Samsara) ha ottenuto il Best Original Score ai Golden Globes del 2000.

Naturalmente molto atteso il Gladiatore cinematografico Russel Crowe attore molto amato e che deve una buona parte della sua notorietà all’aver interpretato Massimo Meridio alla perfezione.
In queste ore lo abbiamo ritrovato a Roma a presenziare ad un evento veramente speciale.
Russell Crowe non ha mai smesso di sorridere durante la presentazione dell’evento ed è parso davvero molto emozionato : “Ho scoperto questo evento navigando in Rete, nessuno mi aveva invitato ufficialmente, ma volevo esserci anche prima di essere chiamato assolutamente. Pensare che dopo 20 anni le persone pensino ancora ad un mio film è davvero molto emozionante. Il Gladiatore ha cementato sul set un rapporto formidabile con tutto il cast e specialmente con Ridley, per questo ho voluto continuare a lavorare con lui; fu come essere stati in trincea insieme. Un evento speciale, un’esperienza fantastica e una grande emozione per me vederlo al Colosseo. L’appuntamento serve per raccogliere fondi per l’importante progetto End Polio Now e per costruire un ascensore all’Anfiteatro Flavio consentendo ai disabili di godere della stessa vista degli altri. Un’esperienza veramente meravigliosa esserci”.
“Amo l’Italia, mi piace tantissimo venire qui e lo faccio sempre con grande piacere e gioia. La cosa divertente è che sono venuto tante volte nel corso degli anni, ma mai per più di dieci giorni. Vorrei un giorno restare per un periodo più lungo. Con questo film ho un legame particolare, ha rappresentato cinque mesi della mia vita girarlo e dopo 20 anni ha ancora qualcosa di magico capace di creare un legame mistico con le persone”.
“Credo che sia speciale il fatto che l’amministrazione abbia concesso l’autorizzazione per questa proiezione speciale accompagnata dall’Orchestra, è la prima volta che una cosa del genere accade al Colosseo. Immagino che non sia stata proprio una passeggiata ottenere tutti i permessi sono contento che tutte le componenti amministrative coinvolte abbiano detto di sì. Non sono qui per guadagnarci, sono qui perché amo questo film e questa città, io sono al servizio di Roma”.
Una curiosità: Russell Crowe ha rivelato che non ha più la sua armatura originale della scena finale de Il Gladiatore andata all’asta per pagare il divorzio dalla moglie anche se si è detto felice che sia stata acquistata dall’amico Ed Sheeran:
“L’ha comprata Ed Sheeran, che oltre ad essere un bravissimo cantautore è soprattutto un mio amico e compagno di bevute. Comunque state tranquilli, ho venduto soltanto l’armatura che indosso nella scena in cui vengo ucciso, mi rimangono tutte le altre. L’asta è andata bene e la causa di divorzio si è conclusa il 9 aprile scorso.Ora la cosa che amo di più è poter stare insieme ai miei figli, ascoltare e anche fare musica con loro: il grande suona benissimo il pianoforte, ma il patto è che possiamo suonare soltanto dopo che si è esercitato”.
Significative le parole del maestro Justin Freer (che è anche il presidente di CineConcerts, che ha prodotto l’evento): “rivivere questo capolavoro e la sua indimenticabile colonna sonora eseguita dal vivo da un’orchestra e coro, proprio nei luoghi in cui i gladiatori dell’impero romano combattevano tra di loro, è un’esperienza unica nella vita.”
Tre serate speciali e tanti ricordi. Frasi e parole che non si dimenticano:
“Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore Marco Aurelio, padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa,… e avrò la mia vendetta, in questa vita o nell’altra.” Parole forti quelle di …. “Il generale che divenne schiavo. Lo schiavo che divenne gladiatore. Il gladiatore che sconfisse un impero.” Strength and Honor!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *