3 Dicembre – Roma- “Famiglia: Natura o cultura” incontro con Miriano, Amato e Nembrini

343

Un appuntamento a cui partecipare e che consiglio a tutti quello dell’Associazione culturale Sunodia di Roma.
Domenica prossima, 3 Dicembre, è la data di un interessantissimo incontro che verterà su un argomento che sta caro ‘quasi’ a tutti. L’incontro “Famiglia: Natura o cultura” sarà incentrato sugli elementi essenziali della famiglia e se essi esistano da tempi immemorabili o siano soggetti a mutamenti e innovazioni secondo esigenze reali o presunte della società. Ossia se il modello si configura unico o soggetto a modificazioni culturali e politiche.

Sono note le tendenze che si sono manifestate nella legislazione della repubblica, che hanno introdotto le unioni civili, ritenuto un istituto non equivalente alla famiglia, da alcuni sostenitori delle innovazioni onde fare accettare le stesse in modo indolore, ma invece assai incisive per l’equiparazione legislativa tra i componenti delle stesse unioni civili con i coniugi uniti in matrimonio concordatario o civile.
Parteciperanno relatori esperti ed ormai famosi quali Gianfranco Amato (presidente giuristi per la vita)
Costanza Miriano (giornalista e scrittrice) e Franco Nembrini (professore, fondatore della scuola LA TRACCIA, studioso di Dante)
Domenica ciascun relatori avrà il compito di realizzare un tema distinto che andiamo ad anticiparvi:

– Gianfranco Amato, con un excursus storico, mette in luce – partendo dalla scoperta archeologica di resti umani della “Famiglia di Eulau” del 2005 in Sassonia risalenti a 4600 anni fa – l’aspetto ontologico della famiglia, ripercorrendo alcuni interessanti aspetti dell’istituzione familiare dall’antica Grecia ai regimi dittatoriali del XX sec. fino agli eventi dei nostri giorni.

– Costanza Miriano affronterà il tema dell’esperienza della genitorialità e della diversità uomo/donna come elemento essenziale della famiglia, dove uomo e donna trovano uno specifico spazio relazionale tra genitori e con i figli riscoprendo in questo rapporto la verità di loro stessi.

– Franco Nembrini affronterà il tema dell’educazione per precisarne i contenuti, lo scopo e l’esperienza. In tale esperienza l’esito non è mai scontato sebbene il rapporto educativo tra genitore/figlio appare un binomio inscindibile e necessario. Infatti la condizione di libertà in cui si trovano i figli genera quel rischio educativo sempre possibile nell’ambito della famiglia.

Già la famiglia, quella famiglia sempre sotto attacco ma sempre difesa a spada tratta dal Papa. Ricordate le sue parole a Cuba? “”Nonostante le molte difficoltà che affliggono oggi le nostre famiglie, non dimentichiamoci, per favore, di questo: le famiglie non sono un problema, sono prima di tutto un’opportunità. Un’opportunità che dobbiamo curare, proteggere e accompagnare. È un modo di dire che sono una benedizione. […]
Si discute molto oggi sul futuro, su quale mondo vogliamo lascare ai nostri figli, quale società vogliamo per loro. Credo che una delle possibili risposte si trova guardando voi, ognuno di voi: vogliamo lasciare un mondo di famiglie. È la migliore eredità: lasciamo un mondo di famiglie. Certamente non esiste la famiglia perfetta, non esistono sposi perfetti, genitori perfetti né figli perfetti, e, se non si offende, io direi suocera perfetta. Non esistono. Ma questo non impedisce che siano la risposta per il domani. Dio ci stimola all’amore e l’amore sempre si impegna con le persone che ama. Per questo, abbiamo cura delle nostre famiglie, vere scuole del domani. Abbiamo cura delle nostre famiglie, veri spazi di libertà. Abbiamo cura delle nostre famiglie, veri centri di umanità”.

L’evento è organizzato dall’associazione culturale Sunodia costituita nel 2011, ha principalmente lo scopo di promuovere iniziative educative/culturali su temi riguardanti la famiglia che riguardano sia la composizione dei suoi elementi essenziali, l’educazione nonché la collocazione sociale nel nostro ordinamento politico.
Tale funzione viene realizzata attraverso incontri, seminari, percorsi di studio e ricerche che hanno come oggetto tematiche che attualmente appaiono dimenticate: anziani, giovani, lavoro di natura artigianale che trova la propria origine nella famiglia.

Appuntamento alle 10.30 di domenica 3 Dicembre a Roma presso il Centro Convegni Cavour, Sala Carte Geografiche, via Napoli 36 (zona Stazione Termini)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *