Movienerd – Endless racconta la storia di Riley e Chris

325

Endless racconta la storia di Riley e Chris, neodiplomati di diciannove anni, sono follemente innamorati. Sulla carta non hanno molte cose in comune: lui ha poco interesse per il college e
ama invece occuparsi della sua moto. Lei, dal canto suo, deve decidere se
perseverare sulla strada per diventare il miglior avvocato della California o
perseguire la sua passione per l’arte. Quando a Riley arriva la lettera di ammissione
alla Georgetown, deve fare i conti con la realtà. Riley comunica ai suoi genitori la
notizia, ma decide di non condividerla con Chris, spaventata da ciò che potrebbe
significare per il loro futuro.
Più tardi quella notte, si dirigono alla festa della loro amica Julia, dove
vengono fuori le notizie dell’ammissione di Riley alla Georgetown. Chris è spiazzato
e inizia a litigare con Riley sul suo futuro. Chris le dice che lei è un’artista e
dovrebbe continuare a disegnare, ma Riley insiste che l’arte non è un’opzione seria
per lei. Lui torna alla festa per affogare i suoi dispiaceri e improvvisamente,
entrambi si sentono incredibilmente distanti.
Alla fine della notte, Riley prende in prestito la macchina di un amico per
riportare Chris a casa, giurando di aver bevuto solo due shot diverse ore prima.
Durante il viaggio verso casa discutono, Chris dice che la decisione di andare alla
facoltà di legge è in realtà dei suoi genitori e non sua. Quando arriva un messaggio
di Julia, Chris prende il telefono di Riley per rispondere ma lei cerca di
strapparglielo dalle mani. Chris interrompe quella lite per confessarle il suo amore.
Si guardano fisso negli occhi, ma quando Riley guarda di nuovo la strada, si rende
conto che c’è un’auto davanti a loro senza le luci posteriori accese. Riley pianta i
freni, ma è troppo tardi. Si schiantano contro la macchina e sbandano
violentemente prima di fermarsi.
Riley si sveglia nella sua camera da letto, stordita e ferita, con i suoi genitori
al suo fianco, quando chiede di Chris. Chris è seduto sul suo letto e cerca di
toccarla, ma non ci riesce. I genitori di Riley le spiegano che Chris è morto
nell’incidente d’auto. Chris sta urlando: non è morto. Non è morto. Ma poi realizza
la verità attraverso i ricordi dell’incidente e dello scontro che lo ha ucciso. Sente
che i genitori di Riley nominano sua madre, Lee (Famke Janssen), e mentre pensa
a lei, si ritrova all’obitorio dove Lee deve identificare il suo corpo.
Chris è terrorizzato e non sopporta di vedere sua madre a pezzi. Nel panico,
si ritrova in un incrocio trafficato della città. Lì incontra lo spirito Jordan (DeRon
Horton) che gli spiega il loro status di limbo tra la vita e la morte. Chris rimarrà
dell’età in cui è morto e ora deve capire come andare avanti. Jordan gli dice anche
che può viaggiare ovunque e fare cose straordinarie semplicemente usando la sua
mente.
Chris continua a fare visita a Riley e la guarda elaborare il suo dolore.
Disegna e visita spesso i loro vecchi posti preferiti, ma non sta affrontando bene
la situazione e si incolpa della sua morte. Un giorno, Riley sta camminando sul loro
molo quando Chris le parla e miracolosamente, Riley riesce a sentirlo. Chris,
elettrizzato, racconta l’accaduto a Jordan, che non è in grado di spiegare come sia
possibile questo livello di connessione: non è mai successo prima. Riley inizia a
disegnare con più frequenza e ad indagare su come possano avvenire queste
connessioni, cercando disperatamente di evocare il loro amore. E ci riesce, la
coppia condivide momenti divertenti, profondamente emotivi, in un mondo da
sogno che trascende la vita e la morte. Ma questo presto inizia a mettere a dura
prova la salute di Riley, che gradualmente si isola da tutti gli altri, pronta a buttare
via tutto il suo futuro.
A questo punto, Riley e Chris devono imparare la lezione più difficile di tutte:
lasciare andare. Anche se Chris non avrebbe mai voluto interrompere la loro
relazione perché non voleva comportarsi come suo padre, che lo aveva
abbandonato, ora capisce: hanno bisogno di lasciarsi andare per poter andare
avanti. Racconta a Riley di una scatola che le ha lasciato, sperando che possa
aiutarla a comprendere la sua vera passione e il suo futuro.

A interpretare i protagonisti di Endless Chris e Riley sono Nicholas Hamilton e Alexandra Shipp. Il primo, che arriva dall’Australia, è famoso per aver impersonato uno dei figli di Viggo Mortensen in Captain Fantastic e Henry Bowers in IT e IT: Capitolo due. La seconda, invece, è americana ed è stata Tempesta in X-Men – Apocalisse e in X-Men – Dark Phoenix, oltre a recitare in Tuo, Simon, dov’era Abby. Il volto più celebre del cast è Famke Janssen, anche lei diventata famosa grazie alla saga degli X-Men. Speer le ha affidato il ruolo della madre, single e di modeste origini, di Chris. Nel cast del film troviamo inoltre Patrick Gilmore (Stargate Universe), la modella tedesca Barbara Meier e DeRon Horton, che conosciamo come il Lionel Higgins della serie tv Dear White People. Girato in British Columbia (Canada), Endless è stato paragonato, per trama e atmosfere, anche al fantasy drammatico del 1998 Al di là dei sogni, con protagonista Robin Williams.

Endless è nato dalla collaborazione tra Summerstorm Entertainment e
Thunder Road Pictures. Lo scrittore/produttore Sean Finegan (Hyper Media
Ventures) e Tara Moross (Cutting Edge) hanno portato una prima bozza della
sceneggiatura alla Film House Germany e alla sua società di produzione, la
Summerstorm Entertainment, diretta da Gabriela Bacher. Bacher ha quindi
presentato a Basil Iwanyk e Erica Lee di Thunder Road Pictures il soggetto, che è
diventato il primo di una serie di progetti di sviluppo tra le due società

Negli anni successivi, Bacher, Lee e Finegan hanno sviluppato ulteriormente
la storia, puntando sul concetto di dramma romantico sull’amore, la perdita e il
lasciar andare, in gran parte ispirato al film di successo Ghost.
Scott Speer (Step Up Revolution, Il sole a mezzanotte – Midnight Sun) è
entrato a far parte del progetto come regista e il produttore canadese Kevin
DeWalt di Minds Eye Entertainment ha firmato come partner di produzione,
introducendo anche la società di finanziamenti con base a Calgary, la Invico Capital
Corporation.
Successivamente il team si è assicurato un cast fantastico, con le riprese
che sono iniziate nell’autunno del 2018 nella splendida regione vinicola della British
Colombia, nella valle di Okanagan e nelle città di Kelowna e Vernon. Questa era la
cornice perfetta per la città di Clearlake, nella California del nord, e hanno fatto in
modo di concludere la produzione poco prima che la neve si posasse sui laghi.
Alexandra Shipp (Tuo, Simon, il franchise di X-Men) interpreta il ruolo di
Riley, una neodiplomata che deve decidere tra una carriera di successo in legge o
la sua passione per l’arte. Nicholas Hamilton (It, Captain Fantastic) è il suo ragazzo,
Chris, che è meno interessato al college e sostiene la carriera artistica di Riley, che
vorrebbe far rimanere con lui nella piccola cittadina di Clearlake.
La coppia è supportata da DeRon Horton (Dear White People) nel ruolo di
Jordan, lo spirito affine che Chris incontra nel limbo; e Famke Janssen (il franchise
di X-Men, il franchise di Taken) nel ruolo della mamma single e lavoratrice di Chris,
Lee.
Il Direttore della Fotografia del film, Frank Borin ha collaborato con Mark
Dobrescu; a Kathy McCoy sono state affidate le scenografie. La post produzione
ha avuto luogo presso i Twickenham Studios (Bohemian Rhapsody), che hanno
conferito a Endless non solo un eccellente design e mixaggio del suono, ma anche
un’eccezionale qualità delle immagini. Laura Katz di Cutting Edge ha supervisionato
le musiche della colonna sonora, una parte fondamentale del nucleo emotivo del
film.
Dal punto di vista finanziario, Ingenious Media e Argonaut hanno unito le
forze con Invico. M2 Media ha introdotto i Twickenham Studios nella produzione e
ha fornito i finanziamenti in post-produzione. La produzione è stata resa possibile
grazie alla partecipazione di Creative BC, Creative Saskatchewan e del credito
d’imposta canadese per il cinema. Radiant Films International di Mimi Steinbauer
si occupa delle vendite internazionali.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *