SERIE TV – Prime Video, Come un Padre, docufilm su Carletto Mazzone

86

Mazzone – Sarà disponibile dal 2 Novembre su Prime VideoCome un Padre, prodotto da 102 Distribution, Well Enough Film e CD Cine Dubbing, il docufilm diretto da Alessio Di Cosimo sulla vita e la carriera dell’iconico allenatore di calcio Carletto Mazzone, detto Er Sor Magara, classe 1937, che è a tutt’oggi detentore del record di panchine in Serie A, con ben 795 presenze ufficiali.

LA STORIA

Scritto dallo stesso Alessio Di CosimoAlessandra KreFrancesco Trento, (autore tra gli altri di “Venti sigarette” Miglior Film al Festival di Venezia 2010 sezione controcampo, e di “Crazy for Football”,  David di Donatello 2017) in collaborazione con Iole Mazzone, attrice e nipote di Carletto, il docufilm racconta l’uomo e l’allenatore, la vita e le imprese calcistiche di uno degli ultimi pilastri di un calcio Romantico che non esiste più, attraverso i racconti della sua famiglia e dei suoi figli “d’adozione”. Tutti conoscono il Mister ma pochi sanno chi è l’uomo che c’è dietro e quanto sia stato importante per la carriera e la vita di calciatori come Totti, Baggio, Guardiola, Materazzi, Pirlo e tanti altri. Un uomo capace di restare nel cuore di tutti, gente comune e addetti ai lavori a prescindere dal colore delle loro bandiere.

TESTIMONIANZE

Numerose e preziose sono le testimonianze di alcuni tra i più grandi calciatori al mondo: Roberto Baggio, Pep Guardiola, Francesco Totti, Andrea Pirlo, Marco Materazzi, ma anche Claudio Ranieri, Giuseppe Giannini, Dario Hubner, Giovanni Galli, Massimiliano Cappioli, Beppe Signori, Enrico Nicolini, Fabio Petruzzi, Luigi Di Biagio, Roberto Muzzi, i gemelli Antonio e Emanuele Filippini: tutti ripercorrono la carriera ricordando con affetto gli inizi ed il loro rapporto con Carletto per cui è stato  “Come Un Padre”.

La fotografia è di Giuseppe Chessa, il montaggio è di Lorenzo Muto, le musiche originali di Paolo Costa e nella colonna sonora c’è Stella di Antonello Venditti, Maledetto Tempo di Franco126 e Stadiumdi Oscar Prudente, famosa sigla del programma Domenica Sprint.

 Una storia che racconta anche la famiglia Mazzone, grazie al figlio Massimo e alla giovanissima nipote Iole.

GLI AUTORI

Questo film – dichiarano gli autori – vuole raccontarci il calcio di una volta, verace, un calcio dove i procuratori contavano ancora poco e allenatori come er sòr Magara erano invece per i loro calciatori dei veri mentori, dei padri, dei maestri. Che ti proteggevano, ti guidavano. Modellavano la tua carriera, ma soprattutto, contemporaneamente, indirizzavano la tua vita. Guardiola, Totti, Baggio, Pirlo, Materazzi e gli altri: Mazzone li ha fatti diventare uomini, li ha aiutati a crescere. È stato per loro un secondo padre. Un uomo da cui hanno imparato non solo la tattica o la tecnica, ma soprattutto come stare nel mondo del calcio e non solo. Hanno imparato l’umanità, l’empatia, il rispetto. Ed è questo che raccontano i grandi campioni che hanno incrociato il suo cammino: che uomini sono diventati, grazie a Carlo Mazzone. Cosa di quel rapporto hanno trasferito nel rapporto coi loro figli

IL REGISTA

Alessio Di Cosimo, regista romano, classe 1985. Tra il 2009 ed il 2012 porta in scena diverse opere riscontrando un buon successo di pubblico nel panorama OFF romano. Nel 2013 passa alla macchina da presa scrivendo e dirigendo il suo primo cortometraggio sul tema della dipendenza da gioco d’azzardo. L’anno successivo scrive e dirige ‘Rosa’, suo secondo cortometraggio con il quale vince diversi premi in festival nazionali. Nel 2017 dirige il documentario ‘Tizzo storia di un grande campione’, distribuito in streaming in Italia, Usa, Inghilterra, Austria e Germania su Amazon Prime Video e Chili Tv. Nel 2018 scrive e dirige il cortometraggio ‘Per Sempre’ con protagonista Lou Castel, in collaborazione con Rai Cinema, vincendo tanti premi tra cui il Premio Speciale ai Nastri d’Argento 2019 e il riconoscimento dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali di Film D’ Essai per l’importante valore artistico e culturale. Nel 2019 scrive e dirige il cortometraggio ‘Trentacinque – Numero Provvisorio’, con il colombiano Juan Diego Puerta Lopez, sempre con Rai Cinema e finalista in importanti festival, vincitore come miglior cortometraggio italiano al Venice Film Week. Nel 2020, scrive e dirige il cortometraggio ‘L’Italia Chiamò’ con protagonista Alessandro Haber: molti premi nei festival italiani sempre in collaborazione con Rai Cinema. Nel 2021 dirige il documentario BARBER RING vincitore di due Awards al Biografilm Festival 2022.