Calcio – Champions League: dopo le vittore di Juventus e Atalanta oggi in campo Inter e Napoli

E’ tornata la Champions League e ieri sera, abbiamo avuto la prima parte dell’appuntamento della  quinta decisiva giornata dei gironi. Si è iniziato  con Galatasaray-Club Brugge e Lok. Mosca-Leverkusen. Alle ore 21.00 i  fari erano puntati sull’Allianz Stadium con la Juventus che ha affrontato il temibile Atletico Madrid con a disposizione due risultati su tre per rimanere in vetta al raggruppamento e la squadra di Sarri ha vinto meritatamente. Diverso il discorso dell’Atalanta che era costretta alla vittoria in casa con la Dinamo Zagabria ed ha svolto il suo compito con dedizione. La super sfida è però stata quella tra Real Madrid e PSG e le emozioni non sono certo mancate ed i francesi hanno riacciuffato la partita in pochi minuti nel finale.

 

Passando alla giornata odierna, ad aprire le danze alle ore 18.55 due partite molto importanti per gli equilibri dei rispettivi gironi:  Valencia-Chelsea e Zenit-Lione.

 

In serata il Napoli farà visita ai campioni d’Europa in carica del Liverpool. Gli azzurri se vorranno scavalcare gli inglesi dovranno necessariamente vincere, un’impresa vista la diversissima situazione psicologica delle due compagini.

 

Carlo Ancelotti dovrà fare a meno di Lorenzo Insigne nella sfida di Champions League in programma mercoledì ad Anfield contro il Liverpool. L’attaccante azzurro infatti continua a sentire dolore al gomito e non sembra in grado di poter scendere in campo. Insigne si era infortunato sabato nella sfida contro il Milan a San Siro, dopo un contrasto con Paquetà: dopo aver provato a rientrare in campo era stato poi costretto a chiedere la sostituzione al 65′.

 

Problemi al flessore per Fabian Ruiz nei giorni scorsi. Il centrocampista sta meglio ma la sua situazione verrà costantemente monitorata nelle prossime ore per capire se ha recuperato al 100%. Ci sarà invece sicuramente Mario Rui: il portoghese è rientrato a lavorare con il gruppo ed è a disposizione

 

Nel Liverpool invece un importante recupero. Mohamed Salah partirà titolare nel match di Champions League di mercoledì all’Anfield contro il Napoli. A dare la notizia è stato lo stesso tecnico del Liverpool Jurgen Klopp dopo il sofferto successo contro il Crystal Palace. Tre punti che fanno volare i Reds in classifica (otto i punti di vantaggio sul Leicester secondo). Salah è rimasto in panchina a causa di un infortunio alla caviglia, ma come ha sottolineato Klopp sarà al 100% per scendere in campo dal primo minuto nella sfida contro la squadra di Ancelotti. “Momo sta bene, non si è potuto allenare per nove giorni – ha sottolineato il tecnico tedesco -. L’altro ieri si è allenato al 60-70%, mente ieri era già al 100%. Dovevamo decidere se rischiarlo o preservarlo. Ho pensato di metterlo dopo il gol del 2-1 di Firmino per gli ultimi cinque minuti- conclude Klopp”. I Reds, intanto, con una vittoria mercoledì strapperebbero il pass per gli ottavi di finale con la certezza del primo posto, inguagliando il Napoli, attualmente al secondo posto ma che in caso di successo del Salisburgo contro il Genk si ritroverebbe Haaland e compagni a solo una lunghezza di distanza con l’ultima match ancora da giocare.

 

L’Inter giocherà in trasferta contro lo Slavia Praga. I ragazzi di Antonio Conte dopo la beffarda sconfitta subita per mano del Borussia Dortmud non possono più sbagliare. I tedeschi, invece, faranno visita al Barcellona per un match che si preannuncia molto equilibrato e divertente.

 

C’è solo un risultato buono per l’Inter nella trasferta di Champions League contro lo Slavia Praga: i nerazzurri devono obbligatoriamente vincere per mantenere vive le speranze di qualificazione agli ottavi. Il compito degli uomini di Conte, però, è reso particolarmente difficile dal carattere dell’avversario. Lo Slavia, all’andata, costrinse l’Inter a un affannoso pareggio, arrivato solo nel recupero con un gol di Barella. In più, in casa va molto forte, avendo vinto le ultime 12 sfide interne del campionato ceco.

Inoltre l’Inter è alle prese con difficoltà di formazione a causa degli infortuni.

Il centrocampo dell’Inter di Conte ha perso i pezzi uno dopo l’altro, ed ora, dopo l’infortunio di Barella contro il Torino, conta solo tre uomini abili ed arruolabili, dei quali uno è Borja Valero, che ha fatto l’esordio nella sua stagione proprio contro i granata. In vista del match contro lo Slavia Praga, quindi, Conte non ha grandi scelte, visto che Sensi sarà ancora indisponibile, Gagliardini al massimo andrà in panchina ed Asamoah non è ancora pronto.

 

Ecco che quindi l’unica soluzione alternativa alla titolarità di Borja Valero, scrive La Gazzetta dello Sport, è quella dell’adattamento di Antonio Candreva come interno di centrocampo, con la conseguente presenza di D’Ambrosio o Lazaro sulla fascia destra. Migliorano anche le condizioni di Politano, che però difficilmente potrà essere della partita. Pochissimo margine di manovra, quindi, per mister Conte, in vista di una partita fondamentale per poter sperare ancora nel passaggio del turno in Champions League.

 

Nelle probabili formazioni di Slavia Praga Inter, ecco che l’allenatore dei padroni di casa Jindrich Trpisovsky dovrebbe puntare sul 4-2-3-1: bisogna sottolineare che non sono al meglio Soucek e Masopust, le cui condizioni andranno verificate nelle prossime ore. In caso di forfait il loro posto sarebbe preso da Husbauer e Tecl, che giocherebbero rispettivamente in mediana (al fianco di Ibrahim Traoré) e in attacco come riferimento unico di un reparto offensivo completato dalla linea di trequarti con Sevcik, Stanciu e Olayinka, dal momento che il modulo di riferimento per lo Slavia sarà in ogni caso il 4-2-3-1. In difesa invece non dovrebbe esserci alcuna sorpresa: Kudela e Frydrych saranno i due centrali a protezione del portiere Kolar, sulle fasce laterali come terzini giocheranno infine Coufal a destra e Boril a sinistra.

 

In casa Inter sembra tutto chiaro in difesa e in attacco, con le attenzioni che si concentrano sul centrocampo, martoriato invece da assenze pesanti. Cominciamo dunque dalle certezze per le probabili formazioni di Slavia Praga Inter in ottica nerazzurra: in porta naturalmente Handanovic e davanti a lui il terzetto formato da Godin, De Vrij e Skriniar, con l’olandese che potrà agire anche da regista basso aggiunto, mentre in attacco non mancheranno i due bomber nerazzurri, cioè Lukaku e Lautaro Martinez. A centrocampo ovviamente è stata una doccia gelata l’infortunio di Barella: considerando che Barella è ancora in bilico, ipotizziamo un terzetto centrale con Brozovic, Vecino e Gagliardini, con Candreva esterno destro e Biraghi a sinistra. Se non ce la facesse l’ex Atalanta, a sua volta reduce da infortunio, Candreva verrebbe spostato da mezzala, con l’inserimento di Lazaro esterno destro.

Qualche curiosità sullo Slavia Praga: Dopo la sconfitta interna alla seconda giornata col Dormund, che ha interrotto un’imbattibilità in tutte le competizioni di 24 partite, lo Slavia ha perso tre delle ultime nove gare vincendone altre cinque – compreso il 3-0 interno in campionato contro il Teplice del 10 novembre.

 

La striscia vincente dello Slavia di otto partite in campionato si è interrotta dal pareggio senza gol di sabato contro il Sigma Olomouc.

 

Il bilancio stagionale dello Slavia nel campionato ceco è di 14 vittorie e tre pareggi, con 36 gol fatti e solo tre subiti. Ha mantenuto la porta inviolata 14 volte.

 

In questa stagione il portiere Ondřej Kolář non ha subito gol in 16 partite su 21 con lo Slavia in tutte le competizioni. Kolář ha esordito con la Repubblica Ceca il 17 novembre nella sconfitta esterna per 1-0 contro la Bulgaria nell’ultima gara delle qualificazioni a UEFA EURO 2020.

 

Tomáš Souček è il miglior marcatore dello Slavia in campionato ed è arrivato a otto gol col rigore segnato al Teplice – il suo sesto gol nelle ultime cinque partite di campionato. Ha saltato la gara di sabato contro lo Sigma per un’influenza.

 

 

Le altre partite della serata saranno: Genk-Salzburg, Lilla-Ajax e Lipsia-Benfica.

 

18:55 Valencia-Chelsea (Sky Sport Football)

18:55 Zenit-Lione (Sky Sport)

21:00 Barcellona-Dortmund (Sky Sport Football)

21:00 Genk-Salzburg (Sky Sport)

21:00 Lilla-Ajax (Sky Sport)

21:00 Liverpool-Napoli (Sky Sport Uno)

21:00 RB Lipsia-Benfica (Sky Sport)

21:00 Slavia Praga-Inter (Sky Sport Arena)




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *