Calcio femminile: gli anticipi del sabato

55

Calcio – Una super Giacinti (doppietta) trascina le ragazze di Ganz contro il Bari: è la terza vittoria su tre, Milan temporaneamente capolista solitaria. Riscatto Empoli contro la Roma. Show della sedicenne Haley Bugeja nel 3-1 in rimonta del Sassuolo sul Napoli questo il rapido riassunto delle partite del sabato pomeriggio. Ma scendiamo nei particolari.

MILAN-BARI 3-1

4′ e 57′ Giacinti (M), 24′ Dowie (M), 78′ Soro (B)

 

MILAN (4-4-2): Korenciova; Bergamaschi, Fusetti, Agard, Tucceri (88′ Vitale); Conc, Rask (31′ Rizza), Mauri, Grimshaw (70′ Kulis); Giacinti, Dowie. All. Ganz.

 

BARI (4-1-4-1): Myllyoja; Marrone (71′ Manno), Lea, Soro, Capitanelli; Ketis; Novellino, Strisciuglio (46′ Sule), Silvioni (71′ Fiore), Helmvall; Ceci (46′ Carravetta). All. Mitola.

 

Il Milan continua a volare: tris anche al Bari e notte da capolista solitaria aspettando Juventus e Fiorentina. Protagonista di giornata Valentina Giacinti, che indirizza la gara con un gol per tempo (più un rigore sbagliato e due legni). Partita subito in discesa per le rossonere: Giacinti corregge un colpo di testa di Grimshaw e al 5′ è già 1-0. Dieci minuti più tardi solo il palo ferma l’attaccante davanti a Myllyoja, ma il raddoppio è soltanto rinviato: altro assist di Grimshaw, stavolta è Dowie a insaccare col piattone. Milan in controllo, allo scadere del primo tempo una gran conclusione di Mauri dalla distanza sbatte sull’incrocio dei pali. Si riparte e Giacinti litiga col pallone prima di trovare il tris: prima sbaglia un penalty, poi colpisce la traversa di testa e infine fa 3-0 su suggerimento di Dowie. Sussulto Bari nel finale: accorcia Soro, approfittando di un errore in uscita di Korenciova.

EMPOLI-ROMA 2-0

50′ rig. Prugna, 90’+6 rig. Glionna

 

EMPOLI (4-3-3): Fedele; Di Guglielmo, Binazzi, Giatras Zoi, De Rita; Cinotti, Bellucci, Prugna (82′ Morreale); Glionna, Polli (79′ Acuti), Dompig (93′ Brscic). All. Spugna.

 

ROMA (4-3-3): Baldi; Soffia (82′ Erzen), Swaby, Pettenuzzo (91′ Landa), Bartoli; Andressa, Giugliano, Bernauer (46′ Hegerberg); Bonfantini (60′ Thomas), Lazaro.                                  Due rigori nella ripresa ripresa regalado tre punti d’oro all’Empoli contro la Roma. Partita equilibrata, con le giallorosse più pericolose nella prima parte di gara (palo di Bonfantini) e l’Empoli a puntare sulle ripartenze. Al 47′ altra grande occasione per la Roma con la nuova entrata Hegerberg: Di Guglielmo salva sulla linea. Tre minuti più tardi la giocata della partita: Pettenuzzo commette fallo in area, Prugna trasforma dagli 11 metri. Le toscane gestiscono bene il vantaggio, la squadra di Bavagnoli perde smalto nel finale e incassa il raddoppio allo scadere. Ancora su rigore: rosso per Bartoli, stavolta trasforma Glionna. L’Empoli sale a quota 6, la Roma rimane ferma a 4.

SASSUOLO-NAPOLI 3-1

29′ Di Marino (N), 41′ e 64′  Bugeja (S), 60′ rig. Dubcova (S)

 

SASSUOLO (4-3-1-2): Lemej; Santoro (88′ Pellinghelli), Filangeri, Mihashi, Philtjens; Brignoli, Parisi (88′ Battelani), Dubcova; Bugeja (69′ Orsi); Pirone, Cambiaghi (57′ Pondini). All. Piovani

NAPOLI (4-4-2): Mainguy; Di Marino (46′ Huchet), Beil, Errico, Oliviero; Hjohlman, Nencioni (46′ Dalton), Kubassova (67′ Nocchi), Cafferata (46′ Capparelli); Martinez, Chatzinikolau. All. Marino

Ammoniti: Di Marino (N), Errico (N), Oliviero (N), Philtjens (S).

 

Altra vittoria per il Sassuolo (7 punti in tre partite), terzo ko su tre per il neopromosso Napoli. Ma soprattutto autentico show della sedicenne Haley Bugeja. Il sabato di A femminile si è chiuso con la vittoria in rimonta della squadra di Piovani. Il vantaggio è infatti del Napoli, firmato da Paola Di Marino su colpo di testa dopo cross di Alessandra Nencioni dalla tre quarti di destra. La gioia dell’1-0 durerà appena una decina di minuti, fino a quando la classe 2004 Haley Bugeja regala spettacolo con una serie di dribbling in area prima di infilare in rete l’1-1. La rimonta si completerà poi nella ripresa e nel giro di cinque minuti. Prima il rigore del sorpasso realizzato dalla Dubcova. Poi ancora una magia di Haley Bugeja, la seconda, per il tris: altro dribbling nello stretto e destro perfetto all’incrocio dei pali.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *