Calcio femminile serie A – Il Milan fa suo il derby, la Juve batte la Pink Bari e torna in vetta

33

Calcio femminile – Al termine della sesta giornata di Serie A TIMVISION non cambiano gli equilibri in vetta: dopo il successo del Sassuolo la Juve risponde con il 4-0 in casa della Pink Bari, che consente alle bianconere di tornare in testa al campionato a 18 punti. Allo stadio “Antonucci” bastano 15’ alla Vecchia Signora per sbloccare la gara: Caruso intercetta un pallone sugli sviluppi di un calcio d’angolo, controlla e col destro batte Myllyoja tra i pali. Il raddoppio si concretizza al 25′ con Girelli, brava a trasformare il cross di Hyyrynen dalla fascia destra. Settimo gol in Serie A per l’attaccante bianconera, a bersaglio in ognuna delle prime sei sfide del torneo in corso e al comando della classifica marcatrici. Le undici di Rita Guarino insistono contro una Pink Bari quasi annichilita e al 35′ Cernoia cala il tris con una prodezza su calcio di punizione. Le ospiti controllano il gioco anche nella ripresa e all’84’ arriva la marcatura della subentrata Staskova, che a distanza ravvicinata mette il sigillo sul risultato e realizza il suo primo gol in questo campionato.

 

Poker, nell’anticipo delle 12.30, anche per il Milan di Ganz, che si impone 4-1 sull’Inter di Sorbi. Al “Vismara” le padrone di casa si portano avanti al 5’ con Dowie, che riceve palla da Conc, si ritaglia lo spazio per calciare e batte Aprile. Passano solo due minuti per il pareggio nerazzurro: bella punizione di Regazzoli dalla trequarti e incornata vincente di Marinelli che porta il punteggio sull’1-1. Equilibrio effimero però, perché le padrone di casa alla mezz’ora tornano a condurre il match grazie alla seconda rete di Dowie (la quinta da inizio stagione), questa volta di testa. Dalla doppietta della britannica al 3-1 trascorrono appena tre minuti: al 32’ Rizza serve Giacinti che mette a sedere due avversarie e fulmina Aprile. Le undici di Sorbi non riescono a reagire e a inizio ripresa incassano il 4-1 da Conc, che si coordina da posizione centrale e con una prodezza cala il poker. A prendersi la scena è infine il portiere del Milan Korenciova, che al 60’ para un rigore a Marinelli, concesso dall’arbitro per il fallo di Rizza sull’attaccante nerazzurra. Finisce 4-1 per la squadra di Ganz, che torna al terzo posto, con 15 punti collezionati.

Nella sfida delle 15.00 infine arriva un altro ko per la Fiorentina, che perde 1-0 in casa con l’Hellas Verona e non trova il riscatto dopo il 4-0 sul campo della Juve di domenica scorsa. Le viola costruiscono diverse occasioni nel corso del primo tempo, neutralizzate dalle parate di Durante; le scaligere però resistono in modo ordinato in difesa e al 72’ passano in vantaggio grazie al calcio di rigore trasformato da Bragonzi e causato da Vigilucci (espulsa per il fallo sull’avversaria). Avvio particolarmente negativo per la squadra di Cincotta, che al termine della sesta giornata occupa il sesto posto con appena nove punti rimediati.

Sabato La sesta giornata di Serie A TIMVISION si apre con un’altra vittoria del Sassuolo, che batte anche la Florentia e con 16 punti in classifica sale al primo posto in solitaria, nell’attesa della sfida tra Pink Bari e Juventus, occasione di controsorpasso per le bianconere, finora uniche a punteggio pieno. Nell’anticipo delle 12.30, in casa delle emiliane la prima fiammata è della giovanissima Bugeja, che colpisce il palo in avvio e fa tremare la difesa toscana. Il vantaggio delle padrone di casa è tuttavia solo questione di minuti: al 13’ Mihashi viene trattenuta in modo falloso da Pugnali, l’arbitro concede il calcio di rigore e Dubcova dagli undici metri spiazza Tampieri, sigillando la sua quinta marcatura in Serie A e il 100° gol del Sassuolo nella competizione. La Florentia reagisce subito con un bello spunto di Pugnali dalle parti di Lemey, ma le emiliane guadagnano metri e dopo un altro tentativo di Bugeja realizzano il raddoppio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Corner corto di Dubcova per Battelani e cross perfetto per il colpo di testa vincente di Mihashi, alla prima rete nel torneo. Le undici di Carrobbi nonostante il 2-0 incassato costruiscono diverse occasioni, ma nel miglior momento della Florentia arriva il tris neroverde, firmato dalla baby attaccante Bugeja che si invola sulla fascia sinistra, elude la linea difensiva ospite e supera Tampieri sul secondo palo con un destro chirurgico. Termina 3-0 per il Sassuolo, che allunga sei la striscia di imbattibilità nel torneo e si gode almeno per un giorno la leadership della Serie A TIMVISION.

Si concludono con due vittorie per Empoli e Roma le sfide delle 15.00: in casa delle toscane decisiva la rete di Cinotti all’84’ su assist di Prugna per il successo sul Napoli Femminile; 3-2 spettacolare invece per le giallorosse in casa del neopromosso San Marino. Al centro sportivo Acquaviva le giallorosse si portano in vantaggio al 10’ con Lazaro, brava a raccogliere col destro il suggerimento di Bartoli e a battere Ciccioli a distanza ravvicinata. Le capitoline dominano sul piano del gioco per gran parte del primo tempo, ma al 42’ l’arbitro concede un calcio di rigore alle padrone di casa per un fallo di Serturini su Muya nell’area piccola. Barbieri non sbaglia dal dischetto e rimette in equilibrio il punteggio. Dopo appena due minuti la Roma si porta di nuovo avanti: Bernauer calcia una punizione dalla trequarti e Lazaro di testa anticipa il portiere avversario e sigla la sua doppietta personale. Le undici di Betty Bavagnoli in una manciata di secondi incassano la rete del 2-2, timbrata da Barbieri; ma all’88’ il mancino di Serturini regala i tre punti alla squadra capitolina. Le giallorosse tornano a vincere dopo il pareggio contro l’Inter e salgono a 11 punti in classifica.

Nulla di invariato nella parte alta della classifica, che vede prima della pausa la Juventus prima a punteggio pieno, il Sassuolo secondo a quota 16 e il Milan a una lunghezza di distanza dalle neroverdi. Quarto l’Empoli a quota 12 e quinta la Roma a 11. Nella parte bassa invece il Napoli resta a zero punti, dietro a Pink Bari e San Marino che rimangono a quota tre.

Il campionato tornerà nel weekend del 7 e 8 novembre, dopo la sosta che lascia spazio agli impegni della Nazionale (il 27 ottobre è in programma la sfida con la Danimarca) e la seconda giornata di Coppa Italia (domenica 1° novembre). La Serie A TIMVISION riprenderà dalla settima giornata, in cui andrà in scena lo scontro diretto tra Juventus e Sassuolo.

 

Risultato dei posticipi della 6a giornata di Serie A TIMVISION 2020-21

Sassuolo – Florentia San Gimignano 3-0

13’ rig. Dubcova (S), 32’ Mihashi (S), 57’ Bugeja (S)

 

Empoli Ladies – Napoli Femminile 1-0

84’ Cinotti (E)

 

San Marino Academy – Roma 2-3

10’ Lazaro (R), 42’ rig. Barbieri (SM), 44’ Lazaro (R), 45’ Barbieri (SM), 88’ Serturini (R)

 

 Milan – Inter 4-1

5’ Dowie (M), 7’ Marinelli (I), 29’ Dowie (M), 32’ Giacinti (M), 48’ Conc (M)

 

Pink Bari – Juventus 0-4

15’ Caruso (J), 25’ Girelli (J), 35’ Cernoia (J), 84’ Staskova (J)

 

Fiorentina – Hellas Verona 0-1

72’ rig. Bragonzi (V)

 

 Programma della 7a giornata di Serie A TIMVISION 2020-21

 Sabato 7 e domenica 8 novembre

Napoli Femminile – Milan

Roma – Fiorentina

Florentia San Gimignano – Empoli Ladies

Inter – Pink Bari

Juventus – Sassuolo

Hellas Verona – San Marino Academy




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *