Calcio – #PortoRoma, l’#UEFA : “Il #Var non ha rilevato prove evidenti”

#Porto Roma, l’#UEFA : Il #Var non ha rilevato chiari ed evidenti errori”.
#Cakir: “Si trovava vicino all’azione.
“Il VAR, dopo aver verificato la linea del fuorigioco che ha confermato che l’offendente era in gioco, ha chiesto all’arbitro se avesse avuto visione della trattenuta commessa dal calciatore della Roma. L’arbitro ha confermato di non aver visto alcuna trattenuta durante l’azione e ha chiesto che gli venissero preparate le immagini così da attuare una On Field Review (per la mancata visione di un incidente serio). La review l’ha convinto a concedere il calcio di rigore, che avrebbe dovuto concedere per la trattenuta”. Ma non è questa la situazione ad aver sollevato le principali polemiche.
“L’arbitro era vicino all’azione e ha potuto valutare lui stesso quel potenziale contatto in presa diretta e l’ha giudicato non falloso. L’arbitro tuttavia ha deciso di lasciar proseguire l’azione per dare maggior tempo al VAR di procedere alla visione delle immagini da varie angolazioni disponibili. È stata quindi condotta un’attenta verifica, ma il VAR non ha riscontrato una chiara evidenza. L’arbitro è stato quindi informato dal VAR che in seguito al controllo non era stato riscontrato un chiaro ed evidente errore e che non c’era la base per un intervento del VAR e una On Field Review”.
Ed il presidente Pallotta? La sfuriata di Pallotta contro l’arbitro Çakir c’era stata già all’una di notte, poco dopo la conclusione della partita allo stadio Do Dragao.
Posizione critica espressa anche dal presidente del Coni Giovanni Malagò.
Tutti i dirigenti erano molto seccati per il comportamento dell’arbitro turco, soprattutto per la decisione di non andare a rivedere al monitor il fallo in area di rigore di Marega su Schick nel secondo tempo supplementare. Il presidente della Roma, già deferito lo scorso maggio per le parole sull’arbitraggio della semifinale contro il Liverpool, aveva espresso altri rilievi critici nel confronti dell’Uefa e la scorsa notte è andato nuovamente giù pesante contro il massimo organismo calcistico europeo: «Lo scorso anno abbiamo richiesto il Var in Champions League perché ci avevano rovinato la semifinale e a Oporto, nonostante ci fosse, siamo stati derubati. Schick è stato atterrato in area, il Var lo dimostra e non viene preso in considerazione. Sono stufo di questa merda. Mi arrendo».



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *