Calcio – Prima Categoria – Alla Nasitana il derby contro l’Umbertina

La Nasitana prosegue il suo cammino con una splendida vittoria contro gli amici-rivali dell’Umbertina.

I biancoazzurri con la vittoria sulla squadra di Pippo Fichera conquistano la seconda affermazione stagionale in campionato e balzano a quota 8 punti in classifica. Posizione che (siamo ancora alla quarta giornata), permette ai nasitani di posizionarsi a ridosso della zona play off e di cullare qualche sogno nell’ipotesi che si ripetesse, in maniera costante e continua nell’arco dell’intera stagione, una prestazione pari a quella sfornata ieri al Merendino di Capo D’Orlando. Il bel gioco, la capacità di mettere sotto l’avversario e di creare un numero infinito di palle-gol, fanno della Nasitana una delle realtà che nel torneo di Prima Categoria può dire la sua fino alla fine. Che sarebbe stata la giornata perfetta per tutto l’ambiente nasitano lo si era già capito all’inizio della sfida.

Se Sergio Svezia è riuscito a rimediare al clamoroso errore di Giorgio Lionetto grazie ad una prodezza che ha negato la rete a Fakhreddine, il vantaggio nasitano si è però materializzato nel successivo calcio d’angolo. Sul corner battuto da Vito Pratico, Lorenzo Curasi si è fatto trovare appostato al centro dell’area di rigore umbertina per battere l’estremo difensore pattese e indirizzare la contesa dalla parte della formazione di Peppino Magistro.

Sul finire del primo tempo ecco il raddoppio: discesa di Alex Tuccio, che dalla destra, cross perfetto che Domenico Chillari ha dovuto facilmente spingere in rete. Nella ripresa i biancazzurri sono totalmente padroni del campo e riescono ad andare ancora in gol mentre i padroni dn casa appaiono spenti ed incapaci di reagire sino a subire altre tre reti ed un risultato “pesante” tra le mura amiche.

La rete di Alex Tuccio e la doppietta di Fabio Salpietro mettono così fine ad un secondo tempo senza storia.

Peppino Magistro decide di dare spazio (grazie alla regola dei 5 cambi) agli elementi della panchina.

Da segnalare che  in una sfida “sentita” per la rivalità delle tifoserie , non sono mancate le senzioni arbitrali.

La doppia ammonizione in casa Nasitana, comminata prima a Mohamed e successivamente a Pedalina (controbilanciata da quella in casa Umbertina a Giuseppe Foti), hanno reso la sfida più bella dal punto di vista agonistico ma non ha annullato la differenza tecnica tra le due squadre.

Commento finale: la  Nasitana avrà nella spina dorsale Fazio-Curasi-Pratico-Salpietro, una componente importante per un ottimo campionato, in casa Umbertina la sensazione è che si debba trovare ancora una giusta quadratura del cerchio per poter pensare di coltivare la possibilità di permanenza in Prima Categoria.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *