CALCIO – QATAR 2022 – UNA SERBIA SPRECONA GETTA DUE PUNTI CONTRO IL CAMERUN

215

Qatar 2022 – In Serbia-Camerun accade tutto e se possibile ancor di più. Una partita ricca di episodi passando tra ottime giocate tecniche ad errori incredibili che hanno portato ad un risultato finale che rimanda le speranze di qualificazione di entrambe le compagini all’ultima giornata.

PRIMO TEMPO

Nel primo tempo, dopo un avvio dominato dalla Serbia, a trovare la rete del vantaggio sono stati i Leoni indomabili alla mezz’ora, guidati da Jean-Charles Castelletto (27). Il gol, però, è stato solo una parentesi di un primo quarto che ha visto la nazionale balcanica imporsi sugli avversari, sia sul piano del gioco, sia nel risultato. Sfruttando i numerosi errori del Camerun in fase difensiva, infatti, gli uomini di Stojkovic hanno trovato il pareggio nei minuti di recupero del primo tempo, andando a segno prima con Strahinja Pavlovic (21) e poi con Sergej Milinkovic-Savic (27).

SECONDO TEMPO 

Nel secondo tempo, invece, è stato il Camerun ad accelerare, mentre i serbi hanno subito un calo dal punto di vista fisico. All’inizio, Aleksandar Mitrovic (28) ha trovato la rete del 3-1, dando l’impressione ai suoi di aver chiuso la gara. I Leoni indomabili, però, hanno preso il sopravvento, giocando un calcio più ordinato e offensivo: tra il 63′ e il 66′ sono arrivate le reti che hanno spento il sorriso sul volto dei serbi, firmate da Vincent Aboubakar (30) (con un bellissimo pallonetto) e Eric Maxim Choupo-Moting (33).

CURIOSITA’

“Atteggiamento sbagliato”. Questa la motivazione che ha spinto la federazione camerunese, guidata da Samuel Eto’o, ad adottare un durissimo provvedimento disciplinare nei confronti del suo portiere titolare, Andre Onana. Il giocatore dell’Inter è stato invitato a lasciare il ritiro dei Leoni Indomabili. Il suo Mondiale è durato una settimana.

IL TABELLINO

CAMERUN-SERBIA 3-3

CAMERUN (4-3-3): Epassy 5; Tolo 5, N’Koulou 5, Castelletto 6,5, Fai 5,5; Hongla 5.5 (10’ st Aboubakar 7), Kunde 6 (22’ st Ondoua 6), Anguissa 5 (36’ st Oum Gouet sv); Toko-Ekambi 5,5 (22’ st Bassogog 6.5), Choupo-Moting 7,5, Mbeumo 6 (36’ st N’Koudou sv). A disp.: Ngapandouetnbu, Ebosse, Marou, Mbaizo, Moumi Ngamaleu, Ngom Mbekeli, N’Koudou, Nsame, Ntcham, Oum Gouet, Wooh. Ct: Song 6,5

SERBIA (3-4-2-1): V. Milinkovic-Savic 6; Pavlovic 6 (11’ st S. Mitrovic 5), Veljkovic 5 (33’ st Babisc sv), Milenkovic 5,5; Kostic 6 (47’ st Djuricic sv), Maksimovic 5, Lukic 5.5, Zivkovic 5,5 (33’ st Radonjic sv); S. Milinkovic-Savic 7,5 (34’ st Grujic sv), Tadic 6,5; A. Mitrovic 5. A disp.: Dmitrovic, Rajkovic, Erakovic, Gudelj, Ilic, Jovic, Lazovic, Mladenovic, Racic, Vlahovic. Ct: Stojkovic 6

Marcatori: 28’ Castelletto (C), 46’ Pavlovic (S), 48’ Milinkovic-Savic (S), 8’ st Mitrovic (S), 19’ st Aboubakar (C), 21’ st Choupo-Mouting (C)
Arbitro: Mohammed Abdulla Hassan (Emirati Arabi Uniti)
Ammoniti: N’Koulou, Bassogog (non dal campo), Jovic (non dal campo),