Calcio – Ritorna la serie B con Spezia-Empoli

Calcio – Spezia-Empoli, anticipo della decima giornata di ritorno in programma oggi alle 17.30, sarà visibile anche in chiaro su Rai 2, per la prima volta in assoluto. Dopo la gara di recupero con il successo della Cremonese sull’Ascoli, riparte definitivamente il campionato di Serie B Nella parte alta della classifica, il Benevento capolista andrà in caccia degli ultimi punti necessari a mettere al sicuro la promozione, mentre la lotta per gli altri due posti per andare in Serie A è apertissima. La bagarre salvezza vede coinvolte principalmente Cosenza e Trapani, oltre al Livorno.

Spezia ed Empoli di oggi sarà un bel match tra due squadre in lotta per la zona playoff.

I liguri cercano conferme e sognano la serie A, i toscani devono completare l’aggancio alle zone nobili della classifica. Si tratta della sfida numero 61 tra le due compagini: 23 successi per i toscani, 18 pareggi e 19 vittorie per i liguri. Calcio d’inizio dalle ore 17.30. L’arbitro sarà Abbattista della sezione di Molfetta.

Lo Spezia è imbattuto in casa da 10 partite ufficiali, di cui 8 vinte (4 nelle ultime 4 disputate) e 2 pareggiate; ultimo k.o. lo 0-1 dal Benevento del 5 ottobre scorso. Con ben 28 reti su 40 totali segnate nei secondi tempi, di cui 9 dal 46’ al 60’ (nessuno meglio nella Lega B 2019/20 in questa fase di gioco) e addirittura 14 nei 15’ centrali delle riprese, lo Spezia si conferma squadra “diesel”. Dopo la lunga inattività c’è attesa per vedere quali giocatori sceglierà Italiano. Si va verso un 4-3-3 con Federico Ricci, Nzola e Bidaoui in avanti. Italiano è un tecnico che offre enormi garanzie.

Per quel che concerne l’Empoli, i toscani hanno pareggiato ben 7 gare al Castellani, record nella Lega B 2019/20 e sono a –1 dalla zona play-off, il cui ultimo posto è occupato a quota 41 dal ChievoVerona. Le cose sono decisamente cambiate, tuttavia, in casa azzurra dopo il secondo cambio tecnico stagionale. Dopo Bucchi e Muzzi, con Marino le cose sono cambiate: 16 punti in 7 giornate (2,28 di media). Per l’ex allenatore del Catania prima volta da ex dopo aver allenato l’anno scorso – sempre in B – gli “aquilotti”. Così come Italiano anche Marino dovrà vederla con l’inattività forzata: dovrebbe essere confermato il 4-3-3 con Tutino, Mancuso e Bajrami in avanti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *