Calcio -Serie B: Crotone ad un passo dalla A ed il Perugia esonera Cosmi

18

Calcio – Nel consueto resoconto settimanale sul sempre più interessante campionato di serie B la notizia del giorno è l’esonero di Serse Cosmi a Perugia. Il tecnico ha pagato lo scarso rendimento della squadra, che dopo la ripresa da aspirazioni play off è scivolata in piena zona play out.

Così il club in un comunicato:  “Il Perugia comunica di aver sollevato Serse Cosmi dall’incarico di responsabile tecnico della prima squadra. Al mister e al suo staff composto da Fabio Bazzani, Manuel De Maria e Salvatore Pollino vanno i più sentiti ringraziamenti per l’impegno, la serietà e la correttezza dimostrati. La conduzione tecnica della prima squadra sarà affidata nuovamente a Massimo Oddo, al suo vice Marcello Donatelli e al collaboratore tecnico Stefano Fiore”.

Una giornata ricca di emozioni con rovesciamenti di risultati, espulsioni e tante occasioni da rete la 35esima in serie B.  Il Crotone non va oltre l’1-1 in casa contro la Salernitana, ma per i calabresi è un punto d’oro considerando le sconfitte interne di Spezia, Pordenone e Cittadella: la Serie A per i ragazzi di Stroppa è sempre più vicina.

Torna alla vittoria il Benevento vince al Vigorito 3-1 contro il Livorno: doppietta di Sau e gol allo scadere di Kragl per i giallorossi, momentaneo pareggio dei labronici con il rigore di Murilo e per i ragazzi di Inzaghi si avvicina l’attesa sfida con il Frosinone alla ricerca di punti importanti almeno per i playoff.

Il Pordenone commette un gravissimo errore nella corsa alla serie A e  cede 1-2 al Cosenza (inutile gol di Candellone dopo le reti ospiti di Riviere su rigore e Bittante), il Venezia con il penalty di Aramu firma il blitz al Picco di La Spezia e l’Ascoli ottiene il quarto successo consecutivo espugnando il Tombolato di Cittadella per 2-1: decisivo Diogo Pinto dopo l’autogol di Adorni e il pareggio di D’Urso.

In piena zona playoff sale il Pisa che batte 3-2 il Trapani: doppio vantaggio toscano con Vido e Lisi, rimonta siciliana grazie a Kupisz e Piszczek, ma al 90′ è decisivo Marconi. I ragazzi di Castori ko dopo 10 risultati utili consecutivi. Sorpasso dunque dei nerazzurri all’Empoli, che crolla al Castellani contro la Virtus Entella: il rigore di Mancuso e Zurkowski illudono Marino, poi però i liguri calano il poker con la doppietta dell’ex Dezi, Mancosu e Schenetti. A proposito di rimonte, la Juve Stabia, sotto 0-2 contro il Chievo (doppietta di Djordjevic) ribalta tutto con Forte, Troest e Mallamo.

Pareggi per 1-1 tra Pescara e Frosinone (Novakovich risponde a Memushaj) e 0-0 tra Perugia e Cremonese. A tre giornate dalla fine, è piena bagarre in zona playoff e playout con ancora tanto da decidere.

Il Cosenza dopo il bliz a Pordenone torna a sperare nella difficile salvezza, Il Perugia ed il Pescara dai sogni di A sono impelagate nella lotta per non retrocedere e la deludenti Frosinone e Pordenone devono dare risposte immediate per non perdere il treno dei playoff.  Riuscirà la salernitana a rientrare nelle aspiranti alla serie A?  Tre giornate e tutte queste domande troveranno una risposta.

La classifica attuale: Benevento 80, Crotone 62, Spezia 56, Pordenone 55, Frosinone 53, Cittadella 52, Salernitana 51, Pisa 50, Empoli 48, Chievo e Virtus Entella 47, Ascoli 45, Cremonese e Venezia 44, Pescara e Perugia 42, Juve Stabia 41, Cosenza 37, Trapani 36, Livorno 21.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *