Calcio – Serie B – La giustizia sportiva retrocede il Palermo, la Lega B il Foggia

Serie B – Il calcio nel caos e la serie B continua ad essere protagonista di una storia infinita che ha ‘rovinato’ la gestione del campionato in corso. Dopo le polemiche ed i ricorsi di inizio stagione conclusosi con la decisione della Lega di far giocare il campionato a 19 squadre ecco il ventilato colpo di scena di fine campionato.

In poche ore il Palermo si è ritrovato in serie C, il Perugia ai playoff, la Salernitana in serie B senza spareggio e Foggia retrocesso in serie C direttamente.

Ultimo posto, retrocessione in Serie C. Il Tribunale federale si è espresso, accogliendo le richieste della Procura federale: il Palermo sprofonda in un incubo, passando dall’illusione della promozione in A al rischio di dover ripartire da due categorie inferiori. Il club rosanero paga al momento le irregolarità contabili della gestione Zamparini, l’ex patron per cui però il deferimento della Procura federale è “inammissibile”, mentre il revisore dei conti Anastasio Morosi viene condannato a cinque anni più preclusione.

Dunque in seguito alla sentenza del TFN che condanna il alla Serie C, la lega B annulla i playout e fa salvare matematicamente il e la , condannando il alla retrocessione. Scelta giusta?

Ci sarà chiaramente un ricorso, sentenza di secondo grado attesa entro “dieci-quindici giorni” con inevitabile slittamento dei play off e dei play out. E quella potrebbe essere la controrivoluzione.

Niente play out in serie B. Il direttivo della Lega B ha deciso che la retrocessione all’ultimo posto del Palermo va ad aggiungersi alle 3 già stabilite sabato scorso, ovvero Carpi, Padova e Foggia. La proposta sarebbe arrivata dalla Salernitana che in tal modo evita il play out inizialmente stabilito con il Venezia e poi in seguito ipotizzato con il Foggia, considerato il declassamento (deciso dal Tfn in primo grado) del Palermo all’ultimo posto. Invece l’avanzamento di tutte le squadre di una posizione in classifica (che al Perugia varrà la partecipazione ai playoff) non varrà dal 17° al 16° posto.

Anche perché il prossimo venerdì 17 Maggio è atteso al Coni l’esito del ricorso con cui il Foggia chiede la riduzione della penalizzazione fissata in 6 punti: se dovesse essere restituito anche un solo punto, a retrocedere direttamente sarebbe la Salernitana. Ma la nota del Consiglio direttivo della Lega B recita che «ha deliberato all’ unanimità di renderla immediatamente esecutiva e di procedere con le partite dei playoff con le date programmate lo scorso 29 aprile».
«Le quattro squadre retrocesse in C sono dunque Foggia, Padova, Carpi (come determinato dal campo), e Palermo (come deciso dalla giustizia sportiva)».

La serie B iniziata nel caos finisce allo stesso modo e…… non è finita qui!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *