Calcio – Serie B – Perugia: l’avventura di Baldini inizia in salita

80

Calcio – Perugia – Pisa corsaro in extremis (1-3) a Perugia nella 7^ giornata di Serie B. Ospiti avanti al 4′ con Gliozzi e ripresi all’83’ da Di Carmine. La parità, però, dura un battito d’ali perchè prima un rigore ancora di Gliozzi (doppietta) all’88’ e poi un lampo di Toure al 92′ regalano i 3 punti al Pisa. Inizio in  per Silvio Baldini, buona la prima invece per Luca D’Angelo.

LA PARTITA VISTA DA DIVISIONE CALCIO SUPERVISION

Sfida tra squadre in crisi con Perugia e Pisa che hanno raccolto la miseria di 6 punti su 36 disponibili e i nerazzurri ancora a secco di vittorie. Con un inizio così disastroso per entrambe queste settimane sono state occasione di un doppio cambio in panchina. Baldini ha sostituito Castori, mentre Maran è stato sostituito da D’Angelo. Il neo-tecnico nerazzurro, al suo nuovo esordio sulla panchina del Pisa, ha deciso alla fine di togliere tutti gli stranieri non abituati al campionato italiano dall’undici iniziale, lasciando Morutan ed Esteves in panchina. Non ce l’ha fatta a recuperare Torregrossa, mentre Masucci è rimasto in tribuna nonostante la convocazione di ieri. I giocatori in campo si presterebbero per giocare più moduli di gioco, con la possibilità di schierare il 4-3-3, 4-2-3-1 o il 4-3-1-2. D’Angelo decide per il 4-3-3 schierando tra i pali Nicolas, la difesa a quattro composta da Calabresi, Canestrelli, Barba e Beruatto, mentre a centrocampo spazio a Nagy, Touré e Mastinu con il tridente d’attacco composto da Tramoni, Sibilli e Gliozzi. Da Pisa sono arrivati ben 1125 tifosi che hanno riempito tutti i posti a disposizione dello stadio Curi. E’ anche una sfida di ex quella di oggi, soprattutto da parte nerazzurra con tanti volti noti degli ultimi anni e non solo. Da Stefano Cuoghi (vice di Baldini) ed ex allenatore del Pisa nel 2009-2010, ma anche giocatore tra Serie A e B nell’epoca Anconetani, passando per Luca Strizzolo, Francesco Lisi, Andrea Beghetto (attualmente in prestito), Stefano Gori e il pisano Gregorio Luperini. Il primo tempo è quasi un assolo, dal punto di vista delle occasioni da gol, per i nerazzurri. Al 4′ è Gliozzi che di testa porta in vantaggio il Pisa, poi è sempre il numero 9 a colpire un palo e ha fornire un passaggio decisivo per Tramoni, che a fine primo tempo non riesce a trovare la rete del raddoppio. Nella ripresa la partita è molto più equilibrata del primo tempo, con un Perugia che prova a pareggiarla, ma i nerazzurri che agiscono specialmente di contropiede. Succede tutto negli ultimi minuti con il Perugia che prima la pareggia con Di Carmine, poi è il Pisa a trovare il 2-1 su rigore grazia a Gliozzi, poi nel recupero è Touré a segnare la rete del 3-1! Prima vittoria in campionato per i nerazzurri!

Gliozzi in gol (Foto Pisa SC)

PRIMO TEMPO – Parte subito fortissimo il Pisa con un pressing esplosivo. Al 4′ i nerazzurri passano subito in vantaggio con Gliozzi che raccoglie alla perfezione un cross di Nagy e lo traduce in rete di testa. Al 17′ ancora Pisa in attacco con un contropiede innescato da Sibilli per Gliozzi, il quale mette in mezzo per Tramoni, ma Gori riesce a deviare il pallone con uno scatto felino. Al 20′ sempre Tramoni raccoglie palla sulla trequarti, scambia con Sibilli, con Gliozzi che strozza la conclusione e per Gori è facile far sua la sfera. Al 29′ è Luperini a rendersi pericoloso con un destro da fuori, dopo una respinta della difesa nerazzurra. Il Pisa si difende ordinatamente cercando di ripartire in contropiede, ma si vede la mano dell’allenatore poiché la squadra agisce con i singoli che cercano di andare spesso e volentieri in soccorso dei compagni. Al 30′ Gliozzi è vicino al raddoppio e alla doppietta, dopo aver raccolto una respinta fortuita di Sgarbi e aver colpito il palo con un destro dal limite. Sul capovolgimento di fronte Nicolas chiude la porta a Di Carmine. Al 34′ Gliozzi quasi sorprende Gori che si salva in rinvio dal fondo con un rimpallo fortuito. Al 43′ il Pisa chiude il primo tempo divorandosi un gol clamoroso in contropiede. Bellissimo lo scambio Mastinu-Gliozzi-Tramoni, ma l’ex Brescia subisce l’uscita di Gori all’ultimo.

SECONDO TEMPO – La ripresa comincia con un brivido per la difesa del Pisa, con Bartolomei che, da fuori area al 3′, lascia partire un rasoterra che Nicolas non ha difficoltà a bloccare. Comincia meglio il Perugia che, dopo l’intervallo, cambia Casasola per Paz e Kouan per Santoro. Al 58′ D’Angelo effettua anch’esso un doppio cambio mettendo dentro Jureskin e Marin in luogo di Mastinu e Tramoni. Al 59′ Luperini sfiora il gol di testa su cross di Di Carmine. Poco dopo Jureskin si fa scappare il pallone su ottimo assist di Sibilli e spreca una grande occasione praticamente a tu per tu col portiere. Continua ad attaccare il Perugia con Angella servito da Bartolomei, ma il suo colpo di testa al 62′ non trova lo specchio della porta sugli sviluppi di un corner. Al 64′ Sibilli, da calcio di punizione, la mette sul fondo. Un minuto dopo Jureskin, dal limite, lascia partire un bel sinistro, ma Gori blocca a terra. Sul capovolgimento di fronte Beruatto la salva sulla linea di porta e i nerazzurri si salvano. Al 73′ D’Angelo inserisce Morutan al posto di Sibilli che chiude così la sua partita. Al 77′ Nicolas interviene ad evitare il peggio su un cross di Di Serio. All’81’ Beruatto, su punizione, serve Barba, ma il colpo di testa è molto debole e centrale. All’83’, sugli sviluppi di un corner, è il Perugia a trovare la rete del pareggio. All’85’ c’è un tocco di mano dello stesso Di Carmine in area e l’arbitro comanda il calcio di rigore per i nerazzurri. Proprio Gliozzi si incarica di andare sul dischetto di trasformare mettendo a segno la sua doppietta personale. Al 91′ Touré firma anche la rete del 3-1 e la partita finisce così!

BALDINI

Primo tempo brutto, siamo stati anche fortunati ad aver preso solo un gol.
Nel secondo tempo, invece, è cambiata la musica, abbiamo coperto tutte le zone del campo. Alle fine è arrivato un pareggio meritato.
Poi abbiamo concesso ingenuamente un calcio di punizione da cui è scaturito l’episodio del rigore”.
“Dobbiamo lavorare sempre sulla testa perché ad un certo punto subentra la paura.
È mancato il coraggio di ripartire dopo il gol del 2-1.
Non devi pensare a niente se non alla partita. A fine gara ho voluto raccogliere i giocatori da una parte e dirgli che dovranno trasformare i fischi del pubblico in applausi”.
Le parole di mister #Baldini dopo #PerugiaPisa
SAMUEL DI CARMINE
”Dopo il rigore sbagliato nel #derby ci tenevo a sbloccarmi il prima possibile per dare una mano alla squadra.
Con il lavoro quotidiano sono sicuro che ci riprenderemo. Ho trovato in poche squadre un gruppo così bello. Dobbiamo avere più fiducia in noi stessi perché la squadra è forte e formata da uomini veri”.
Queste e altre dichiarazioni di Samuel #DiCarmine nel post di #PerugiaPisa
TABELLINO
PERUGIA-PISA 1-3
Perugia: Gori; Sgarbi, Angella, Dell’Orco; Casasola (46′ Paz), Bartolomei, Luperini, Lisi (72′ Di Serio); Kouan (46′ Santoro); Di Carmine, Strizzolo (61′ Olivieri). A disp. Furlan, Righetti, Iannoni, Vulikic, Melchiorri, Curado. All. Silvio Baldini
Pisa: Nicolas; Calabresi, Canestrelli, Barba, Beruatto; Touré, Nagy, Mastinu (58′ Jureskin, 90′ Rus); Sibilli (73′ Morutan), Gliozzi, M. Tramoni (58′ Marin). A disp. Livieri, Guadagno, Hermannsson, Esteves, De Vitis, Piccinini, Tramoni L., Cissè. All. Luca D’Angelo
Arbitro: Marchetti di Ostia Lido
Reti: 4′ Gliozzi, 83′ Di Carmine, 88′ Gliozzi (rig), 91′ Tourè
Ammoniti: Lisi, Mastinu, Nicolas, Bartolomei, Paz
Note: Recupero 2′ pt, 4′ st. 1125 tifosi pisani presenti a Perugia.