Calcio – Serie A: Lazio corsara a Parma

Lazio – Importante successo della Lazio di Simone Inzaghi che ottiene tre importantissimi punti in quel di Parma con due reti nella parte finale della gara. Decisivi i cambi di Simone Inzaghi che ha inserito (dopo un’ora di gioco), Berisha (risultato il migliore in campo) al posto di uno spento Luis Alberto e Correa al posto di Lucas Leiva ammonito e a rischio espulsione.
La Lazio ha tenuto il pallino del gioco per tutta la partita lasciando ai padroni di casa del Parma soltanto dei temibili contropiede che però non hanno impensierito l’estremo difensore bianco-azzurro Strakosha.
Lavorando con pazienza e cercando il pertugio giusto i romani hanno costretto all’errore la difesa di casa che è capitolata sotto i colpi di Berisha, molto bravo a procurarsi un solare calcio di rigore realizzato da Ciro immobile in modo impeccabile. Il raddoppio è stato siglato, nell’ultima azione della partita (in realtà l’ultimo secondo) grazie a Correa ben servizo da Immobile che si è trovato a tu per tu con il portiere del Parma, Luigi Sepe che nulla ha potuto.

Il mister del Parma, Roberto D’Aversa, non ha nulla da rimproverare alla sua squadra, rimasta in partita fino al minuto 80. Ma l’episodio decisivo che ha cambiato il match è stato, secondo il mister gialloblu, l’ingresso in campo di Correa: “Con l’argentino la Lazio ha cambiato ritmo e ci ha messo spesso in difficoltà. Lui è stato determinante, ma ai miei ragazzi non posso rimproverare nulla. La Lazio è forte e ha tanta fisicità. Peccato per gli ultimi minuti dove abbiamo commesso delle ingenuità regalando a loro i due gol“.

Raggiante Simone Inzaghi molto soddisfatto dei suoi ragazzi e dei tre punti ottenuti in un campo così difficile: “Sapevamo che non sarebbe stato facile, abbiamo avuto pazienza e abbiamo meritato la vittoria. Siamo stati bravi ad approfittare nel secondo tempo degli spazi, ho la fortuna di avere uomini importanti in panchina, Berisha e Correa sono stati molto bravi.”
“Sulle ultime sette partite di campionato ne abbiamo vinte sei ed abbiamo perso il derby, la nostra Serie A non è semplice. Dobbiamo continuare a far punti e vincere, probabilmente va anche tenuto conto il fatto che quest’anno il campionato è di un livello superiore rispetto allo scorso anno”.
Una nota speciale per Berisha da parte del mister laziale: “Unisce le due fasi nel migliore dei modi: dà qualità e quantità. Quest’estate quando Tare me lo ha proposto ho subito espresso la mia gioia, può fare bene. E’ stato due mesi fuori, già con la Nazionale ha avuto minutaggio: punto su di lui, ci credo. Oggi ci ha aiutato a vincere una partita non facile.”

Tante famiglie laziali hanno sostenuto i giocatori della squadra Bianco-Azzurra trascorrendo una domenica all’insegna della famiglia e dello sport. Ottimo il comportamento di entrambe le tifoserie (se si esclude un fumogeno lanciato vicino alla porta laziale dopo la prima rete dei capitolini).

PAGELLE:

Parma (4-3-3): Sepe 6,5; Iacoponi 6, Bruno Alves 6,5, Gagliolo 6,5, Gobbi 6; Rigoni 6, Stulac 6,5, Barillà 6; Siligardi 5,5 (79′ Ciciretti sv), Inglese 6 (57′ Ceravolo 6), Di Gaudio 6 (67′ Biabiany 6). A disposizione: Frattali, Bagheria, Deiola, Scozzarella, Gazzola, Sprocati, Bastoni. Allenatore: D’Aversa.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha 6; Luiz Felipe 6, Acerbi 6,5, Radu 6,5; Patric 6, Parolo 6, Lucas Leiva 6,5 (57′ Berisha 7,5), Milinkovic-Savic 6, Lulic 7; Luis Alberto 5,5 (57′ Correa 7); Immobile 6,5. A disposizione: Proto, Guerrieri, Bastos, Caceres, Lukaku, Marusic, Wallace, Cataldi, Murgia, Caicedo. Allenatore: S. Inzaghi.

IL TABELLINO:

Ammoniti: Lucas Leiva (L), Gobbi (P), Siligardi (P), Luis Alberto (L), Milinkovic-Savic (L)

Espulsi:

Marcatori: Immobile (rigore) 81′, Correa 93′




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *