Calcio – Storica promozione, il Pordenone conquista la Serie B

Calcio – Storica promozione, il Pordenone  conquista la Serie B dopo una grande stagione!

La squadra conquista la serie cadetta con una giornata di anticipo. Esplode la gioia in città.

Per la prima volta nella sua storia lunga 99 anni, il Pordenone Calcio approda in Serie B.

La squadra allenata da Attilio Tesser, alla terza vittoria del campionato di C dopo quelle con Novara e Cremonese, ha ottenuto la certezza del salto di categoria grazie al successo di oggi per 3-1 contro il Giana Erminio, con reti di Candellone, Ciurria e Barison. Questo successo vale la B perché consente ai ‘ramarri’ di mantenere il vantaggio di +5 sulla Triestina a un turno dalla fine del torneo.

Un risultato straordinario raggiunto grazie ad un’attenta e scrupolosa programmazione sportiva ed aziendale, alla valorizzazione dei giovani e al forte radicamento sul territorio.

Dopo aver fallito il primo tentativo, a Gubbio, la festa è scoppiata, in casa, davanti ai propri tifosi. Un traguardo impensabile fino a qualche anno fa ma che, sotto la guida del presidente Mauro Lovisa, è arrivato proprio nel 99esimo anno di storia del club. Un sogno che si realizza e che ha fatto esplodere di gioia tutta la città, con tanti pordenonesi che, nonostante il meteo decisamente poco primaverile, hanno voluto seguire il match anche davanti al maxi-schermo in piazza. E i festeggiamenti, naturalmente, continueranno fino a tarda notte…

Un progetto non solo sportivo ma anche sociale, in cui Assiteca ha creduto e che sostiene fin dal 2011, forte anche della conoscenza della regione in cui è presente con i propri uffici fin dal 1989 e dove ha sede anche Assiteca Agricoltura.

Per contribuire maggiormente allo sviluppo del progetto neroverde, Assiteca è inoltre diventata socia del Pordenone Calcio lo scorso dicembre, avendo aderito con entusiasmo a “Pordenone 2020”, il crowdfunding, unico in Italia, lanciato dal club neroverde e fondato sui principi di trasparenza e partecipazione.

La squadra friulana, soprannominata i “ramarri” dai propri supporter, si è distinta negli ultimi anni fra le migliori realtà della terza divisione, giocando tre play-off negli ultimi 3 anni, ed è salita alla ribalta della cronaca nazionale sportiva, e non solo, nel 2017 giocando a San Siro gli ottavi di finale di Coppa Italia, partita persa contro l’Inter solo ai rigori dopo aver fatto sognare una città intera.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *