Calcio – Torna la Serie A con la trentesima giornata

Calcio – Si è appena conclusa la ventinovesima giornata del campionato di serie A e, da questa sera, sarà al via la trentesima.

La 30esima di campionato sarà spalmata su tre giorni, si giocherà da questa sera a giovedì 4 aprile: si comincia con Milan e Juventus, chiude l’Atalanta contro il Bologna. In evidenza Torino-Sampdoria e Roma-Fiorentina.

OGGI

Ad aprire la 30esima giornata di Serie A sarà il Milan, impegnato alle 19 di martedì 2 aprile a San Siro contro l’Udinese di Tudor, una squadra impegnata  nella lotta per la salvezza che ha ottenuto tre punti importanti contro il Genoa. Il Milan viene da due sconfitte, di cui una pesantissima nel derby contro l’Inter e l’altra con la Sampdoria, l’errore di Donnarumma e la poca lucidità hanno creato difficoltà a Gattuso e l’ambiente rossonero teme di perdere la zona Champions League.

Questa sera, dalle 21 la Juventus capolista, scenderà in campo in Sardegna senza Ronaldo e Dybala: Allegri per affrontare un Cagliari in salute si affiderà a Kean, ragazzo di 19 anni già omaggiato da gran parte del mondo calcistico italiano come il nuovo Riva con il rischio di caricare il ragazzo di troppe responsabilità e bruciarlo prima che possa acquistare continuità e crescere.

Il Cagliari ed i suoi tifosi attendono con trepidazione la Juventus anche se, l’assenza di Ronaldo ha deluso le aspettative dei tanti sportivi che si accalcheranno al sant’Elia.

MERCOLEDI’ IN CAMPO

Il mercoledì di Serie A comincerà alle ore 19, quando ad Empoli scenderà in campo il Napoli per una partita il cui pronostico appare chiuso. I ragazzi di Ancelotti arrivano da una buona partita contro la Roma: il pericolo per i partenopei viene dalla ‘disperazione dei toscani’ le cui speranza di salvezza passano per grinta e determinazione che non potranno mancare domani sera.

Dalle 21 ecco le altre partite della giornata in contemporanea: la Lazio, impegnata nell’ennesimo tentativo stagionale di raggiungere il traguardo Champions League, oltre alla sempre ambita Coppa Italia, giocherà a Ferrara contro una Spal che ha ritrovato la serenità dopo le vittorie nello scontro diretto contro il Frosinone ed il risultato di prestigio contro la Roma. Per i capitolini, con una partita da recuperare (contro l’Udinese il prossimo 17 aprile), Inter e Milan appaiono all’orizzonte e l’occasione è di quelle ghiotte per continuare a credere in quell’obiettivo sfuggito lo scorso anno negli ultimi minuti di Lazio-Inter tra le polemiche. Partita importantissima per l’Inter di Spalletti, sempre alle prese con il caso Icardi e con il morale a terra dopo la sconfitta interna contro la Lazio: giocare a Genoa a Marassi non è facile per nessuno ma una saracinesca come Handanovic può garantire quella compattezza difensiva necessaria contro il coriaceo Genoa imbattuta nelle ultime quattro gare di campionato disputate in casa ( sue vittime tra le altre Lazio e Juventus) e decisa a vendicare lo 0-5 dell’andata.

Attesa anche per Roma-Fiorentina, sfida tra due squadre in crisi: la squadra di Ranieri, non sembra aver tratto giovamento dal cambio di allenatore, due sconfitte contro Spal e Napoli, dopo la sconfitta nel derby  e l’eliminazione dalla Champions League. I viola di Pioli, invece, non vincono dal 17 febbraio scorso e le possibilità di centrare l’Europa sono appese a un filo.

Torino-Sampdoria sono alla ricerca di punti per un posto in Europa, sciuponi i granata, spinti da un Quagliarella in grande spolvero i doriani e guidati da un allenatore che meriterebbe una grande occasione come Giampaolo.

GIOVEDI IN CAMPO

Ma non finisce qui: calcio anche giovedi con Sassuolo-Chievo (dalle 19), con due squadre in crisi di risultati. I gialloblù, a -16 dalla salvezza, mentre la squadra di De Zerbi, mai vincente dal 26 gennaio in poi, che rischia di rimanere invischiata nella lotta per non andare in Serie B.

Ad Atalanta-Bologna il compito di concludere la giornata: due squadre in salute alla ricerca di punti per i rispettivi obiettivi, il sogno europeo per la compagine di Gasperini e la salvezza per un Bologna che appare rigenerato dalla cura “Sinisa”.

Un turno di campionato tutto da seguire e tanti appuntamenti per un Aprile ricco di incontri ed emozioni.

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *