France 2019 – Calcio: boom di ascolti per Brasile-Italia

France 2019 –  Ascolti record: Italia-Brasile, 6 milioni e mezzo con il 29,3% di share!

France 2019 – Sono stati ben 6.525.000 i telespettatori collegati sulla rete ammiraglia della tv di Stato, per uno share complessivo del 29,3%.  Un risultato che conferma il crescente interesse attorno al gruppo azzurro, che ha ora quasi una settimana di tempo prima di giocare il suo ottavo di finale, previsto per il 25 giugno contro una tra Cina e Nigeria. Il dato non comprende i dati di Sky Sport, che potrebbero portare ad oltre 7 milioni il computo complessivo.

Finale agrodolce per le atlete azzurre. Termina infatti con una sconfitta indolore la prima fase dei Mondiali di calcio femminile 2019 dell’Italia in Francia.

A Valenciennes le azzurre sono state superate 1-0 dal Brasile, con la realizzazione di Marta al 74′ su un calcio di rigore molto generoso, che comunque non va ad alterare gli equilibri del girone.

L’Italia conclude in vetta alla classifica per effetto della miglior differenza reti, visto che l’Australia contro la Giamaica non è andata oltre il 4-1 e dunque arriva alle spalle delle ragazze nostrane e davanti alle sudamericane, per via della classifica avulsa. Con questo riscontro, la Nazionale se la vedrà contro una delle migliori terze agli ottavi di finale e probabilmente contro uno tra Cina e Nigeria.

La partita…..

PRIMO TEMPO – Milena Bertolini opta per un 4-3-1-2 con Girelli che agisce da trequartista, alle spalle della coppia formata da Bonansea e Giacinti, che fa il suo esordio dal 1′. Il Brasile risponde con Cristiane riferimento offensivo, assistita da Ludmila, Marta e Debinha. Le verdeoro partono forte, cercando di mettere sotto pressione le azzurre che, comunque, sanno affrontare bene il pressing avversario. Al 5′ è stupenda la ripartenza di Giacinti e il tiro di Bonansea costringe Barbara alla deviazione. All’11’ rispondono le sudamericane con un’iniziativa di Marta ma Giuliani fa buona guardia. Si gioca a ritmo molto alto e Debinha al 22′ fa venire i brividi con un diagonale che non trova la porta nostrana. Le italiane, però, rispondono colpo su colpo e Girelli prima si rende protagonista di una marcatura di pregevole fattura, però in fuorigioco, e poi non trova la porta su un colpo di testa perentorio. La formazione di Bertolini è abilissima ad agire di rimessa ed è sempre Bonansea a condurre la transizione ma il portiere brasiliano è attento.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa il Brasile prende in mano il pallino del gioco e su palla inattiva sfiora il gol del vantaggio: al 52′ la traversa di Andressinha e al 66′ una conclusione della neo entrata Beatriz si spegne di poco a lato. Fatica l’Italia ad alleggerire la pressione e purtroppo arriva il rigore per le brasiliane per un contatto tra Debinha e Linari in area. La VAR conferma e Marta spiazza Giuliani. Per l’asso verdeoro si tratta del 17° gol in carriera nella fase finale dei Mondiali. Si soffre negli ultimi minuti ma le italiane tengono botta e, visti il risultato tra australiane e giamaicane, arriva il primato del raggruppamento.

Dispiace per la sconfitta ma sono orgogliosa della prova delle ragazze. Stasera abbiamo affrontato una squadra molto forte e abbiamo avuto le nostre chance per vincere. Comunque essere arrivate in vetta al girone non era assolutamente previsto alla vigilia e deve essere sottolineato. Ora la cosa più importante è recuperare le energie e proiettarsi al prossimo turno nel migliore dei modi“,  queste e dichiarazioni del CT Milena Bertolini poco dopo il fischio finale.

Cristiana Girellioggi contava essere prime alla fine di questa fase. Certo, dispiace aver perso ma comunque abbiamo avuto le nostre occasioni. E’ giusto dire che questo risultato era tutt’altro che scontato, anche se ora sembrava alla portata.Non è stato facile e ciò è stato conseguenza del nostro lavoro e dei nostri sacrifici. Ora ci godiamo il momento ma la nostra testa è già alla prossima sfida. Nigeria o Cina? Forse sono meglio le cinesi per il nostro stile di gioco ma a questi livelli una vale l’altra, essendo ai Mondiali. Noi, comunque, ce la giocheremo con lo stesso spirito messo in mostra in queste partite“.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *