Francia 2019 – Mondiali di calcio femminile: squadre, date e figurine

Calcio femminile – Un’importante appuntamento per gli amanti del calcio è fissato per Giugno in Francia.

A dare lustro all’evento anche la collezione FIFA Women’s World Cup di Francia 2019. Infatti  è la terza raccolta che la casa editrice di Modena dedica ai Mondiali di calcio femminile, dopo quelle per i tornei di Germania 2011 e Canada 2015.

La collezione si apre con una pagina istituzionale con 5 figurine sui loghi della manifestazione e con altre tre pagine con 18 figurine dedicate alle città e agli stadi francesi che ospiteranno le partite.

Ci sarà una sezione sulle 24 Nazionali del torneo: ad ogni squadra sono riservate due pagine contenenti le figurine di 17 giocatrici, oltre al logo della federazione e al team schierato.

La raccolta si chiude con due sezioni: una dedicata al programma della manifestazione, contenente la figurina del pallone ufficiale, ed un’altra con i 10 maggiori record del torneo, sia di squadra che singoli.

Le ragazze della nazionale italiana Milena Bertolini sbarcano per la prima volta sull’album della Panini, in edicola da oggi. a tutti viene data la possibilità, con questo interessant album, di collezionare tutte le figurine delle Azzurre che prenderanno parte, dal prossimo 7 giugno, al Mondiale di Francia. Una collezione per “studiare” le calciatrici e arrivare pronti all’appuntamento francese, con tante ragazze, ai più sconosciute che sanno mostrare, eccome, di giocare al calcio.

Da ricordare l’importanta appuntamento che che Sky Sport seguirà garantendo una copertura totale del torneo: in diretta tutte le 52 partite del torneo, di cui 37 in esclusiva.

Alla fase finale, in programma dal 7 giugno al 7 luglio 2019, prenderanno parte 24 squadre, compresa la Francia padrona di casa e le otto qualificate europee. Le squadre verranno suddivise in sei gironi da quattro; accederanno alla fase a eliminazione diretta le prime due classificate e le quattro migliori terze. 

Per ulteriori dettagli, come i criteri di spareggio per le squadre che concludono il girone a pari punti o per determinare la vincitrice dopo i supplementari, è possibile consultare il regolamento ufficiale della competizione.

IL SORTEGGIO

Gruppo A: Francia (paese ospitante), Sud Korea, Norvegia, Nigeria
Gruppo B: Germania, Cina, Spagna, Sud Africa
Gruppo C: Australia, Italia, Brasile, Giamaica
Gruppo D: Inghilterra, Scozia, Argentina, Giappone
Gruppo E: Canada, Camerun, Nuova Zelanda, Olanda
Gruppo F: Stati Uniti (Campioni in carica), Tailandia, Cile, Svezia

FIXTURES

FASE A GIRONI
Venerdì 7 giugno
Gruppo A: Francia – Sud Korea (21:00, Parigi)

Sabato 8 giugno
Gruppo A: Norvegia – Nigeria (15:00, Reims)
Gruppo B: Spagna – Sud Africa (18:00, Le Havre)
Gruppo B: Germania – Cina (21:00, Rennes)

Domenica 9 giugno
Gruppo C: Australia – Italia (13:00, Valenciennes)
Gruppo C: Brazil – Giamaica (15:30, Grenoble)
Gruppo D: Inghilterra – Scozia (18:00, Nizza)

Lunedì 10 giugno
Gruppo D: Argentina – Giappone (18:00, Parigi)
Gruppo E: Canada – Camerun (21:00, Montpellier)

Martedì 11 giugno
Gruppo E: Nuova Zelanda – Olanda (15:00, Le Havre)
Gruppo F: Cile – Svezia (18:00, Rennes)
Gruppo F: Stati Uniti – Tailandia (21:00, Reims)

Mercoledì 12 giugno
Gruppo A: Nigeria – Sud Korea (15:00, Grenoble)
Gruppo B: Germania – Spagna (18:00, Valenciennes)
Gruppo A: Francia – Norvegia (21:00, Nizza)

Thursday 13 giugno
Gruppo C: Australia – Brasile (18:00, Montpellier)
Gruppo B: Sud Africa – Cina (21:00, Parigi)

Friday 14 giugno
Group D: Giappone – Scozia (15:00, Rennes)
Gruppo D: Inghilterra – Argentina (18:00, Le Havre)
Gruppo C: Giamaica – Italia (21:00, Reims)

Sabato 15 giugno
Gruppo E: Olanda – Camerun (18:00, Valenciennes)
Gruppo E: Canada – Nuova Zelanda (21:00, Grenoble)

Domenica 16 giugno
Gruppo F: Stati Uniti – Cile (15:00, Parigi)
Gruppo F: Svezia – Tailandia (18:00, Nizza)

Lunedì 17 giugno
Gruppo B: Cina – Spagna (18:00, Le Havre)
Gruppo B: Sud Africa – Germania (18:00, Montpellier)
Gruppo A: Nigeria – Francia (21:00, Rennes)
Gruppo A: Sud Korea – Norvegia (21:00, Reims)

Tuesday 18 giugno
Gruppo C: Giamaica – Australia (21:00, Grenoble)
Gruppo C: Italia – Brasile (21:00, Valenciennes)

Mercoledì 19 giugno
Gruppo D: Giappone – Inghilterra (21:00, Nizza)
Gruppo D: Scozia – Argentina (21:00, Parigi)

Thursday 20 giugno
Gruppo E: Camerun – Nuova Zelanda (18:00, Montpellier)
Gruppo E: Olanda – Canada (18:00, Reims)
Gruppo F: Svezia – Stati (21:00, Le Havre)
Gruppo F: Tailandia – Cile (21:00, Rennes)

FASE A ELIMINAZIONE DIRETTA
Ottavi di finale:
Sabato 22 giugno
38: 1B – 3A/C/D (15:00, Grenoble)
37: A2 – C2 (18:30, Nizza)
Domenica 23 giugno
39: 1D – 3B/E/F (17:30, Valenciennes)
40: 1A – 3C/D/E (21:00, Le Havre)
Lunedì 24 giugno
41: 2B – 2F (18:00, Reims)
42: 1F – 2E (21:00, Parigi)
Martedì 25 giugno
43: 1C – 3A/B/F (18:00, Montpellier)
44: 1E – 2D (21:00, Rennes)

Quarti di finale:
Giovedì 27 giugno
45: V37 – V39 (21:00, Le Havre)
Venerdì 28 giugno
46: V40 – V41 (21:00, Parigi)
Sabato 29 giugno
47: V43 – V44 (15:00, Valenciennes)
48: V38 – V42 (18:30, Rennes)

Semifinali:
Martedì 2 luglio
49: V45 – V46 (21:00, Lione)
Mercoledì 3 luglio
50: V47 – V48 (21:00, Lione)

Finale per il terzo posto:
Sabato 6 luglio (17:00, Nizza)

Finale:
Domenica 7 luglio (17:00, Lione)

Tutti gli orari CET

Finali mondiali precedenti (squadre europee in grassetto)
2015: Stati Uniti – Giappone 5-2; Vancouver, Canada
2011: Giappone – Stati Uniti 2-2 (dts, 3-1 rig.); Francoforte, Germania
2007: Germania – Brasile 2-0; Shanghai, Cina
2003: Germania – Svezia 2-1 (dts, oroen gol); Carson, Stati Uniti
1999: Stati Uniti – Cina 0-0 (dts, 5-4 rig.); Pasadena, Stati Uniti
1995: Norvegia – Germania 2-0; Stoccolma, Svezia
1991: Stati Uniti – Norvegia 2-1; Guangzhou, Cina

Medaglie olimpiche (squadre europee in grassetto)
2016: Germania (oro), Svezia (argento), Canada (bronzo); Rio de Janeiro, Brasile
2012: Stati Uniti (oro), Giappone (argento), Canada (bronzo); Londra, Regno Unito
2008: Stati Uniti (oro), Brasile (argento), Germania (bronzo); Pechino, Cina
2004: Stati Uniti (oro), Brasile (argento), Germania (bronzo); Atene, Grecia
2000: Norvegia (oro), Stati Uniti (argento), Germania (bronzo); Sydney, Australia
1996: Stati Uniti (oro), Cina (argento), Norvegia (bronzo); Atlanta, Stati Uniti




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *