Zeman: “Tornerei a Foggia ma senza Canonico”

136

Zeman – L’ultima uscita di Zdenek Zeman da allenatore del Foggia ha visto il boemo ospite dell’istituto professionale Pacinotti: «Ho allenato ragazzi fantastici – ha detto il tecnico di Praga agli studenti – e per questo mi dispiace dover lasciare la squadra e una città che mi ha sempre dato tanto sul lato umano. Dispiace perché ero venuto qui anche per migliorare l’immagine di Foggia, spesso bistrattata». Alcune condizioni potrebbero convincere il boemo a rimanere: «Potrei certamente ritornare, non con questa società. Tra me ed il presidente c’è una grossa disparità di vedute sul modo di vedere il calcio, vediamo le cose in modo diverso».

Nel frattempo novità in vista per il Pescara, pronto alla rivoluzione dopo un’annata deludente. Il Centro anticipa le mosse del club abruzzese: “Manca solo l’annuncio ufficiale ma Daniele Delli Carri sarà il nuovo direttore sportivo del Pescara”. Pronto il cambio anche in panchina: “Operazione nostalgia abbondantemente avviata: accelerata importante per un altro ritorno, e che ritorno. In pole position per la panchina c’è il 75enne Zdenek Zeman, che con Delli Carri firmò nel 2012 l’impresa del Pescara in Serie A con in campo i vari Insigne, Immobile e Verratti”. Dovesse tramontare l’ipotesi Zeman, ecco l’alternativa: “A dire il vero è più giusto parlare di alternativa perché nel taccuino della dirigenza biancazzurra è rimasto solo Alberto Colombo che è anche il nome nuovo e mai uscito fino ad ora”. 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.