Pallanuoto – Presentata la nuova stagione della Lazio

Lazio Nuoto – Ci siamo: ormai il ritorno nelle piscine è ad un passo ed uno degli spettacoli sportivi più emozionanti del mondo, quello della pallanuoto sta per ritornare con i suoi appuntamenti settimanali. Da sabato il via al campionato maschile di A1 con squadre agguerrite e pronte a tutto per vincere ed entusiasmare i propri tifosi.
La Waterpolo purtroppo non è esente dalla crisi economica che attanaglia il Vecchio Continente: una o al massimo due squadre sono esenti dalla problematica (Pro Recco e Brescia) ma le altre si sono dovute arrangiare con pochi sponsor e pochissimi fondi ma saranno al via con quello che nella pallanuoto non potrà mai mancare l’entusiasmo.

Mi sono recato personalmente alla presentazione della più gloriosa compagine capitolina di pallanuoto, la Lazio Nuoto società da seguire con interesse.

Una compagine con quattro ragazzi (lo zoccolo duro), ricchi di esperienza e voglia di fare ed un nutrito gruppo di giovani di belle speranze pronte a crescere grazie ad allenatore in grado di donar loro le giuste motivazioni e capece di sa insegnare ai giovani i segreti di uno sport dagli allenamenti molto impegnativi e dai sacrifici significativi.

Lo scorso anno tutti credevano ad un campionato che avrebbe portato alla retrocessione della Lazio ma così non è stato ed anzi, i ragazzi di Claudio Sebastianutti sono andati oltre le più rosee aspettative salvandosi con onore.
La nuova stagione è iniziata con il passaggio del turno di Coppa Italia ed è già un ottimo biglietto da visita.
E’ inutile fingere di non sapere quanto possa apparire grave che per la nuova stagione la squadra ha perso 4 elementi (e non sono pochi) andati a cercare gloria in alte compagini, ma la Lazio conta sull’esperienza di capitan Federico Colosimo un vero e proprio gladiatore, una guida dei compagni, una persona educata e stimata che abbiamo potuto veder crescere negli ultimi anni fino a divenire un vero e proprio leader.

Ma torniamo alla presentazione ufficiale della squadra avvenuta presso lo sponsor Macron a Settebagni. Dunque su il sipario per l’inizio della stagione. Ecco la nuova Lazio Nuoto di mister Sebastianutti che nel massimo campionato di pallanuoto proverà a centrare di nuovo la salvezza.

Si riparte da una salvezza meritata, dai romani, da un gruppo unito e da un mix tra esperienza e tanta gioventù. Si riparte dalla Lazio Nuoto, presentata oggi da una realtà che punta a sorprendere anche nel campionato di serie A1 2018/2019. Il debutto il 17 ottobre alle 15 contro l’Ortigia a Siracusa, la prima in casa il sabato seguente con il Quinto. E’ stata un’estate caratterizzata da alcuni addii, ma, grazie agli sforzi della società, sono stati mesi importanti anche per ufficializzare graditissime conferme come quella di Giacomo Cannella, nazionale azzurro, sempre più al centro del progetto Lazio. In panchina siede Claudio Sebastianutti, ormai mister a tutti gli effetti, che insieme alla sua squadra ha già conquistato la prima impresa stagionale, ovvero superare il primo turno di Coppa Italia contro tutti i pronostici e come non accadeva da anni. I ragazzi saranno capitanati da Federico Colosimo, l’uomo che incarna lo spirito laziale. Al suo fianco gli altri “senatori”, gli amici di una vita, come Matteo Leporale in costante ascesa e dai numeri record, che ha confermato il suo straordinario attaccamento a questi colori, Raffaele Maddaluno, il veterano universale, Daniele Giorgi, la guida in acqua e sempre più fondamentale per il gruppo, i talenti ormai affermati Vincenzo Correggia, Alessandro Vitale, Marco Ferrante, Davide Sebastiani e Andrea Narciso. Saranno loro i deputati a far crescere i giovani che completano la rosa: il portiere Simone Garofalo, Luigi Marini, Matteo Biancollilla, a cui si è aggiunto l’ottimo talento di Mattia Antonucci. Tutti debuttanti, o quasi, in serie A1.

Il presidente della Lazio Nuoto, Massimo Moroli: “Il campionato parte diviso a metà: ci saranno Pro Recco, Brescia e Sport Management che faranno una stagione a sé, poi tra le altre undici squadre ci sarà un grande equilibrio. La Lazio ha perso quattro giocatori forti: Spione, Gianni, Di Rocco e Tulli, però ha risposto con il ritorno di Narciso e l’arrivo di Antonucci, due giovani su cui puntiamo molto. La nostra forza si basa sugli uomini ed è un aspetto su cui poche squadre possono contare. Qui siamo come una grande famiglia: esiste uno spirito di appartenenza e un attaccamento ai colori sociali unico. Nelle difficoltà sappiamo dare il nostro meglio e purtroppo inizieremo il campionato proprio senza Narciso e Cannella che sono infortunati. Noi però abbiamo già dimostrato in Coppa Italia di saper arginare le assenze, disputando partite di grande cuore. Il nostro obiettivo è mantenere la categoria e io credo molto nel lavoro che stiamo portando avanti. Claudio Sebastianutti è un tecnico bravissimo che ha sempre tirato il meglio dai suoi giocatori”

Le dichiarazioni del tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “Sta per iniziare il centesimo campionato e ai nastri di partenza ci siamo anche noi. Abbiamo perso giocatori importanti ma siamo riusciti a salvaguardare la nostra competitività grazie agli immensi sforzi del Presidente, che è riuscito a fondere grandi riconferme a giovani innesti. Sarà un campionato più duro ed equilibrato dello scorso anno, al quale parteciperanno contendenti che per la maggior parte si sono rinforzate. La via della salvezza passa sicuramente dalla capacità di sapersi riadattare dopo la perdita di quattro giocatori e trovare il giusto equilibrio con i nuovi. Questa ricostruzione sarà sicuramente un’impresa. Difficile? Meno di quanto si possa pensare, se la tua tattica, insieme a tutto ciò che vuoi trasmettere si regge su un gruppo con un carattere e una voglia incredibile. Sono ragazzi che si aiutano, mi aiutano e si sacrificano quotidianamente. Con loro è tutto più semplice e divertente”.

Il capitano della Lazio Nuoto, Federico Colosimo: “Io sono contento di avere questo gruppo a disposizione. Sono felice perché si è mantenuta l’anima e l’ossatura della squadra. E’ tornato un ragazzo che è cresciuto molto come Andrea Narciso e un altro molto talentuoso come Mattia Antonucci, che ha già dimostrato il suo valore in Coppa Italia e ci darà una grande mano. Il passaggio di turno non deve montarci la testa, perché abbiamo affrontato squadre ancora in preparazione e anche per noi era un test in vista del campionato. Quest’anno sarà durissima, siamo una delle squadre più giovani di Serie A1 e siamo tutti romani. Di contro, siamo un grandissimo gruppo, ci conosciamo da anni, ci vogliamo bene e non molliamo mai: queste sono le prime armi. La salvezza, se dovesse essere raggiunta, sarebbe veramente un grande risultato”.

Per chiudere un siparietto che mi ha coinvolto personalmente ma da raccontare per evidenziare lo spirito di questa squadra: Claudio Sebastianutti, dopo essersi cordialmente informato mi ha personalmente invitato a portargli mio figlio che gioca a pallanuoto per dargli un occhiata con l’intento di spronarlo a lavorare bene perché i giovani, con i loro valori sono il futuro della Lazio Pallanuoto e crescendo avranno il compito di farla ‘volare’. E Claudio Sebastianutti sa molto bene come farlo!

La Rosa della Lazio Nuoto 2018/19:

VINCENZO CORREGGIA MODENA 12/08/1996 (P)

SIMONE GAROFALO ROMA 15/01/2000 (P)

DANIELE GIORGI ROMA 6/01/1985

MATTIA ANTONUCCI ROMA 2/11/2000

FEDERICO COLOSIMO ROMA 11/10/1988 (C)

GIACOMO CANNELLA ROMA 12/02/1997

RAFFAELE MADDALUNO ROMA 17/12/1988

MATTEO LEPORALE ROMA 2/07/1983

ALESSANDRO VITALE ROMA 1/08/1997

DAVIDE SEBASTIANI ROMA 2/05/1995

MARCO FERRANTE ROMA 28/06/1997

ANDREA NARCISO ROMA 8/04/2000

LUIGI MARINI ROMA 15/07/2000

MATTEO BIANCOLILLA ROMA 1/02/2001




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *