Calcio – Champions League : risultati e tabellini

Un martedì con risultati interessanti quello di Champions League da poco conclusosi. Il Benfica conquista la vittoria sconfiggendo la Dinamo Kiev di (l’1-0 arriva con il calcio di rigore trasformato da Salvio) e raggiunge il Napoli al comando del Gruppo B a quota 7 punti. Guardiola ottiene con il City un’importante vittoria ai danni del Barcellona mentre il Bayern di Ancelotti vince in rimonta a Eindhoven grazie alla doppietta di Lewandowski. Atletico e Psg, ottengono tre punti allo scadere.
CHAMPIONS LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICHE

GRUPPO B
BESIKTAS-NAPOLI 1-1
Il Napoli trova un pareggio, meritato, nei minuti finali. Sul piano del gioco, il collettivo napoletano ha avuto una maggiore consistenza, soprattutto nel secondo tempo, nonostante abbia dovuto subire il rigore trasformato da Quaresma, per un tocco di Maksimovic col braccio. Tanto possesso palla ma poco concretezza sotto porta, tant’è che Fabri, il portiere del Besiktas, non ha dovuto compiere nessun prodigio. Sarri adirato negli spogliatoi.

Benfica-Dinamo Kiev 1-0: decide Salvio su rigore

BENFICA-DINAMO KIEV 1-0: La prima occasione dei padroni di casa è con Luisao: il colpo di testa del centrale si perde di poco sopra la traversa. La conclusione di Mitroglou termina sul fondo e al tramonto dei 45 minuti iniziali ecco arrivare l’1-0 del Benfica: fallo di Vida ai danni di Luisao e calcio di rigore realizzato da Salvio. Al 53‘ Gonçalo Guedes va a un passo dal raddoppio, il suo missile si stampa sulla traversa e un quarto d’ora più tardi Rui Vitoria dice grazie a Ederson che neutralizza il tentativo dagli 11 metri di Moraes.

GRUPPO A
BASILEA-PSG 1-2: Ci vogliono 43 minuti per assistere al vantaggio della squadra di Emery. L’autore del gol è Matuidi, che capitalizza l’assist di Meunier da calcio d’angolo. Al 76’ il pareggio del Basilea con il tiro-cross di Zuffi, entrato poco prima al posto di Delgado. Al 90′ la botta di Meunier che porta i tre punti ai parigini.
LUDOGORETS-ARSENAL 2-3: Quanti brividi per i Gunners. Prima vanno sotto di due reti (Cafu al 12’, Keseru al 15’) e poi la rimontano con i timbri di Xhaka (20’), Giroud (41’) e Ozil (88′).

GRUPPO C
MANCHESTER CITY-BARCELLONA 3-1: Dominio blaugrana nella prima parte del match. Ci pensa sempre lui, Leo Messi. La Pulce trafigge Caballero nell’angolino basso di sinistra e sigla l’1-0. Al 39’ il pareggio della squadra di Guardiola: Gundogan riceve da Sterling e riporta i conti in parità. Poco più tardi è Fernandinho a sfiorare il gol del possibile vantaggio. E al 51’ il capolavoro di De Bruyne su calcio di punizione: la traiettoria non è impossibile, ma ter Stegen sfiora soltanto e il belga si rende protagonista del sorpasso del City. Il Barça non ci sta e con André Gomes si ferma sulla traversa. Chi la chiude? Ancora Gundogan. L’ex Dortmund finalizza un contropiede straordinario depositando in rete la sponda di Aguero, che cade e involontariamente serve il compagno di squadra con un braccio.

MOENCHENGLADBACH-CELTIC 1-1: Assist di Hazard e conclusione vincente di Stindl: il Borussia fa festa al 32’. La partita cambia al 75’ con il rosso a Korb e il rigore trasformato da Dembélé che vale il pareggio scozzese.

GRUPPO D
ATLETICO MADRID-ROSTOV 2-1: Il sinistro di Griezmann apre le marcature al 28’, ma due minuti più tardi arriva il pareggio degli ospiti firmato da Azmoun. In pieno recupero la doppietta del francese fa esplodere il Vicente Calderon.

PSV-BAYERN 1-2: A sorpresa passa in vantaggio il Psv. Gli olandesi sbloccano al 14’ con Arias, poi il tocco di mano in area da parte di Guardado regala il penalty al Bayern che pareggia con il solito Lewandowski. Il bomber polacco si ripete al 74’ (anche tre pali colpiti nell’arco del match) e fa felice Ancelotti.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *