EPICA BOSCA S.BERNARDO CUNEO: NOVARA CADE 3-2

S.BERNARDO CUNEO – L’Igor Gorgonzola rimedia al Pala UBI Banca la prima sconfitta stagionale
Pistola: «Importante salto di qualità nelle ultime tre gare: derby indimenticabile»
Tutto esaurito al Pala Ubi Banca per il big match di Santo Stefano: oltre 4600 gli spettatori di BOSCA S.BERNARDO CUNEO vs Igor Gorgonzola Novara, una gara destinata a restare ben impressa nella mente di tutti i tifosi presenti. Le ragazze di coach Pistola giocano infatti una partita incredibile, centrando il terzo successo consecutivo in casa (dopo due ‘scalpi’ di livello come Il Bisonte Firenze e la Savino del Bene Scandicci) ed infliggendo alla capolista Novara la prima sconfitta stagionale (3-2 il finale).

La BOSCA S.BERNARDO CUNEO di coach Pistola scende in campo con Bosio in regia, Van Hecke opposto, Menghi e Zambelli al centro della rete, Cruz e Markovic schiacciatrici, Ruzzini libero. Dalla parte opposta della rete, l’Igor Gorgonzola Novara di coach Barbolini si presenta con Carlini al palleggio in diagonale con Bici, Chirichella e Piccinini centrali, Plak e Velkovic in banda, Sansonna a presidiare la seconda linea. Sotto la direzione dei sig.ri Pozzato (Bolzano) e Florian (Treviso), le ‘gatte’ biancorosse partono con grande determinazione, a partire dal primo tempo iniziale firmato da Menghi. Spinte dal pubblico delle grandi occasioni, le cuneesi prendono un margine di tre lunghezze sul 7-4 grazie agli attacchi di Markovic e Van Hecke. Il punto del 10-6, propiziato dall’insidioso servizio di Markovic, firma il primo time out del set richiesto da coach Barbolini. Al rientro è ancora grande Cuneo, a segno con il muro di Menghi seguito dall’attacco di Van Hecke (12-6). La BOSCA S.BERNARDO CUNEO non molla, anzi: il fondamentale della battuta sorride alle padrone cuneesi e l’ace di Cruz sul 16-9 porta al secondo t.o. delle ospiti. Sul 16-10 in campo Baiocco per Cuneo e Nizetich per le ospiti. Sul 18-13 in campo Egonu, all’esordio nel match, per Carlini. Dal 19-14 si completa la nuova diagonale Camera-Egonu. Cuneo continua a macinare gioco: Markovic firma il 20-15, poi video check per stabilire il 21-15 in favore delle biancorosse su attacco out della Egonu. Cuneo c’è e Zambelli firma il 24-17, regalando sette set point, di cui il primo annullato dal primo tempo di Velkovic. L’attacco da seconda linea di Van Hecke firma il 25-19: la BOSCA S.BERNARDO CUNEO è avanti 1-0. Si riparte con l’Igor Gorgonzola Novara che mantiene in campo Egonu in diagonale con Carlini. Il Pala UBI Banca si infiamma: punto a punto con il muro i Zambelli seguito da attacco piazzato di Markovic che firma il primo break (4-2). L’ace di Van Hecke porta a tre le lunghezze di vantaggio (5-2). Markovic da seconda linea firma il 6-2: primo minuto per coach Barbolini. E’ delirio dopo il muro a uno di Bosio che firma il 9-3: nuovo stop per la panchina novarese. Monster block di Menghi per il 12-6: fuori Piccinini, dentro Nizetich. Le ‘gatte’ biancorosse si esaltano: Van Hecke è infallibile e firma con decisione il 16-9. Grande difesa di Bosio su Egonu per il 17-9, a seguire palla corta di Cruz per il 18-9. Novara cerca di ricucire il divario, ma Cruz firma il 20-12. Al termine di un’azione combattuta che porta al 20-14, Pistola richiede il primo minuto del set. Al rientro punto di Markovic (21-14). L’Igor Gorgonzola Novara risale grazie agli attacchi di Egonu: sul 23-19 secondo t.o. per coach Pistola. Dal 23-21 con muro novarese, al set point firmato Van Hecke, seguito dall’attacco out di Bartsch per il 25-21: è 2-0 per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO. Grande pallavolo al Pala UBI Banca: punto a punto sino al 4-4, poi in campo Mancini. Le ospiti spingono e si portano sul 9-7 grazie alla buona prova dei centrali Veljkovic e Chirichella, poi il video check assegna alle novaresi anche il 10-7. Van Hecke protagonista in attacco ed in battuta: Cuneo accorcia 10-9, poi è Egonu a centrare l’11-9. Markovic da seconda linea e poi a muro: 11-11. Dal 12-12 al 12-14 grazie all’ace di Chirichella. Sul 12-15 arriva il primo time out di coach Pistola che bissa la chiamata sul 13-17: la panchina cuneese non vuole lasciare spazio alle rivali. Novara allunga: sul 13-20 Pistola sceglia Kaczmar in regia. Cuneo è sulle ginocchia: le ospiti spingono in battuta e trovano buone soluzioni in attacco (13-23). Markovic, Van Hecke e Cruz, in attacco e a muro, accorciano (17-23): il parziale di 4-0 porta Barbolini al primo time out del set. Al rientro si interrompe il buon turno al servizio di Markovic: sette set point per Novara. Due errori in attacco per le ospiti: sul 19-24 rientra Piccinini. Il set si chiude con l’attacco di Egonu per il 19-25 (2-1). La quarta frazione si apre con l’Igor Gorgonzola Novara protagonista di un secco 0-4: immediato il minuto dalla panchina cuneese. Ancora a segno le ospiti: sullo 0-6 in campo Kaczmar. Il primo punto del set è un primo tempo di Menghi, seguito dal potente attacco di Van Hecke (2-6). Cuneo non demorde ed il muro singolo di Zambelli firma il 5-9. Il punto dell’8-11 di Menghi porta verso il primo time out del set per coach Barbolini. Si ritorna in campo con l’ace di Kaczmar (9-11). Di nuovo Novara: sul 10-14 in campo Salas. Sull’attacco di Nizetich (10-15) arriva anche il secondo minuto di coach Pistola. Al rientro ace di Veljkovic, poi il pallonetto di Van Hecke (11-16). Il primo punto del match di Salas arriva sul 13-19, poi doppio Markovic per il 15-19: Cuneo c’è. Barbolini sfrutta il secondo e ultimo t.o. del set. Out Egonu: 16-19. Novara riparte con la Bartsch (16-20). Sul 17-20 in campo Baiocco al servizio. Out Bartsch: 18-20. Egonu per il 18-21, ritorna in campo Zambelli. Van Hecke firma il 19-21. Novara firma due punti, poi è il turno del muro singolo di Markovic (20-23): in campo anche Piccinini per il finale. Poi è Salas a ridurre il margine (21-23). Poi il botto: Van Hecke spinge a terra il 22-23, il Pala UBI Banca esplode. Novara firma il 22-24, ma la Veljkovic manda in rete il servizio (23-24). Carlini sceglie Egonu per il punto finale: l’asso della nazionale azzurra non spreca, 23-25 (2-2). Si va al tie-break. Punto a punto, con Egonu che viene chiamata spesso in causa: Cuneo rimane in scia grazie al muro di Van Hecke (3-3). Novara sempre avanti, ma senza break. L’attacco della BOSCA S.BERNARDO CUNEO non ha paura: Markovic firma il 5-5. Poi Bartsch e Van Hecke: di nuovo parità (6-6). Il copione si ripete: prima Egonu poi van Hecke (7-7). Menghi a muro su Egonu per l’8-7: si cambia campo. Di nuovo Menghi: 9-7 Cuneo, il Pala UBI Banca trascina le ragazze di coach Pistola, Barbolini richiede time out. Egonu accorcia, poi il muro di Nizetich pareggia (9-9). Cuneo riparte con Van Hecke (10-9): in campo Baiocco. Egonu per il 10-10. Poi ancora Van Hecke (11-10): in campo Piccinini. Ancora Egonu per il 11-11, in campo Zannoni al servizio. Dopo il video check, assegnato l’11-12 su attacco di Egonu: t.o. di coach Pistola. La fast di Zambelli ristabilisce la parità (12-12). Bartsch e Egonu per il 12-14, ancora minuto per la panchina cuneese. Markovic annulla la prima palla match (13-14). Clamoroso errore di Egonu: 14-14, time out Igor Gorgonzola Novara. Menghi a muro su Veljkovic. Srna Markovic firma il pazzesco 16-14: la BOSCA S.BERNARDO CUNEO ferma 3-2 la capolista, sinora imbattuta, Igor Gorgonzola Novara.

«Avevamo tre partite difficilissime – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S.BERNARDO CUNEO – ed abbiamo fatto, dal punto di vista dell’atteggiamento mentale, un evidente salto di qualità. Abbiamo fatto un crescendo. Oggi è stata una prestazione importante, abbiamo chiuso con percentuali superiori alla capolista, costringendo Novara a fare tanti scambi. Usciamo da questo piccolo percorso con 4 punti e nuove certezze. Dovevamo aggredire ed abbiamo aggredito. Tutte le ragazze entrate in campo hanno dato il loro prezioso contributo. Al tie-break finora ci troviamo a nostro agio, segnale di buon carattere. Atmosfera pazzesca al palazzetto: l’ho detto alle ragazze, c’erano tutti gli ingredienti per fare grande questo derby di Santo Stefano: le ragazze l’han fatto diventare indimenticabile. Ora testa all’impegno con Club Italia per chiudere al meglio questo girone di andata».

«Ci sta inciampare lungo il percorso – dichiara Massimo Barbolini, coach della Igor Gorgonzola Novara -, venivamo da una lunga serie di vittorie consecutive e questa volta, a differenza di quanto capitato altre volte, non siamo riuscite a venire fuori con un successo da una situazione in cui ci siamo trovate in difficoltà. Merito delle nostre avversarie, che hanno disputato una partita eccellente in battuta e non solo, noi prendiamo atto del risultato e torniamo in palestra per lavorare, con la consueta umiltà e con la serenità data da quello che è il cammino fin qui compiuto».

«Incredibile affluenza di pubblico – dichiara Diego Borgna, presidente della BOSCA S.BERNARDO CUNEO -: grazie a tutti i nostri tifosi che oggi più che mai hanno fatto vedere il vero volto della nostra Città. A Cuneo la pallavolo è nel DNA delle persone ed oggi si è visto. Chiediamo scusa se ci sono stati disagi, ma siamo giovani e dobbiamo crescere: naturalmente lo faremo insieme, con i nostri tifosi ed i nostri sponsor».

La tribuna stampa del Pala UBI Banca incorona MVP dell’incontro Srna Markovic, premiata da Polina Bosca della Bosca Spumanti, main sponsor della squadra cuneese. Tra gli omaggi di fine gara anche un cesto i Biraghini Snack consegnato da Claudio Testa, direttore marketing di Biraghi, a Cristina Chirichella, in rappresentanza della Igor Gorgonzola Novara. Appena tre i giorni di riposo per le cuneesi che, già nella giornata di sabato 29 dicembre 2018 alle ore 20.30, ritorneranno in campo per l’ultima giornata del girone di andata della Samsung Volley Cup: nel tredicesimo turno, al Centro Pavesi di Milano in programma il match Club Italia Crai vs BOSCA S.BERNARDO CUNEO.

Bosca S.Bernardo Cuneo – Igor Gorgonzola Volley 3-2
( 25-19 / 25-21 / 19-25 / 23-25 / 16-14 )

BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Bosio 1, Van Hecke 29, Zambelli 9, Menghi 8, Cruz (C) 12, Markovic 21, Ruzzini (L); Baiocco, Salas 2, Mancini, Kaczmar. N.e: Kavalenka.
All.: Pistola. II All.: Petruzzelli.
Ricezione positiva: 64%. Attacco: 42%.

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Carlini 3, Bici 4, Chirichella 8 Veljkovic 10, Piccinini, Plak 3, Sansonna (L); Egonu 34, Bartsch 11, Nizetich 7, Zannoni, Camera. N.e.: Stufi.
All.: Barbolini. II All.: Baraldi.
Ricezione positiva: 57%. Attacco: 40%.

Durata: 28′, 26′, 24′, 28′, 22′.
SPETTATORI: 4626

SAMSUNG VOLLEY CUP A1 – dodicesima giornata di andata

Savino Del Bene Scandicci – Zanetti Bergamo 3-2
Imoco Volley Conegliano – Banca Valsabbina Millenium Brescia 2-3
BOSCA S.BERNARDO CUNEO – Igor Gorgonzola Novara 3-2
Il Bisonte Firenze – Lardini Filottrano 3-1
Reale Mutua Fenera Chieri – Club Italia Crai 3-2
Pomì Casalmaggiore – Unet E-Work Busto Arsizio 3-1

Riposa: Il Bisonte Firenze

CLASSIFICA: Igor Gorgonzola Novara 29; avino Del Bene Scandicci, Imoco Volley Conegliano 25; Unet E-Work Busto Arsizio 24; Pomì Casalmaggiore 23; Saugella Team Monza 20; Il Bisonte Firenze* 16; Banca Valsabbina Millenium Brescia, Zanetti Bergamo 15; BOSCA S.BERNARDO CUNEO 12; Lardini Filottrano 6; Reale Mutua Fenera Chieri 4; Club Italia Crai 2.
* una partita in più




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *