Equitazione – Jumping Verona: undici donne in cerca di gloria

26

Jumping Verona – Un edizione all’insegna delle donne quella del Jumping Verona 2018.
Undici. Tante sono le amazzoni presenti nelle gare del CSI5*-W in programma nell’edizione 2018 di Jumping Verona. Una minoranza, vero, ma di straordinaria qualità con atlete che spesso ‘le hanno suonate’ ai colleghi uomini. Basta un nome per spazzare ogni dubbio sulle potenzialità delle ragazze venute a Verona: Simone Blum.

La tedesca di Amburgo, ventinovenne, a settembre ha conquistato l’oro ai campionati del mondo negli Usa a Tryon stendendo tutti i favoriti, in sella alla favolosa DSP Alice. La Blum è naturalmente tra le più attese e temute alla terza tappa del Longines FEI Jumping World CupTM. La neo campionessa del mondo arriva in uno stato di forma eccezionale e per di più con il morale a mille per il suo matrimonio di qualche giorno fa. Nella città di Giulietta e Romeo è tutto dire.

Il gruppo rosa delle straniere è arricchito dall’australiana Edwina Tops Alexander, prima australiana entrata nella Top Ten del Ranking FEI, ha partecipato all’Olimpiade di Rio 2016, sempre tra le protagoniste nei concorsi di tutto il mondo.

L’austriaca Anna Markel, la finlandese Juulia Jylas, la greca dal nome illustre Athina Onassis, nipote dell’armatore greco Aristotele Onassis, un altro nome illustre quello della statunitense Jessica Springsteen, figlia del ‘Boss’, le svedesi Petronella Andersson e Jonna Ekberg e la svizzera Jane Philips Richard. Due le azzurre: Francesca Arioldi, ventiquattrenne di Milano, figlia di Roberto (grande cavaliere azzurro e ex cittì dell’Italia) al debutto a Jumping Verona e Lucia Vizzini Le Jeune, romana, 42 anni, che ha sposato il campione del mondo di Lexington 2010, Philippe Le Jeune insieme al quale ha avuto due bambine. Per lei è la quinta partecipazione alla coppa del mondo a Verona, ma ciò che conta è che l’azzurra torna a gareggiare in Italia da dove mancava, sportivamente parlando, dal 2013.

A Verona tre volte le donne hanno conquistato il podio nel Gran Premio Longines FEI Jumping World CupTM. Doppietta per la tedesca Meredith Michaels Beerbaum, terza nel 2006 e seconda nel 2010 e terzo posto anche per Malin Baryard Johnsson nel 2012.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *