Master Group Sport Volley Cup A1- SUDTIROL BOLZANO – NORDMECCANICA PIACENZA 0-3 (19-25, 13-25, 23-25)

NOVARA ESULTA POMI CASALMAGGIORE - IGOR GORGONZOLA NOVARA CAMPIONATO SERIE A1-F 2015-2016  CREMONA 14-11-2015 FOTO FILIPPO RUBIN / LVF

NOVARA ESULTA
POMI CASALMAGGIORE – IGOR GORGONZOLA NOVARA
CAMPIONATO SERIE A1-F 2015-2016
CREMONA 14-11-2015
FOTO FILIPPO RUBIN / LVF


La Nordmeccanica Piacenza si impone facilmente sul campo del Sudtirol Bolzano e si riporta a -1 dalla Pomì Casalmaggiore, vincente nell’anticipo con Scandicci.
Ancora una netta vittoria per la Nordmeccanica Piacenza, che a distanza di soli tre giorni dall’ultima uscita infila il secondo 3-0 in campionato. Dopo Bergamo, la formazione di Marco Gaspari piega anche Bolzano e consolida la sua ottima posizione di classifica in un campionato sempre più appassionante. Eccellente la prova al centro, dove Piacenza trova l’oro di 25 punti, 15 con Belien e 10 con Melandri. In copertina anche Bianchini, che firma una prestazione in crescendo, chiudendo con 14 punti e il 41% in attacco. Bolzano lotta fino in fondo, ma alla distanza è costretto a cedere di fronte all’alto ritmo imposto dalla formazione biancoblù.

Coach Gaspari concede un po’ di riposo a Sorokaite e a Bauer. In campo dal primo pallone ecco Bianchini opposto e Melandri al centro con Belien. Completano lo schieramento di partenza Ognjenovic in palleggio, Marcon e Meijners in banda, Leonardi libero. Avvio tutto per il Sudtirol, che conquista subito diversi punti di vantaggio: 8-5 e ancora 12-7, toccando il massimo margine. Piacenza non perde la lucidità e, con pazienza, ricuce. Belien firma i punti della rimonta, ben sostenuta dal resto della squadra: Yvon prima confeziona il -2 (14-16), poi la parità a quota 17. La Nordmeccanica dimostra sempre più sicurezza e passa in vantaggio, per restarci stabilmente. Un pallonetto della neoentrata Sorokaite porta Piacenza avanti 22-19. Nordmeccanica sicura fino in fondo, chiudendo 25-19.

La squadra di Gaspari è sempre più dentro al match. E lo dimostra continuando a sfornare una pallavolo efficace e convincente. C’è subito un allungo importante: 6-2, poi 9-3 con due punti di Bianchini. Al time out tecnico, sono 7 i punti di margine: 12-7. Piacenza non si accontenta e continua a tenere altissimo il ritmo della sua azione. L’ace di Bianchini vale il punto del 13-5, poi ecco gli ottimi muri di Melandri. La Nordmeccanica rompe del tutto l’elastico e chiude 25-13. Bianchini, Melandri e Belien sono trascinatrici. Il resto della squadra svolge con molta diligenza il suo compito. Piacenza devastante con 8 muri punto, contro uno solo di Bolzano.

Si riparte con lo stesso copione. Nordmeccanica in vantaggio 5-1. Ma a questo punto, le padrone di casa hanno una convincente reazione che le porta a rimontare, fino a pareggiare a quota 10. Piacenza riprende a correre veloce: 15-11, ma le altoatesine adesso sbagliano poco o nulla, tanto da trovare una nuova parità, stavolta a quota 18. L’elastico prosegue: Nordmeccanica allunga ancora con Bianchini, Marcon e Belien, 22-19. Bolzano non si arrende e risale una volta ancora: 22 pari. Piacenza mantiene sangue freddo e si costruisce due match point, concludendo al secondo.

“E’ stata una partita che ci ha visto non continue – afferma Marika Bianchini – ma che alla fine siamo riuscite a vincere per 3 a 0, risultato davvero importante per classifica e umore in questo momento”. E adesso scatta l’operazione Play Off 6 di Champions League. Piacenza è in partenza per Kazan, dove giovedì, alle 19 ora locale, le 17 in Italia, giocherà contro la Dinamo la partita d’andata.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *