Melissa Martinelli centrale della CBF Balducci volley

Melissa Martinelli  – La strada per cementare la rosa della CBF Balducci parte dall’unione che si è creata tra le
giocatrici nella passata stagione. Tra queste, Melissa Martinelli. “Con il gruppo della CBF
Balducci mi sono trovata molto bene e spero che quando le nuove arriveranno qui
troveranno la stessa unione di squadra – ha spiegato la centrale – La stagione si è
conclusa in un momento in cui eravamo prime in pool salvezza e potevamo lottare per i
play-off, ma per indole sono portata a puntare in alto. Ognuna di noi si impegna al
massimo e penso che tutto quello che diamo debba dare i suoi frutti. Ovviamente un
campionato di Serie A è sempre difficile, non dobbiamo prenderci in giro, ma meglio si
lavora più si va avanti. Più della metà della squadra è rimasta. Questo mi rende più
tranquilla perché avere una base di ragazze che si conoscono è un punto di forza. Con
Elisa Rita è il terzo anno che giochiamo insieme. Il fatto di avere un gruppo che si
consolida è positivo anche per far inserire al meglio le new entries.”
Non che i nuovi arrivi siano nomi sconosciuti a Melissa: “A Filottrano ho giocato anni fa,
conosco quindi il presidente Morresi e sono sicura che abbia scelto le persone giuste per
dare valore aggiunto alla squadra. Veronica Bisconti, per esempio, è una giocatrice che ha
una grande esperienza anche di A1.”
C’è poi Giulia Mancini, legata a lei dal ruolo e da un ricordo. “Sono stata allenata per un
anno dalla sua mamma, Stefania Munari, alle mie prime esperienze pallavolistiche –
ricorda Melissa Martinelli – L’ho vista quando era piccola, adesso ritrovarla in squadra mi
evoca bei ricordi.”
Volto nuovo, per la CBF Balducci ma non per Melissa, anche Ilaria Maruotti, compagna di
squadra ai tempi di Casal de’ Pazzi. “Gli anni alla Volleyrò sono stati bellissimi –
commenta la centrale romana – Lo spirito di squadra è il ricordo più prezioso che ho di
quegli anni.”
Si ringrazia

foto di Marco Raponi




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *