Pallanuoto – Colpi della Lazio femminile

46

Pallanuoto – Gli allenamenti sono ricominciati ormai da due settimane in casa Lazio Nuoto. Le ragazze della
serie A2 del neo allenatore Iacopo Spagnoli stanno lavorando duramente, con grande serietà ed entusiasmo. Il gruppo è rinnovato, più giovane e con tanta strada da fare, ma – più voci dall’interno lo confermano – il clima sembra essere quello giusto. Un primo traguardo è stato raggiunto: formare un gruppo allargato di circa 20 elementi, che riuscirà a partecipare anche al campionato U20.
In questa ottica, è fondamentale il rinnovo delle pedine più importanti per coach Spagnoli. Dopo l’arrivo della forte giocatrice spagnola Lidia Casado, ecco un poker di conferme importantissimo: Giulia Rambaldi, Chiara Tori, Alessandra Rovetta e Alice Mandelli vestiranno ancora i colori biancocelesti nella stagione 2022/23.
Le parole di Alessandra Rovetta: «Speriamo di disputare un buon campionato. La squadra si è rinnovata notevolmente e ci sono molte ragazze giovani, con un ampio margine di crescita. Sono contenta di vedere impegno in vasca e tranquillità negli spogliatoi: reputo queste due caratteristiche vincenti. Guai a crearsi aspettative irrealistiche, soprattutto alle più giovani generano solo ansia.
Tuttavia, nello sport agonistico è bello – e anzi quasi d’obbligo – porsi degli obiettivi, anche a lungo periodo. Infine, sono molto contenta dell’allenatore sia per la qualità tecnica degli allenamenti, sia per l’empatia che mostra verso noi ragazze. Un grazie alla società, che sento presente nel sostenerci in questa crescita».
La mancina Alice Mandelli: «Abbiamo iniziato la preparazione da un paio di settimane. Siamo una squadra ancora più giovane dello scorso anno, ci stiamo ancora conoscendo ma penso che ci sia potenziale per far bene. Il gruppo poi è veramente ben assortito, c'è molta serenità e confido che questo clima si manterrà durante tutta la stagione: si tratta secondo me di uno dei nostri più grandi punti di forza. È stato ciò che secondo me ci ha portato alla salvezza diretta lo scorso anno. Insomma, le sensazioni sono buone e non vediamo l’ora di metterci alla prova».
Il commento di Chiara Tori: «Abbiamo perso qualche giocatrice importante, ma quest’anno possiamo contare su innesti di grande spessore come Lidia Casado e anche su tante giovani, che potranno giocare anche in U20. Le ragazze hanno tanta voglia di fare e di dimostrare quel che valgono ed è questo quello che vogliamo. Divertirsi è la nostra parola d’ordine, ma ovviamente l’impegno non manca mai. Non vediamo l’ora che inizi il campionato per far vedere chi siamo».
La veterana Giulia Rambaldi, atleta olimpionica e pluripremiata: «Sono contenta di continuare a collaborare con Lazio Nuoto e di vedere come questo progetto piano piano sta prendendo forma. Il numero di atlete più giovani sta aumentando e finalmente quest’anno riusciremo a partecipare anche al campionato U20. Puntiamo a divertirci in un ambiente sereno e cercando di alzare ogni anno l’asticella un po’ più in alto».
«Sono entusiasta di poter contare su Giulia, Alessandra, Chiara e Alice», inizia coach Iacopo Spagnoli. Che continua: «Le loro conferme – oltre a darci una grande mano in acqua – sono da stimolo e da esempio per tutte le ragazze giovani e con poca esperienza che quest’anno indosseranno la calottina della Lazio. Sono quattro ragazze intelligenti e sanno di avere un ruolo importante all’interno del gruppo, nei comportamenti e nell’approccio a ogni singolo allenamento. Conoscendo le loro capacità umane e tecniche non ho alcun dubbio che anche quest’anno daranno un grande apporto alla propria squadra».