Pallanuoto – Corea del Sud – Il Settebello si qualifica ai quarti di finale

Pallanuoto – Iil Settebello chiude la fase preliminare a punteggio pieno e si qualifica direttamente ai quarti di finale del mondiale di pallanuoto in Corea del Sud.
Batte, soffrendo, la Germania 8-7 e vince il gruppo D. Ora attende di affrontare martedì 23 luglio alle 18.30 locali la
vincente tra la terza del gruppo A e la seconda del B.
Nell’altra partita del girone degli azzurri il Giappone batte il Brasile 11-9 ed è terzo.

L’Italia si sblocca in superiorità grazie a Di Fulvio, ma il primo break della partita lo firma la Germania, grazie al rigore trasformato da Gielen ed al gran diagonale vincente di Stamm,che portano i teutonici sul 4-2. L’Italia si aggrappa alla vena realizzativa di Di Fulvio ed Aicardi, col primo che segna ancora con l’uomo in più ed il secondo che si libera ottimamente al centro per trovare l’aggancio.

Il terzo quarto sembra sorridere agli azzurri, con Di Fulvio che porta subito in vantaggio l’Italia, ma Reibel la riprende subito con un rigore. Dolce concretizza la quarta superiorità consecutiva per il Settebello, ma la Germania non molla e prima con Eidner, lasciato colpevolmente solo davanti a Del Lungo da Renzuto, poi con Stamm, a 3″ dall’ultimo intervallo, segna le reti che portano all’ultimo quarto con i tedeschi avanti 7-6.

Campagna si fa sentire ed il Settebello finalmente torna a registrarsi in difesa, poi Figlioli dalla distanza trova la botta che vale il pari e che fa tornare a pendere dalla parte degli azzurri il primato nel girone. La Germania si schianta contro la difesa italiana e contro le parate di Del Lungo, e a poco più di due minuti dalla conclusione Bodegas, su assistenza di Luongo, con uno schiaffo al volo porta di nuovo in vantaggio l’Italia. La Germania non riesce più a far male in attacco e gli uomini di Sandro Campagna portano a casa una sofferta vittoria per 8-7.

TABELLINO Pallanuoto
Germania-Italia 7-8
Germania: Schenkel, Reibel 1, Van Der Bosch, Real, Preuss, Jungling, Strelezkij, Gielen 1, M. Stamm 1, Cuk 1, Restovic, Eidner 3, Gotz. All. Hagen Stamm.
Italia: Del Lungo, Di Fulvio 2, Luongo 1, Figlioli 1, Di Somma, Velotto, Renzuto Iodice, Echenique, Figari, Bodegas 1, Aicardi 2, Dolce 1, Nicosia. All. Alessandro Campagna.
Arbitri: Ivanovski (Mne), Flahive (Aus)
Note: parziali 2-1, 2-3, 3-2, 0-2. Nessuno è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Germania 3/6 + due rigori e Italia 5/9.

Il ct dell’Italia della pallanuoto maschile Sandro Campagna commenta la vittoria per 8-7 del Settebello contro la Germania, risultato che regala agli azzurri il primo posto nel gruppo D e dunque l’approdo ai quarti di finale. Il tecnico palermitano non appare estremamente soddisfatto per quanto visto in acqua contro i tedeschi, anche se il risultato era ciò che contava: Ancora non stiamo esprimendo le nostre potenzialità di gioco, quindi prendiamo di positivo il fatto di aver vinto soffrendo e superando le criticità. Questo ci servirà da esperienza nel quarto di finale, quando potrebbero esserci momenti in cui staremo sotto e dovremo lottare per ottenere il risultato. Sono contento sotto questo punto di vista, per altri aspetti meno perché il gioco e la qualità del tiro devono migliorare”.

Micheal Bodegas ha commentato quanto accaduto nel match di oggi. Il numero 10 ha segnato il gol del decisivo 8-7: “Dobbiamo lavorare mentalmente, perché non abbiamo avuto la possibilità di affrontare partite difficili da quando sono subentrate le nuove regole. Oggi è stata un’altra prova per noi e soprattutto per gli esordienti e abbiamo dimostrato di avere carattere e di saper recuperare il punteggio quando eravamo sotto. Non dovevamo avere fretta di vincere. Poi è arrivato il mio gol: l’ho chiamato e mi sono fatto trovare pronto. Ma il merito è di tutti”. 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *