Pallanuoto femminile – Primi tre punti per la Css Verona contro Torre del Grifo

20

Css Verona – Arrivano al secondo tentativo i primi punti in A1 per la Css Verona. Nell’infuocata cornice delle Piscine Monte Bianco, spinte da un tifo caldissimo, le ragazze di mister Zaccaria superano il Torre del Grifo Village con il punteggio di 11-6 (parziali 4-1, 3-1, 2-2, 2-2).
Era già sfida salvezza per Prandini e compagne, che quindi giocavano con la pressione del risultato. Match dai due volti, con le gialloblù che martellano le catanesi nei primi due tempi, per poi calare dopo il giro di boa.
Il grande merito della Css è di scendere in acqua con le idee chiare. Nelle prime due frazioni si concretizzano i due strappi con cui viene vinta la partita. Verona segna quattro volte nei primi 8′ con Braga, Carotenuto, Alogbo e Prandini ed altre tre nei secondi con Bartolini, Peroni e ancora la portoghese. Dopo l’intervallo lungo le gialloblù sembrano tirare i remi in barca e Torre del Grifo ne approfitta. Il pallonetto di De Mari e la rete di Vitaliti spingono Zaccaria ad effettuare dei cambi. Arriva il primo centro stagionale di bomber Verzini, seguito dalla stilettata di Borg a fil di palo dopo una gran giocata di Alogbo. Le velleità siciliane pian piano si spengono, sbattendo sulle parate di Nigro e sul doppio bis di Verzini e Alogbo.

Non è del tutto soddisfatto mister Zaccaria a fine match: «Il risultato è buono, abbiamo creato ma siamo state poco concrete. Dobbiamo capire per quale motivo abbiamo sbagliato tanto. Atleticamente ci siamo dimostrate all’altezza, ma per ottenere la salvezza penso non basti».
«Non so cosa sia successo nel terzo tempo – chiude il tecnico della Css – ci siamo afflosciate, forse per colpa della combinazione delle giocatrici presenti in vasca. Con un paio di sostituzioni ci siamo riprese, ma era evidente che qualcosa non funzionava».

Sulla stessa linea d’onda Maria Verzini, autrice di una preziosa doppietta nel segmento di match più difficile: «Siamo partite concentrate, ma poi ci siamo smarrite. Sinceramente, messo in saccoccia un bel vantaggio nella prima metà di gara, non ho mai pensato che ci potessero recuperare, anche perché difendevamo bene. È una prima vittoria che ci dà carica e morale verso un match ostico, sabato prossimo ad Anzio contro la F&D H2O. Siamo consapevoli di quello che non è andato ed è ciò che oggi dobbiamo portarci a casa oltre ai tre punti».

TABELLINO
CSS VERONA – TORRE DEL GRIFO VILLAGE 11-6
parziali: 4-1, 3-1, 2-2, 2-2

Css Verona: Nigro, C. Mattioni; Bartolini 1, Peroni 1, Lonardi, Borg 1, Alogbo 2, Braga 2, Perna, Carotenuto 1, Prandini 1, Verzini 2, S. Mattioni. All. Zaccaria

Torre del Grifo Village: Maimone, Mirabella; Esposito 1, Bucisca, Buccheri, Vitaliti 2, Baranovicova, Battaglia 1, De Mari 1, Muré, Longo, Halocka, Stankovianska 1. All. Vaccalluzzo

Arbitri: Paoletti di Roma, Ferrari di Genova

Superiorità numeriche: Verona 1/6 + un rigore fallito, Torre del Grifo 2/7. Maimone (T) para un rigore a Bartolini nel quarto tempo

Note: De Mari uscita per limite di falli

I RISULTATI
SERIE A1 FEMMINILE 2018/09
2^ GIORNATA
Florentia – Roma 6-8, Velletri – Padova 1-15, Rapallo – Bogliasco 16-5, Catania – Milano 16-5, Css Verona – Torre del Grifo 11-6

CLASSIFICA
6 pt Catania, Padova; 4 pt Rapallo, Roma; 3 pt Florentia, Bogliasco, Css Verona; 0 pt Milano, Velletri, Torre del Grifo




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *