Pallanuoto maschile: Recco travolgente, Lazio vincente

26

Pallanuoto – Ancora un sabato tutto da vivere con la pallanuoto, terza giornata dell’A1 maschile. Nel girone C colpaccio della Lazio Nuoto che, nonostante la pesante assenza del centroboa Leporale, supera di misura la Telimar Palermo. Tanti rimpianti per i siciliani avanti 5-4 e 6-5 nel terzo periodo. I biancocelesti ribaltano il punteggio in apertura di ultimo quarto con la doppietta di Narciso che vale il 7-6. Poi negli ultimi centotrenta secondi il botta e risposta tra Vlahovic e Maddaluno che non muta la distanza tra le due squadre e vale l’8-7 conclusivo.
Il tecnico sul piano vasca della Lazio Nuoto, Claudio Sebastianutti: “Abbiamo vinto con il cuore e la forza d’animo. Questi ragazzi ancora una volta hanno stupito tutti. Narciso, Ferrante e Vitale arrivano dalle giovanili e sono la soddisfazione più grande. Sono l’orgoglio di tutti: dal presidente, a me che li alleno, fino ad arrivare agli stessi compagni di squadra più esperti. E’ una vittoria che arriva in un momento complicato. Abbiamo difficoltà enormi sul piano economico, organizzativo, ma il disagio più grande riguarda la salute.
Nonostante i rischi, i ragazzi non vedono l’ora di tuffarsi in acqua per allenarsi e questi sono i risultati. Se dovessimo fare risultato anche a Palermo, nell’ultima giornata del girone, potremmo giocarci addirittura l’accesso ai playoff. Manca ancora tanto all’appuntamento e conto di poter avere qualche arma in più”.

Il giocatore della Lazio Nuoto Andrea Narciso: “Noi ci crediamo sempre. Sfidiamo chiunque e non guardiamo in faccia a nessuno. Vogliamo sempre vincere. Per tutto il lavoro che abbiamo fatto in queste settimane non è stato un successo inaspettato. Le assenze di Matteo Leporale, uno dei centri più forti del campionato, e quella di Daniele Giorgi, che ci dà ordine in acqua, sono stati due grossi macigni, ma abbiamo dimostrato ancora una volta di non mollare mai.
Ormai ci conoscete: noi siamo così. Nonostante tutte le difficoltà, legate soprattutto all’emergenza sanitaria, non abbiamo mollato neanche un centimetro. La dedica va a tutti, ma soprattutto alla società che sta passando un momento difficile”.
Nel gruppo A tutto facile per la Pro Recco, che dopo dieci anni torna a giocare a Punta Sant’Anna, con la Rari Nantes Salerno. I biancocelesti di Gabriel Hernandez vincono 18-0, relizzano il 100% con l’uomo in più (4/4) e trasformano il rigore concesso al quinto minuto di gioco con Di Fulvio, che alla fine mostrerà la manita (5 gol personali). C’è spazio anche per i secondi portieri: Negri sostituisce Bijac dal terzo tempo per Recco, Taurisano prende il posto di Santini nel quarto per Salerno.

Dunque alle 14.57 del 28 novembre 2020, ecco il gol che tutti i tifosi della Pro Recco aspettavano da oltre dieci anni: lo segna capitan Ivovic ed è l’1-0 che apre la partita di campionato poi vinta sul Salerno per 18-0.
La rete che si gonfia, il tabellone che si aggiorna, gli arbitri che tornano al centro del campo: rituali che alla “Antonio Ferro” di Recco mancavano dal 5 giugno 2010, esattamente 3829 giorni dall’ultima partita ufficiale contro il Savona, gara 2 della finale Scudetto. Una eternità.
Nel luogo dove è nato il mito biancoceleste e si è affermato Eraldo Pizzo, c’è chi questo ritorno a casa lo ha voluto più di tutti, il patron Volpi e il presidente Maurizio Felugo, in tribuna insieme a due di quei “sette Re di Recco” che iniziarono l’epopea, Lino Maraschi ed Eugenio Merello.
Le nuvole nere trattengono la pioggia, la gente sul molo si gode il ritrovato spettacolo, il filo che unisce la storia di ieri e di oggi lo tengono i ragazzi di Hernandez – con Echenique all’esordio in campionato – che vanno al cambio campo sul 10-0. P
Nel girone D primo successo in serie A1 per San Donato Metanopoli che si impone 11-5 sulla RN Florentia. Gigliati addirittura avanti 4-3 in apertura di terzo periodo. Poi il break decisivo dei lombardi che prima ri i Somma per il determinante 10-4.
Partite rinviate. In relazione ai controlli eseguiti come disposto dalle “Misure integrative di sicurezza per la riduzione del rischio di contagio di COVID-19” sono rinviate a data da destinarsi Pallanuoto Trieste-AN Brescia (B) e RN Savona-CN Posillipo (D).




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *