Pallanuoto maschile – SERIE A1 MASCHILE: INIZIA IL GIRONE DI RITORNO

Pallanuoto – Inizia il girone di ritorno di un campionato di grandissimo interesse. Una delle sfide più interessanti la seguiremo dalla Piscian dei Mosaici del Foro Italico di Roma.

Dopo la grande vittoria contro la Florentia, alle 18 la Lazio Nuoto torna infatti in vasca al Foro Italico per affrontare Trieste. I biancocelesti, rinfrancati dall’ultimo successo che ha permesso loro di uscire dalla zona play-out, si sono allenati con la massima concentrazione per preparare al meglio questa difficile partita. Gli ospiti, infatti, sono la sorpresa del campionato e si trovano al quinto posto in classifica.  Tuttavia, in trasferta, la squadra di Bettini fatica: ha ottenuto appena un punto nelle ultime quattro gare giocate fuori casa e la Lazio ne vuole approfittare. In panchina tornerà l’allenatore Claudio Sebastianutti dopo le due giornate di squalifica: “Trieste è una squadra completa in ogni settore. Occupa la parte alta della classifica  – spiega Claudio Sebastianutti che conclude – Domani sarà dura, ma affrontarli in casa potrebbe essere un’occasione per conquistare punti inaspettati e quindi pesanti in chiave salvezza”.

 

Archiviata senza strascichi particolari la sconfitta esterna di Brescia, Trieste si è allenata con buona lena per preparare la delicata trasferta di Roma. Niente amichevoli infrasettimanali per i ragazzi di Daniele Bettini, ma tanto lavoro tattico e fisico. “Ci attende una battaglia – spiega il tecnico ligure – dobbiamo assolutamente farci trovare pronti. La Lazio è una quadra organizzata, che in casa riesce sempre a sfornare ottime prestazioni. Noi siamo quinti, loro un po’ indietro, ma guai a commettere l’errore di giocare pensando alla classifica. Nessuno ti regala niente, anzi. Nel girone di ritorno i punti iniziano a pesare il doppio”. Capitan Ray Petronio e compagni arrivano alla gara del Foro Italico in discrete condizioni di forma. Ancora Bettini: “Stiamo bene, nonostante qualche cambio di programma dovuto alla presenza del Setterosa qui a Trieste. Ma per noi è un piacere poter contribuire in qualche modo alla preparazione della nazionale femminile in vista dell’importante appuntamento con il preolimpico”. Che partita sarà quella del Foro Italico? “Difficile, molto difficile. Intanto per le dimensioni particolari della Piscina dei Mosaici, stretta e con i bordi alti. La Lazio poi è una squadra abile in ripartenza, non dobbiamo prestare il fianco alle loro controfughe. In attacco servirà pazienza nella gestione del possesso, prepariamoci a lottare su ogni pallone”.

 

Esperienza e giovani di talento. Con queste caratteristiche la Lazio di Claudio Sebastianutti si è messa a caccia dell’obiettivo salvezza. I biancocelesti hanno chiuso il girone d’andata in undicesima posizione, con il bottino di 11 punti. E sabato scorso al Foro Italico hanno travolto la Rn Florentia con un perentorio 15-8. I capitolini hanno quattro punti di riferimento in acqua: il portiere Slobodan Soro, il difensore Daniele Giorgi, il metronomo Federico Colosimo e il centroboa Matteo Leporale. Atleti smaliziati e abituati alle battaglie. Attorno al loro ruota un manipolo di ragazzi promettenti, tra i quali spiccano soprattutto l’attaccante Alessandro Vitale (top-scorer della Lazio in campionato con 27 gol) e il tiratore australiano Nicholas Elphick (20 reti in stagione). I padroni di casa arrivano al match con la Pallanuoto Trieste con il morale a mille dopo aver messo sotto la Rn Florentia in un match dominato in lungo e in largo, agli alabardati la vittoria esterna manca dallo scorso 6 novembre (13-15 a Palermo). Nella gara di andata, quella disputata alla “Bruno Bianchi” il 5 ottobre 2019, la Pallanuoto Trieste si impose sulla Lazio per 13-11.

 

Dal canto suo l’Ortigia, che si appresta ad affrontare un ciclo di partite fondamentali per la sua stagione. I biancoverdi, infatti, oggi pomeriggio (ore 18) scenderanno in acqua a Genova contro il Quinto, avversario temibile che, all’andata a Siracusa, si arrese solo alll’ultimo secondo, punito da un rigore segnato da Gallo. Per l’Ortigia una sfida non semplice che precede il big match della prossima giornata, in casa contro la Sport Management (mercoledì 19 alle ore 15), e l’attesissima semifinale di Euro Cup contro l’Oradea in programma in Romania sabato 22. Sette giorni intensi per gli uomini di Piccardo, che però al momento pensano soltanto ad affrontare il Quinto e a conquistare una vittoria importante per mantenere la terza posizione in campionato. La partita sarà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube ufficiale del Quinto.

Il capitano dell’Ortigia, Massimo Giacoppo, ci presenta gli avversari: “Loro giocano molto bene, soprattutto in casa, dove è molto difficile riuscire a batterli, anche per le condizioni ambientali. La loro piscina, infatti, è una bolgia, con le tribune molto ripide, le coreografie e un tifo che si fa sentire. È bello giocare in piscine così, ma è anche complicato, perché il fattore campo lo fanno pesare parecchio. A livello più prettamente tecnico, il Quinto è una formazione che gira attorno a Giorgetti, il loro punto di forza, ma ha anche un ottimo portiere ed è completa in tutti i reparti. Ritengo che tutte le partite fuori casa siano generalmente difficili, ma questa forse lo è un po’ di più”.

Il resto della giornata: il primo turno del girone di ritorno si apre con la gara delle 14.00 che interessa da vicino gli alabardati, quella tra la Rn Savona sesta in classifica (a -1 dalla Pallanuoto Trieste) e il fanalino di coda Canottieri Napoli. Alle 17.00 in palio punti salvezza nel confronto tra Posillipo e Roma Nuoto, trasmesso in diretta streaming da Waterpolo Channel (www.federnuoto.it/live). Lo Sport Management in cerca di riscatto ospita il Telimar Palermo, impegni casalinghi agevoli per An Brescia con la Rn Salerno e Pro Recco con la Rn Florentia, mentre la terza forza del campionato Ortigia Siracusa è attesa sul difficile campo del Quinto.

 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *