Pallanuoto – Pallanuoto Serie A1 Maschile: la Roma Nuoto batte il Nuoto Catania e riprende a sperare

427

Roma Nuoto – Nell’ultima partita del 2021 la Roma Nuoto conquista un’importante vittoria superando al Foro Italico la Nuoto Catania. Tre punti dovevano essere e tre punti sono stati. Prestazione di livello nonostante il solito passaggio avuto ad inizio terzo tempo. Questa volta però i capitolini con maturità hanno saputo reagire e portare a casa l’intera posta in palio. Con questa vittoria la Roma stacca di sei punti la Lazio ultima in classifica, aggancia proprio il Catania e si proietta alla prossima delicata sfida a Milano contro la Metanopoli.

La cronaca della partita
Primo tempo pirotecnico, si segna tanto. La partita la sblocca il Catania con Privitera. Pareggio e sorpasso della Roma, prima segna Michele De Robertis che dopo un’entrata ai due metri prende palla e la scaraventa in porta, poi è la volta di Matteo Spione che realizza dalla sua posizione. Pari Catania e risposta di Francesco Faraglia con un gran tiro, ancora pari dei Siciliani ma è Andrea Tartaro a dare il nuovo pareggio con un bel no look da posizione defilata. Il 4-4 arriva sempre per mano di un ispirato Giorgio Torrisi. Prima della fine del parziale ancora Tartaro in superiorità numerica realizza il 5-4.

SECONDO TEMPO
Nel secondo tempo Roma allunga con Spione che sottoporta respinge una corta risposta del portiere avversario. Catania accorcia e si va al riposo lungo sul 6-5.

TERZO TEMPO
Nel terzo parziale ancora Francesco Faraglia segna con un missile a rimbalzo sull’acqua è 7-5 ma Catania non molla e la Roma si rilassa. In pochi minuti i siciliani realizzano tre reti consecutive e si portano avanti 7-8. Ci pensa ancora bomber Faraglia a rimettere a posto le cose, 8-8. Sale in cattedra un monumentale Francesco De Michelis che nonostante non fosse in perfette condizioni fisiche, prima para l’ennesimo rigore di stagione respingendo il tiro
di Privitera e poi compie un paio di interventi decisivi che risulteranno determinanti. A 40 secondi dalla fine del tempo è sempre Francesco Faraglia a dare il vantaggio trasformando un tiro di rigore conquistato alla perfezione da
Ciotti.

QUARTO TEMPO
Nell’ultima frazione De Robertis con un bel diagonale fa il 10-8, Catania risponde ma Matteo Ciotti in superiorità trova l’angolo giusto e chiude di fatto il match. A tre secondi dal termine arriva l’ultima rete ininfluente del Catania
è 11-10.

IL TABELLINO
ROMA NUOTO-ADR NUOTO CATANIA 11-10

ROMA NUOTO: F. De Michelis, M. Ciotti 1, J. Di Santo, F. Faraglia 4, P.
Faraglia, A. Tartaro 2, M. De Robertis 2, Ballarini, S. Boezi, S. Calic, M.
Spione 2, J. Graglia, M. Maizzani. All. Tafuro

ADR NUOTO CATANIA: E. Caruso, G. Generini 1, N. Eskert, G. La Rosa 3, A.
Tringali, B. Banicevic, G. Torrisi 5, M. Ferlito, R. Torrisi, A. Privitera 1, E.
Russo, S. Catania, T. Baggi-necchi. All. Dato

Arbitri: Pinato e Ferrari
Note
Parziali: 5-4 1-1 3-3 2-2 Nessuno uscito per limite di falli. De Michelis (R)
para un rigore a Privitera (C) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Roma
Nuoto 2/8 + un rigore e ADR Nuoto Catania 4/7.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *