PALLANUOTO – SCONFITTA INTERNA PER LA DISTRETTI ECOLOGICI NUOTO ROMA ASD

108

DISTRETTI ECOLOGICI NUOTO ROMA – La Distretti Ecologici Nuoto si arrende alla Pallanuoto Trieste Al termine di una gara entusiasmante, tirata, combattuta fino al fischio finale la Distretti Ecologici Nuoto si arrende 7-6 alla corrazzata Pallanuoto Trieste.
C’è rammarico in casa neroverde e questo la dice lunga sulla prestazione degli uomini di Maurizio Mirarchi.
L’approccio è come sempre perfetto, tanto movimento in attacco e a farne le spese è il giapponese Inaba che perde subito la testa e colpisce con un calcio plateale e vistoso l’avversario e viene giustamente espulso per brutalità. Francesco Faraglia trasforma il conseguente tiro di rigore. Il neolaureato Andrea Tartaro sfrutta la superiorità numerica e realizza sottoporta al termine di una giocata corale, è 2-0. Viene annullato dalla giuria il 3-0 per tiro arrivato a loro dire a seguito del suono della sirena. A fine primo tempo Trieste accorcia le distanze con Petronio. Ad inizio secondo parziale Matteo Spione conquista un tiro di rigore che bomber Faraglia trasforma, siamo sul 3-1. Trieste non ci sta e mostra tutto il suo valore e nel giro di pochi minuti capovolge l’incontro a suo favore realizzando tre reti consecutive. Ci pensa ancora Spione che con un super gol dalla sua posizione di centroboa pareggia l’incontro. Trieste prima del riposo lungo riesce a portarsi avanti 4-5 con Baljubasic. Nel terzo tempo succede poco, entrambi i portieri parano tutto e non si segna. Il quarto tempo è di rara bellezza. Si gioca a tutto campo. La Distretti Ecologici spinge sull’acceleratore, prima pareggia l’incontro con un gran gol di Francesco Faraglia e poi va avanti con Ante Viskovic in superiorità numerica, un altro gran gol dei neroverdi. Trieste risponde. Arriva il gol del pareggio, è un gol molto contestato, la palla non sembra assolutamente entrare completamente in porta ma gli arbitri lo assegnano lo stesso. Ad un minuto dal termine arriva anche la beffa per la Distretti Ecologici Nuoto: Trieste sfrutta una ripartenza e si porta avanti sul 6-7 punteggio con cui si chiude definitivamente l’incontro.

LE INTERVISTE
Le parole del Direttore Sportivo Massimiliano Fabbri: “Faccio i complimenti ai ragazzi e allo staff tecnico, abbiamo fatto una grande gara. C’è rammarico perché meritavamo qualcosa in più e se l’avversario è il Trieste, una squadra fortissima, che sta facendo bene in Europa ed è tra le prime squadre del campionato italiano, vuol dire che stiamo sulla strada giusta, dobbiamo continuare così. Qualche fischio arbitrale non mi ha convinto pienamente e il gol concesso alla fine sono convinto che la palla non sia entrata pienamente, dispiace, a mio avviso è un grave errore, può capitare ma ha condizionato la partita”.

“Abbiamo accusato la fatica di mercoledì – analizza il team manager di Trieste Sandro Maizan – siamo stati bravi a portar via tre punti fondamentali per la classifica”.
Sabato 12 novembre alla “Bruno Bianchi” (ore 18.30) sarà di scena la Rn Savona.

Il Tabellino della partita 
DISTRETTI ECOLOGICI NUOTO ROMA-PALLANUOTO TRIESTE 6-7 (2-1;2-4;0-0;2-2)
DISTRETTI ECOLOGICI NUOTO ROMA: De Michelis, Martinelli, Voncina, F. Faraglia 3, P. Faraglia, Tartaro
1, Mirarchi, Lucci, Boezi, Viskovic 1, Spione 1, Graglia, Giannotti. All. Mirarchi
PALLANUOTO TRIESTE: P. Oliva, D. Podgornik, R. Petronio 1, I. Buljubasic, Vrlic 1, G. Valentino, I. Bego 2,
M. Mezzarobba, A. Razzi, Y. Inaba, G. Bini 1, A. Mladossich 2, F. Ghiara. All. Bettini
Arbitri: L. Bianco e Piano
Note
Inaba (T) espulso per brutalità a 2.13 del primo tempo. Superiorità numeriche: Distretti 2/7 + 2 rigori, Trieste
0/5.
Spettatori 200 circa