Pallanuoto Serie A1 – La Roma Nuoto vince facilmente su una spenta Trieste

Roma Nuoto – Una spumeggiante Roma Nuoto supera 15-6 la Pallanuoto Trieste, facendo suo un match importante e delicato in ottica salvezza.Incontro a senso unico per i giallorossi che tornano a giocare ad alti livelli. La fase difensiva è praticamente perfetta, dove brilla Francesco De Michelis, in formato para tutto. In attacco i ragazzi di Roberto Gatto giocano con grande attenzione e gestione del gioco, con la partecipazione da parte di tutti, sono ben 7 i giocatori di movimento ad andare in rete, con bomber Stevie Camilleri che mette a segno un poker personale.

È stata una vittoria importante che darà morale e consapevolezze ma non c’è tempo per festeggiare, sabato andrà in scena un attesissimo derby, la testa è già lì. Una partita che va al di là di ogni pronostico. Sarà una settimana dove andranno gestite bene tutte le energie, sia fisiche ma soprattuto mentali.
La cronaca. Partenza a razzo dei giallorossi. Sblocca il risultato capitan Roberto Africano che parte in contropiede e davanti al portiere lo beffa con una bellissima palombella. Il 2-0 lo realizza il centrovasca classe 2001 Francesco Faraglia che segna in superiorità numerica. Accorcia le distanze Trieste che trasforma un tiro di rigore, 2-1. Prima della fine del parziale Steven Camillerisegna ancora in superiorità, con una bomba dalla distanza, 3-1.
Nel secondo parziale arriva l’accelerazione dei capitolini, con quattro reti consecutive. Il 4-1 lo mette a segno il centroboa Michele Lapenna su uomo in più, con un tap in sotto porta. Segue ancora Camilleri con un tiro incrociato che non lascia scampo al portiere. Il 6-1 lo realizza il centroboa classe 1999 Matteo Spione che trasforma una bella superiorità numerica. Prima della fine del secondo tempo segna ancora Faraglia che realizza un tiro di rigore, 7-1.
Nel terzo tempo la Roma continua a spingere. Prima segna Spione, sempre su uomo in più. Il 9-1 lo realizza Stevie Camilleri che se ne va in contropiede e segna con facilità. Gli ospiti accorciano le distanze con due reti consecutive, 9-3. Il parziale lo chiude ancora Lapenna che realizza con una potente rovesciata portando i suoi sul 10-3.
Nel quarto tempo i giallorossi continuano a macinare gioco. Arrivano così due reti consecutive del difensore classe 2000 Michele De Robertis che segna con due bolidi dalla distanza. Il 13-3 lo realizza ancora bomber Camilleri. Arrivano due reti consecutive degli ospiti, 13-5. Cambio in porta, dentro Tommaso D’Ascoli. Ancora a segno Roma con Vjekoslav Paskovic che realizza con una morbidissima palombella, 14-5. Segna Trieste. La parola fine al match la mette De Robertis che fa tripletta personale, 15-6.

“E’ stata la peggior prestazione della stagione di Trieste – spiega l’allenatore Daniele Bettini – me ne assumo la responsabilità. Non siamo praticamente nemmeno scesi in acqua, colpa mia. Ma dobbiamo metterci alle spalle questa batosta in fretta, sabato prossimo con il Catania ci giochiamo un pezzo di campionato”.

Roma Nuoto-Pallanuoto Trieste 15-6

(3-1, 4-0, 3-2, 5-3)
Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti, De Santis, Faraglia 2 (1 rig.), Camilleri J., Spione 2, Camilleri S. 4, Paskovic 1, Lapenna M. 2, De Robertis 3, Africano 1, Innocenzi, D’Ascoli. All. Gatto R.
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik, Petronio 2 (1 rig.), Ferreccio, Giorgi, Panerai, Gogov 1, Turkovic, Vico 2, Mezzarobba 1, Mladossich, Spadoni, Persegatti. All. Bettini.
Arbitri: Castagnola e Pinato.
Superiorità numeriche: Roma Nuoto 6/8 + un rigore, Pallanuoto Trieste 1/4 + un rigore.
Note: nessun uscito per limite di falli.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *