SCHERMA – COPPA DEL MONDO – SPADA FEMMINILE -CHENGDU-AZZURRE TERZE

SCHERMA – COPPA DEL MONDO – SPADA FEMMINILE –  TERZO POSTO PER L’ITALIA NELLA GARA A SQUADRE SULLE PEDANE DI CHENGDU E’ IL PRIMO PODIO STAGIONALE PER LE AZZURRE

SCHERMA – CHENGDU – L’Italia conquista sulle pedane cinesi di Chengdu il primo podio stagionale nella Coppa del Mondo di spada femminile.

Le azzurre guidate dal CT Sandro Cuomo salgono sul terzo gradino del podio al termine della tappa cinese del circuito mondiale, grazie proprio alla vittoria contro la Cina col punteggio di 31-28 nell’assalto che è valso il terzo posto.

La squadra italiana composta da Rossella Fiamingo, reduce dal secondo posto nell’individuale, dall’iridata Mara Navarria e dalle giovani Alice Clerici e Federica Isola, ha festeggiato un risultato che infonde ottimismo in vista dell’avvio della fase di qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo2020 che partirà dal prossimo mese di aprile.

Le azzurre hanno iniziato superando agli ottavi l’Ucraina per 45-39. Poi ai quarti è giunta la vittoria, grazie alla stoccata decisiva del 30-29 contro la Russia, che ha aperto le porte per la semifinale in cui è arrivata la battuta d’arresto, contro la Germania. Le tedesche, poi vincitrici finale della gara, si sono imposte in rimonta col punteggio di 41-34.

 

COPPA DEL MONDO – SPADA FEMMINILE – PROVA A SQUADRE – Chengdu, 24 marzo 2019

Finale

Germania b. Estonia 45-39

 Finale 3°-4° posto

ITALIA b. Cina 31-28

 

Semifinali

Estonia b. Cina 42-38

Germania b. ITALIA 41-34

Quarti

Estonia b. Usa 39-38

Cina b. Polonia 42-32

Germania b. Francia 39-34

ITALIA b. Russia 30-29

 

Tabellone dei 16

ITALIA b. Ucraina 45-39

 Classifica (19): 1. Germania, 2. Estonia, 3. ITALIA, 4. Cina, 5. Russia, 6. Polonia, 7. Usa, 8. Francia

 ITALIA: Rossella Fiamingo, Mara Navarria, Federica Isola, Alice Clerici

CURIOSITA’Chengdu situata nel sudovest della Cina, è la capitale della provincia del Sichuan e una delle città più popolose dell’intera Cina. Chengdu è anche uno dei più importanti centri economici siccome è punto di snodo per i trasporti e le comunicazioni della Repubblica popolare cinese ed è chiamata “Terra dell’abbondanza”, grazie al suo clima mite e ai generosi raccolti. I suoi monumenti storici, il suo artigianato, le usanze tradizionali e i bei paesaggi attirano un gran numero di turisti.

E’ anche la patria del panda gigante. Le attrazioni più note sono il monte Qingcheng, l’opera idrica Dujiangyan, il Tempio del Duca di Wu e la Capanna di paglia di Du Fu. I primi due sono stati inseriti nella lista dei patrimoni mondiali dell’UNESCO.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *