VNL Final Six: la Turchia batte l’Italia 3-0, domani decisiva la sfida con la Cina

VNL Final Six:- Inizia con il piede sbagliato il cammino della nazionale femminile nella Final Six della Volleyball Nations League a Nanchino. Le azzurre di coach Mazzanti sono uscite sconfitte con la Turchia per 3-0 (25-21, 25-15, 25-21). Una gara da dimenticare per le pallavoliste italiane, mai in grado di impensierire le avversarie. Grazie a questo risultato la Turchia chiude la pool A al primo posto e accede alle semifinali; l’Italia invece dovrà imporsi sulla Cina per poter superare il turno.

Le vice campionesse mondiali sin dal primo set non sono riuscite ad esprimere il proprio gioco, al contrario della la Turchia che invece è sempre stata al comando. Nella prima frazione dopo un brutto avvio l’Italia ha tentato di reagire, ma dal secondo set in poi le turche hanno tenuto saldamente in mano la partita.
Le azzurre avranno meno di ventiquattro ore per smaltire il ko e farsi trovare pronte per la decisiva sfida con la Cina (domani ore 13.30 diretta Eurosport 2), chi vince si qualifica alle semifinali.
La Turchia, invece, si è già assicurata il primo posto della pool A e il passaggio ai match che assegneranno le medaglie.
Nella pool B il successo del Brasile sulla Polonia 3-2 (22-25, 25-21, 22-25, 25-19, 15-10) ha permesso sia alle sudamericane sia agli Stati Uniti di strappare il pass per le semifinali con una giornata di anticipo.
Nell’Italia la migliore marcatrice è stata Paola Egonu con 12 punti, davanti a Miriam Sylla che ha messo a segno 9 p. Top scorer dell’incontro Ebrar Karakurt con 17 punti.
Tutti a favore della Turchia i dati statistici, specialmente i muri (12 muri a 3) e le battute (5 aces contro i 2 azzurri).
CRONACA – L’Italia si è schierata in campo con Malinov in palleggio, schiacciatrici L. Bosetti e Sylla, centrali Chirichella e Danesi, opposto Egonu, libero De Gennaro.
In avvio di partita il muro turco si è fatto sentire, mentre quello tricolore non è riuscito a fermare le attaccanti avversarie (4-7). Le ragazze di Mazzanti hanno fatto fatica a scuotersi, soffrendo anche in ricezione (11-15). Per lunghi tratti le azzurre hanno subito il gioco della squadra di Guidetti, scivolando sotto (13-21). Nel momento di massima difficoltà, dentro Pietrini per Bosetti, le vice campionesse mondiali hanno dato segnali di ripresa si sono avvicinate alla Turchia (17-21). Egonu e compagne si sono portate a due sole lunghezze dalla formazione avversaria, che però ha fatto suo il set (21-25).
I buoni segnali non sono stati confermati nel secondo parziale, le turche hanno preso subito in maniera decisa il comando (3-8). Le ragazze di Mazzanti non sono mai state in grado di reagire e il distacco è cresciuto sempre di più (5-14). Le fasi successive non hanno riservato sorprese e la nazionale azzurra si è dovuta arrendere nettamente (15-25).
Nella terza frazione, in campo Pietrini per Bosetti, l’Italia ha retto sin sul (7-8), poi la Turchia è scappata avanti (9-13). Come nei set precedenti le vice campionesse mondiali non ce l’hanno fatta a invertire l’andamento (11-16) e, nonostante un riavvicinamento, le avversarie si sono involate verso la vittoria (21-25).
Domani nel primo match di giornata si affronteranno Stati Uniti e Brasile: ore 9 con diretta su Eurosport 2.
DAVIDE MAZZANTI: “È stata una partita molto strana, abbiamo fatto una fatica incredibile a trovare il nostro gioco e a prendere ritmo. Non ci siamo mai espressi come sappiamo, su alcune cose mi aspettavo di andare in difficoltà, ma non credevo così tanto. Nel corso della gara non ci è riuscito quasi niente, merito ovviamente anche della Turchia che ha giocato un match incredibile sia dal punto di vista dell’agonismo, sia a livello tecnico. In ogni reparto sono stati in grado di metterci in difficoltà, mentre noi al contrario non gli abbiamo mai creato problemi.
Domani dobbiamo per forza migliorare la prestazione, oggi non sembravamo nemmeno noi. Bisogna prima pensare a noi stessi e poi alle avversarie, siamo venuti fin qui per disputare quattro partite e ce la metteremo tutta per qualificarci alle semifinali”.


CRISTINA CHIRICHELLA: “La Turchia ha disputato un’ottima gara, ci hanno messo in grande difficoltà e noi, invece, non siamo riuscite a prendere ritmo. Domani dovremo scendere in campo con un altro atteggiamento, non abbiamo più possibilità di sbagliare e vogliamo qualificarci alla semifinale. Non siamo assolutamente quelle viste stasera, la nostra squadra ha tutte le qualità per far molto meglio. Contro la Cina dovremo crescere in tutti i fondamentali e anche nell’aggressività in battuta”.
ANNA DANESI: “Oggi abbiamo davvero fatto tanta fatica a entrare in partita, nessun fondamentale ha funzionato nella giusta maniera. Ci dispiace per il risultato e per la prestazione, domani abbiamo una seconda opportunità e faremo di tutto per sfruttarla al meglio. Contro la Cina sarà una partita da dentro o fuori, bisognerà tirare fuori tutte le nostre qualità e il carattere. In questo momento non dobbiamo demoralizzarci, domani sono convinta che sarà una partita completamente diversa”.

Tabellino: ITALIA – TURCHIA 0-3 (21-25, 15-25, 21-25)

ITALIA: Malinov 1, Chirichella 2, L. Bosetti 1, Egonu 12, Danesi 4, Sylla 9. Libero: De Gennaro. Pietrini 5, Sorokaite, Orro, Fahr. N.e: C.Bosetti, Parrocchiale (L), Folie. All. Mazzanti
TURCHIA: Karakurt 17, Ismailoglu 5, Gunes 9, Caliskan 6, Ozbay 4, Ercan 8. Libero: Akoz. Dilik, Yilmaz, Baladin. N.e: Boz, Kalac, Sarioglu (L), Yldirim. All. Guidetti
Arbitri: Hee Kang (Kor) e Maroszek (Pol).
Spettatori: 1500. Durata Set: 26’, 26’, 26’.
Italia: 2 a, 10 bs, 3 m, 20 et.
Turchia: 5 a, 9 bs, 12 m, 23 et.

La formula della Final Six               
Come nella scorsa edizione, al termine dei due gironi, le prime e le seconde classificate si affronteranno sabato 6 luglio nelle semifinali incrociate, mentre domenica 7 si svolgeranno le finali 3°-4° e 1°-2° posto.

I Gironi della Final Six di Nanchino
Pool A: Cina, Italia, Turchia.
Pool B: Stati Uniti, Brasile, Polonia.

Risultati e Calendario (orari di gioco italiani)
3 luglio: Stati Uniti-Polonia 3-1 (21-25, 25-16, 25-15, 26-24), Cina-Turchia 1-3 (22-25, 19-25, 25-22, 22-25).
4 luglio: Brasile-Polonia 3-2 (22-25, 25-21, 22-25, 25-19, 15-10), Italia-Turchia 0-3 (21-25, 15-25, 21-25).
5 luglio: (ore 9) Stati Uniti-Brasile, (ore 13.30) Cina-Italia.
6 luglio: (ore 9) Semifinale 1A-2B, (ore 13.30) Semifinale 1B-2A.
7 luglio: (ore 9) Finale 3°-4° posto, (ore 13.30) Finale 1°-2° posto.

* L’ordine delle semifinali potrà essere cambiato in base alle esigenze televisive

Classifiche

Pool A: Stati Uniti 1V 3p, Brasile 1V 2p, Polonia 0V 1p.
Pool B: Turchia 2V 6p, Cina e Italia 0V 0p.

Stati Uniti, Brasile e Turchia sono qualificate alle semifinali

Televisione
Tutte le gare della Final Six saranno trasmesse in diretta da EuroSport 2 (canale 211 di Sky) e su Eurosport Player, con repliche sul Canale NOVE.
Le partite della F6 saranno visibili anche sulla piattaforma streaming a pagamento della FIVB volleyballworld.tv

Di seguito il dettaglio delle gare delle azzurre:
5 luglio (ore 13.30) Italia-Cina diretta su Eurosport 2 e replica (ore 19) sul NOVE 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *