VOLLEY – A2 – ROMA CONTINUA A CORRERE, CADE BRESCIA

122

Volley – Trento regola Montale, vincono anche Sassuolo, Olbia e Offanengo. Nel Girone B, successi esterni per Talmassons e Marsala, mentre San Giovanni supera al tie-break Martignacco.

Succede di tutto nella nona giornata del Campionato di Serie A2, che si apre su tutti i campi con un momento di sostegno a Fahimeh Karimi. Nel Girone A cade a sorpresa la capolista Brescia, sul campo di un’ottima Albese. Un risultato che fa sorridere Trento, che infila il sesto successo consecutivo contro Montale portandosi a -2 dalla vetta. Dietro, Olbia Sassuolo ritrovano il successo a scapito di Mondovì Club Italia, mentre Offanengo vince 3-2 contro Lecco. Nel Girone B ennesima prova di forza di Roma, che rifila un 3-0 anche a Montecchio, confermandosi al momento senza rivali. Si conferma una delle più gradite sorprese Soverato, che espugna Vicenza, mentre Martignacco si fa rimontare da San Giovanni in Marignano che ha la meglio al tie-break. Successi esterni anche per Talmassons Marsala sui campi di Messina Perugia.

GIRONE A
Partita mozzafiato al Geopalace di Olbia, dove le padrone di casa della Volley Hermaea superano dopo una gara memorabile le avversarie della LPM BAM Mondovì al tie-break. Partenza equilibrata nel primo set, poi Mondovì piazza un break grazie a un’ottima battuta che permette di chiudere 19-25. Un lungo punto a punto caratterizza invece il secondo game, prima che una maggiore lucidità delle padrone di casa permetta di pareggiare il conto ai vantaggi (27-25). Poca storia nel set successivo, con Mondovì che allunga subito non lasciando spazio a reazioni di sorta (25-13). L’equilibrio torna nella quarta frazione di gioco, con l’Hermaea che, dopo aver lungamente condotto, si vede sorpassare sul 24-22. Nel momento più critico arriva però la reazione: Mondovì soffre la pressione, mentre le aquile allungano le mani sulla sfida con grande cuore vincendo nuovamente ai vantaggi sul 26-24. Situazione in bilico anche durante il tie break (8-7 Hermaea al cambio campo), poi al ritorno in campo Tajè e compagne scappano via definitivamente a suon di difese e contrattacchi ben costruiti (15-10). “E’ stata una partita veramente molto bella dal punto di vista tattico – commenta coach Guadalupi – forse lo è stata meno dal punto di vista tecnico. Le due squadre si sono affrontate offrendo sprazzi di buona pallavolo. Siamo felici di aver ottenuto il risultato contro una squadra così forte ed equilibrata come Mondovì. La gestione della lucidità è una cosa su cui dobbiamo lavorare ancora, in ogni caso. Si sono comunque visti progressi in diversi aspetti del gioco, e quando si è trattato di chiuderla abbiamo saputo mettere in difficoltà un avversario di qualità. Ripartiamo da qui per sistemare le cose che non sono andate bene, consapevoli che possiamo fare ancora meglio”.

L’Itas Trentino non si ferma più. Tra le mura amiche del Sanbàpolis le gialloblù infilano anche il sesto successo consecutivo superando in tre parziali l’Emilbronzo 2000 Montale, al termine di una gara concreta ma non bellissima, in cui le emiliane hanno saputo creare non poche difficoltà a Trento, specialmente nel primo set. I tre punti permettono a Bonelli e compagne di rafforzare ulteriormente il secondo posto in classifica e di avvicinarsi alla vetta, complice il passo falso commesso da Brescia. Premio di MVP del match assegnato a Gaia Moretto, artefice di una prova convincente soprattutto nei fondamentali del servizio (2 ace) e del muro (3). Da rimarcare anche la prestazione di Chiara Mason: per la laterale gialloblù 13 punti personali con il 43% di positività a rete. Si ferma a 10 invece la top scorer di Montale, Aneta Zojzi. “Siamo stati molto contratti per l’intero arco della gara, non solamente in avvio di partita – ha spiegato a fine gara l’allenatore Stefano Saja – . Abbiamo portato a casa i tre punti ma a livello di prestazione possiamo e dobbiamo esprimerci decisamente meglio: siamo rimasti un po’ fermi su tante situazioni ed abbiamo commesso troppi errori e troppe imprecisioni, sia tecniche, sia a livello di attenzione. Dobbiamo crescere e riuscire in ogni occasioni ad offrire prestazioni di alto livello, non solamente quando affrontiamo squadre di alta classifica. Godiamoci i tre punti e una classifica che questa sera ci sorride un po’ di più”.

Caduta rovinosa della capolista Valsabbina Millenium Brescia che subisce un netto 3-0 in casa della Tecnoteam Albese Volley Como. L’assenza del libero titolare Scognamillo, oltre che di ottimi ricambi come Zorzetto, Ratti e Foresi, si fa sentire eccome in casa bresciana: la ricezione è meno precisa, la manovra è meno fluida e ne risente tutta la squadra (20 errori), che infatti chiude con il 18% di efficienza offensiva. Prestazione comunque da ricordare per le ragazze di coach Chiappafreddo, trascinate dall’MVP Nardo (13 punti) e dai 22 punti della coppia Stroppa-Cassemiro, mentre la sola Consoli (11) va in doppia cifra per le padrone di casa.

Ritrova il sorriso la BSC Materials Sassuolo, che davanti al proprio pubblico regola 3-1 il Club Italia. Un match gestito per larghi tratti dalle ragazze di coach Venco, il cui neo principale è non aver chiuso l’incontro in tre set: sprecato malamente nella seconda frazione il vantaggio di 16-10, con la rimonta delle azzurrine che ha permesso il pareggio sull’1-1. La compagine modenese può sicuramente essere soddisfatta per la grande prova di gruppo: ben cinque le giocatrici in doppia cifra, con le prestazioni di Manfredini (19) e Vittorini (MVP con 12 punti) che spiccano sulle altre. Per le federali molto bene Viscioni (18). Al termine del match, queste le parole di Arianna Vittorini, MVP della gara: “Vincere oggi era molto importante per noi, perché dopo le ultime sconfitte il morale della squadra si era un po’ abbassato: in settimana abbiamo lavorato molto in ricezione, in difesa ed in tutti fondamentali ed oggi siamo riuscite a portare a casa la vittoria, nonostante un momento di difficoltà nel secondo set in cui siamo calate in attacco e un po’ sofferto il buon muro delle nostre avversarie”. Il commento di coach Fanni: “Questa sera troppe volte siamo andati in difficoltà, abbiamo fatto confusione e non ne siamo usciti fuori con continuità. E’ successo anche nelle partite precedenti, ma erano più brevi e riuscivamo a ripartire più rapidamente. E’ normale non avere un rendimento stabile, ma nemmeno così tanto altalenante come questa sera. Obiettivo della settimana è quello di ritrovare quel minimo di continuità in più. Avremo modo di sfruttare le vacanze del 7 e dell’8 dicembre per lavorare un po’ di più, speriamo di ritrovarci per affrontare al meglio la prossima partita con Brescia”.

Nel primo tie break stagionale disputato, la Chromavis Eco DB Offanengo torna al successo dopo quattro ko superando l’Orocash Lecco al PalaCoim. Sotto 2-1, la squadra di Giorgio Bolzoni ha trovato la forza per spingere sull’acceleratore, spuntandola nel quarto set per poi imporsi nettamente nell’ultimo parziale. A trascinare le neroverdi cremasche, l’MVPed ex di turno Martina Martinelli, top scorer con 29 punti ben supportata da Francesca Trevisan (19). Offanengo ha brillato in fase break con 8 ace e 8 muri, mentre in casa Orocash a mettersi in evidenza è stata soprattutto la laterale Martina Bracchi (23 punti). Contento coach Bolzoni“E’ stata un’altra partita dal risultato che poteva essere differente. Siamo stati in vantaggio nel corso dei vari parziali poi qualche errore ha fatto sì che si arrivasse ai vantaggi dove ovviamente poi non è sempre facile spuntarla. Fortunatamente, abbiamo ritrovato un po’ di fluidità nel tie break. Siamo stati bravi a spingere subito, rimetterci in carreggiata sotto 2-1 e ritrovare un po’ di fluidità nel gioco nel corso della partita. Inoltre, abbiamo avuto ottimi ingressi dalla panchina. Questa squadra meritava di tornare a fare punti perché era in una situazione di classifica che non meritava”. Questo il pensiero di coach Milano“Sapevamo fosse una battaglia sportiva, hanno fatto la differenza un po’ di continuità e di esperienza che Offanengo ha e ha sfruttato in alcuni momenti importanti. Avevamo diverse ragazze giovani in campo, siamo state bravi ad andare avanti 2-1, poi non avevamo energie per tenere il duello nel quarto e nel tie break siamo partiti sotto; non avevamo la rosa al completo e quindi non potevo sfruttare tutte le risorse a disposizione. Punto guadagnato? Non guardo mai se perso o guadagnato, ogni punto conquistato è sempre positivo“.

GIRONE B
Non sembra avere rivali alla sua altezza la Roma Volley Club, che contro la Ipag S.lle Ramonda Montecchio si prende con un tondo 3-0 (25-15; 25-20; 25-18) l’ottava vittoria consecutiva. Le padrone di casa guidate in panchina da coach Cuccarini regolano i conti in poco più di un’ora di gioco, mantenendo in tutti e tre i set l’alto tasso tecnico e agonistico espresso in questa prima fase del campionato: se nelle prime frazioni le due contendenti aumentano sin da subito i giri, è sempre Roma ad alzare per prima la testa e prendere il largo grazie a un gioco più consapevole e pressante. Nella terza frazione l’andamento della contesa è a senso unico per le padrone di casa con Bechis a sfruttare al meglio tutti i terminali di attacco e il reparto difensivo giallorosso a tenere in vita ogni tentativo avversario di rifarsi sotto. Con 9 punti sul tabellino é Jessica Rivero ad essere nominata MVP della gara. Ottima anche la prestazione in doppia cifra di Rebora (11 punti). Fra le avversarie, la migliore realizzatrice è Angelina (12 punti). Così Michela Ciarrocchi“Era una partita tosta contro una delle squadre più forti del girone. Noi siamo arrivate cariche per portare a casa il miglior risultato possibile e farlo con tre punti è veramente speciale. Siamo tre centrali in campo, e per noi è sicuramente utile per ricaricare. Siamo affiatati e grazie a questo riusciamo ad avere un buon equilibrio. Tutti e tre molto forti quindi ogni volta che siamo in campo diamo il meglio che possiamo”. Questo il commento di coach Sinibaldi: “Sapevamo che sarebbe stata una partita molto difficile con giocatrici d’esperienza. Noi abbiamo tenuto la testa alta soprattutto a inizio del primo set e anche nel secondo cercando di dimostrare quanto valiamo. Abbiamo fatto un buon lavoro a muro, peccato per alcune sbavature, ma sono sicura che una volta tornate al lavoro continueremo a lavorare per preparare al meglio i prossimi incontri con l’obiettivo di portare punti dalla nostra”.

Impresa in rimonta per le l’Omag-MT San Giovanni in M.no, che coglie il sesto successo in campionato, al termine di due ore e mezza di battaglia a Martignacco. Come a Talmassons, sotto 2-0, le zie hanno reagito al meglio, trascinate dalla solita Perovic (35 punti per lei) e Rachkovska (14). Nota di merito ad Alessia Bolzonetti che, uscita al termine del secondo set per una leggera distorsione, si è resa protagonista con 18 punti e due ace pesantissimi nel finale di quarto set. Molto bene anche Caforio con i suoi spettacolari salvataggi e Salvatori e Parini al centro che, ottimamente servite da Turco, hanno dato una svolta decisiva all’incontro. Amarezza in casa friulana, che si aggrappa alle buone prestazioni di Wiblin (24) e Sironi (18), ma che è costretta ad accontentarsi di un solo punto. Coach Gazzotti al termine dell’incontro commenta così la prestazione delle nostre ragazze: “Fino a quando non abbiamo permesso agli avversari di fare il loro gioco, abbiamo avuto ragione. Un annullamento dei fondamentali di servizio e ricezione hanno delineato poi i set successivi. Cerchiamo di migliorare per sprecare di meno ed ottenere quel guizzo in più che se attivato ci permetterà di portare a casa maggiori soddisfazioni”. Coach Enrico Barbolini decisamente più felice a fine partita: “E’ stata una partita intensa. Sapevamo di affrontare una squadra molto quadrata e tosta, la classifica lo diceva. Erano pari a noi. Giocare qua è sempre complicato. Anzi, devo fare un applauso a Marco Gazzotti che riesce sempre a far rendere al massimo le sue squadre. Siamo stati bravi ad avere un po’ di pazienza, a non perdere l’ottimismo, anche quadro eravamo in svantaggio. Abbiamo perso il secondo set che eravamo in vantaggio e ci siamo fatti recuperare nel finale. La A2 è così, bisogna tener duro fino alla fine è qualcosa lo si porta sempre a casa”.

La Volley Soverato si conferma sempre più protagonista del girone B espugnando in quattro set il campo dell’Anthea Vicenza Volley. Il 3-1 è il miglior regalo di compleanno per coach Luca Chiappini, ex di turno, mentre le biancorosse di casa incassano il primo ko stagionale interno. Ancora una volta, un po’ di sfortuna per le venete, con la rientrante palleggiatrice Sonia Galazzo che ha accusato un leggero infortunio alla caviglia, uscendo per poi tornare a match in corso. Tanto spettacolo a muro, con 17 block a 11 per le calabresi, trascinate nel complesso dalla schiacciatrice Courtney Rose Schwan, mattatrice con 31 punti. Al centro, 16 punti per il capitano Linda Giugovaz, mentre in casa Anthea non sono bastati i 21 punti di Kavalenka. Delusa capitan Cheli“La sfortuna ci perseguita, Soverato ha preparato bene il match perché era sempre nella posizione giusta, difendendo bene e giocando con precisione nei momenti cruciali, oltre a poter contare su terminali offensivi forti, aspetto che ha agevolato la costruzione del loro gioco laterale”. Molto soddisfatto coach Chiappini“È stato un match intenso e fisico con tanta difesa da ambo le parti, probabilmente ha vinto la squadra che ha sbagliato meno. È stato emozionante rimettere piede in questo palazzetto stando dall’altra parte, ammetto che non è stato semplice. Faccio un plauso alle ragazze per come stanno lavorando, è una squadra giovane e giochiamo una pallavolo non troppo elaborata, ma difendiamo tanto e abbiamo la capacità di gestire gli errori”.

Arriva un altro stop per la Desi Shipping Akademia Messina che, al Palazzetto Polivalente della Cittadella Sportiva Universitaria, viene sconfitta per 3-0 dalla CDA Talmassons. Partita tirata e combattuta per tutti e tre i set, con le messinesi che tengono botta alle friulane ma non riescono a trovare l’acuto decisivo nelle fasi cruciali delle diverse frazioni di gioco e lasciano campo libero alle ospiti. MVP dell’incontro la regista di Talmassons Eze Blessing, che ha permesso alle due schiacciatrici Trampus (15) e Milana (14) di brillare, mentre per le siciliane la miglior realizzatrice è Martillotti con 12 punti. “Stasera il nostro problema è stato uno solo: l’attacco – questo il commento di coach Breviglieri a fine partita – Tutti gli altri fondamentali sono andati anche meglio di altre volte. Il numero di errori è stato anche più basso degli avversari, quindi la sconfitta è maturata perchè non siamo riusciti a mettere la palla a terra. Non siamo state concrete in alcune fasi cruciali del match, come il primo set. Questo ci deve fare riflettere: se non riusciamo ad approfittare di questi vantaggi allora diventa tutto più complicato”. “Ci aspettavamo la partita del primo set – cosi coach Barbieri – Hanno delle giocatrici di grande esperienza e di grande tecnica. Infatti è stata una partita durante la quale abbiamo faticato. Noi non abbiamo gestito bene il primo set. Dopo, invece, abbiamo sistemato la battuta, abbiamo sbagliato di meno ed abbiamo avuto anche un buon contributo dalla panchina. perciò complimenti alle ragazze: quando vedi un gruppo con ragazze che arrivano dalla panchina con entusiasmo e voglia di fare bene allora non possiamo che essere soddisfatti”.

Doveva essere l’occasione per dare continuità alla vittoria esterna contro Sant’Elia, ma la sfida interna contro la Seap-Sigel Marsala si è trasformata nell’ennesima delusione casalinga per la 3M Perugia. Al PalaPellini, la formazione biancorossa rimedia l’ottava sconfitta (0-3) in nove partite, che la lasciano inesorabilmente all’ultimo posto. Una gara dove l’impegno non è bastato per avere ragione di una compagine, quella siciliana, che rispetto alle 3M è sembrata aver più piglio e qualità in vista della lotta salvezza, soprattutto nelle fasi calde dell’incontro. MVP l’opposta delle siciliane Salkute, 9 punti come capitan Moneta, mentre alla padrone di casa non basta i 13 punti di Giudici e i 12 di Agbortabi. Proprio la centrale dichiara: “Ci è mancato davvero poco per giocarci meglio il finale dei set. Purtroppo aldilà di qualche prestazione personale che sicuramente è stata buona, torniamo da questo match a mani vuote. La prestazione c’è stata e, subire un 3-0 tra le mura di casa, fa davvero male. Noi però alla salvezza ci crediamo sempre. Ora arriva un turno di riposo che sarà utile per lavorare e recuperare qualche acciaccata”. Queste invece le parole del libero Marsalese Norgini“Siamo davvero contente per questa prestazione e questa vittoria. Abbiamo lavorato molto bene sul muro difesa e siamo state pazienti e precise in attacco. È una vittoria importante che rende la nostra situazione in classifica relativamente più tranquilla”.

SERIE A2
9° GIORNATA
GIRONE A
Sabato 3 dicembre ore 20.30

Futura Giovani Busto Arsizio – D&A Esperia Cremona 3-0 (25-19 25-16 25-15)
Domenica 4 dicembre ore 16.00
Volley Hermaea Olbia-Lpm Bam Mondovi’ 3-2 (19-25, 27-25, 13-25, 26-24, 15-10)
Domenica 4 dicembre ore 17.00
Itas Trentino-Emilbronzo 2000 Montale 3-0 (25-20, 25-20, 25-19)
Tecnoteam Albese Volley Como-Valsabbina Millenium Brescia 3-0 (25-23, 25-15, 25-18)
Bsc Materials Sassuolo-Club Italia 3-1 (25-17, 22-25, 25-14, 25-18)
Chromavis Eco Db Offanengo-Orocash Lecco 3-2 (27-25, 24-26, 25-27, 25-23, 15-7)

GIRONE B
Domenica 4 dicembre ore 17.00

Roma Volley Club-Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 3-0 (25-15, 25-20, 25-18)
Itas Ceccarelli Martignacco-Omag-Mt San Giovanni In M.No 2-3 (25-19, 26-24, 18-25, 19-25, 8-15)
Anthea Vicenza Volley-Volley Soverato 1-3 (29-31, 14-25, 25-20, 20-25)
Desi Shipping Akademia Messina-Cda Talmassons 0-3 (23-25, 20-25, 19-25)
3m Pallavolo Perugia-Seap-Sigel Marsala 0-3 (20-25, 23-25, 21-25)
Riposa: Assitec Volleyball Sant’Elia

I TABELLINI
GIRONE A

VOLLEY HERMAEA OLBIA – LPM BAM MONDOVI’ 3-2 (19-25 27-25 13-25 26-24 15-10) – VOLLEY HERMAEA OLBIA: Miilen 16, Taje’ 5, Bresciani 2, Bulaich Simian 17, Gannar 11, Schiro’ 18, Barbagallo (L), Messaggi 1, Fontemaggi. Non entrate: Pisanu, Bridi, Diagne. All. Guadalupi. LPM BAM MONDOVI’: Grigolo 16, Riparbelli 13, Decortes 26, Longobardi 17, Pizzolato 11, Giroldi 2, Bisconti (L), Populini 2, Giubilato, Colzi. Non entrate: Takagui, Zech. All. Solforati. ARBITRI: Pescatore, Adamo. NOTE – Durata set: 22′, 31′, 22′, 30′, 15′; Tot: 120′. MVP: Schiro’.

Top scorers: Decortes C. (26) Schiro’ C. (18) Longobardi M. (17)
Top servers: Riparbelli C. (2) Decortes C. (1) Giroldi B. (1)
Top blockers: Pizzolato V. (4) Riparbelli C. (3) Decortes C. (2)

ITAS TRENTINO – EMILBRONZO 2000 MONTALE 3-0 (25-20 25-20 25-19) – ITAS TRENTINO: Mason 13, Moretto 8, Dehoog 12, Michieletto 7, Meli 5, Bonelli 5, Parlangeli (L), Bisio 1. Non entrate: Libardi, Fondriest, Michieletto, Serafini. All. Saja. EMILBRONZO 2000 MONTALE: Rossi 5, Lancellotti, Frangipane 8, Fronza 4, Visintini 5, Zojzi 10, Bici (L), Mescoli 4, Bozzoli, Mammini. Non entrate: Angelini, Montagnani (L), Bonato, Aguero. All. Ghibaudi. ARBITRI: Fontini, Cavicchi. NOTE – Spettatori: 397, Durata set: 25′, 26′, 26′; Tot: 77′. MVP: Moretto.

Top scorers: Mason C. (13) Dehoog C. (12) Zojzi A. (10)
Top servers: Zojzi A. (2) Moretto G. (2) Fronza E. (1)
Top blockers: Moretto G. (3) Bonelli A. (3) Frangipane A. (2)

TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO – VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 3-0 (25-23 25-15 25-18) – TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Nardo 13, Veneriano 8, Stroppa 11, Cassemiro 11, Gallizioli 9, Nicolini 4, Rolando (L), Conti. Non entrate: Pinto, Bernasconi, Badini, Radice (L), Cantaluppi, Nicoli. All. Chiappafreddo. VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Torcolacci 4, Obossa 5, Pamio 9, Consoli 11, Boldini 3, Cvetnic 8, Blasi (L), Orlandi 3, Munarini. All. Beltrami. ARBITRI: Papapietro, Lambertini. NOTE – Durata set: 26′, 25′, 25′; Tot: 76′. MVP: Nardo.

Top scorers: Nardo A. (13) Consoli C. (11) Stroppa F. (11)
Top servers: Nicolini C. (2) Torcolacci A. (1) Boldini J. (1)
Top blockers: Torcolacci A. (2) Consoli C. (2) Nicolini C. (2)

BSC MATERIALS SASSUOLO – CLUB ITALIA 3-1 (25-17 22-25 25-14 25-18) – BSC MATERIALS SASSUOLO: Civitico 13, Busolini 11, Vittorini 12, Manfredini 19, Scacchetti 2, Pomili 11, Pelloni (L), Dapic. Non entrate: Pistolesi, Masciullo, Fornari, Bondavalli, Morisi, Dhimitriadhi (L). All. Venco. CLUB ITALIA: Viscioni 18, Acciarri, Passaro 1, Giuliani 11, Modesti 5, Adriano 2, Ribechi (L), Esposito 7, Monaco 7, Gambini, Micheletti, Batte. Non entrate: Amoruso (L), Despaigne. All. Mencarelli. ARBITRI: Traversa, Licchelli. NOTE – Spettatori: 500, Durata set: 23′, 27′, 21′, 23′; Tot: 94′. MVP: Vittorini.

Top scorers: Manfredini L. (19) Viscioni G. (18) Civitico G. (13)
Top servers: Manfredini L. (3) Viscioni G. (2) Vittorini A. (2)
Top blockers: Civitico G. (3) Busolini F. (3) Modesti N. (3)

CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO – OROCASH LECCO 3-2 (27-25 24-26 25-27 25-23 15-7) – CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO: Trevisan 19, Menegaldo 3, Martinelli 29, Bartesaghi 4, Cattaneo 10, Galletti 4, Porzio (L), Anello 6, Pinali 6, Marchesi. Non entrate: Tommasini, Casarotti, Salamone (L), Anello. All. Bolzoni. OROCASH LECCO: Albano 6, Rimoldi 1, Bracchi 23, Piacentini 9, Bassi 11, Zingaro 10, Bonvicini (L), Rocca 2, Tresoldi 1, Citterio. Non entrate: Monti, Belloni. All. Milano. ARBITRI: Mesiano, Russo. NOTE – Durata set: 29′, 31′, 30′, 29′, 16′; Tot: 135′. MVP: Martinelli.

Top scorers: Martinelli M. (29) Bracchi M. (23) Trevisan F. (19)
Top servers: Trevisan F. (4) Galletti G. (2) Zingaro S. (1)
Top blockers: Cattaneo M. (3) Bassi M. (2) Bracchi M. (2)

GIRONE B
ROMA VOLLEY CLUB – IPAG S.LLE RAMONDA MONTECCHIO 3-0 (25-15 25-20 25-18) – ROMA VOLLEY CLUB: Rivero 9, Ciarrocchi 7, Bici 8, Melli 4, Rebora 11, Bechis 1, Ferrara (L), Bianchini 5. Non entrate: Valoppi, Rucli, Valerio, Taglione. All. Cuccarini. IPAG S.LLE RAMONDA MONTECCHIO: Tanase 2, Marconato 9, Bartolucci, Angelina 12, Barbazeni, Mazzon 10, Maggipinto (L), Esposito 2, Nardelli 1, Cometti 1, Brandi, Malvicini. Non entrate: Morini (L), Muraro. All. Sinibaldi. ARBITRI: Polenta, Oranelli. NOTE – Durata set: 23′, 31′, 27′; Tot: 81′. MVP: Rivero.

Top scorers: Angelina G. (12) Rebora S. (11) Mazzon G. (10)
Top servers: Angelina G. (2) Ciarrocchi M. (1) Bici E. (1)
Top blockers: Marconato G. (5) Rebora S. (4) Rivero J. (2)

ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO – OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO 2-3 (25-19 26-24 18-25 19-25 8-15) – ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO: Eckl 11, Allasia, Wiblin 24, Modestino 7, Sironi 18, Cortella 19, Tellone (L), Guzin, Lazzarin, Bole. Non entrate: Granieri, Merlino, Cabassa. All. Gazzotti. OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO: Babatunde, Turco 1, Bolzonetti 20, Parini 10, Perovic 32, Rachkovska 14, Caforio (L), Salvatori 9, Covino. Non entrate: Cangini, Aluigi, Saguatti, Biagini. All. Barbolini. ARBITRI: Lorenzin, Di Lorenzo. NOTE – Spettatori: 118, Durata set: 24′, 32′, 26′, 28′, 16′; Tot: 126′. MVP: Perovic.

Top scorers: Perovic N. (32) Wiblin R. (24) Bolzonetti A. (20)
Top servers: Perovic N. (3) Parini S. (2) Rachkovska V. (2)
Top blockers: Salvatori C. (5) Eckl K. (3) Parini S. (2)

ANTHEA VICENZA VOLLEY – VOLLEY SOVERATO 1-3 (29-31 14-25 25-20 20-25) – ANTHEA VICENZA VOLLEY: Galazzo 5, Panucci 10, Farina 7, Kavalenka 21, Ottino 5, Cheli 6, Formaggio (L), Legros 13, Munaron, Del Federico, Groff. Non entrate: Digonzelli, Andreatta (L), Martinez Volskis. All. Iosi. VOLLEY SOVERATO: Malinov 1, Schwan 31, Cecchi 4, Korhonen 11, Giugovaz 16, Pomili 8, Ferrario (L), Zuliani 1. Non entrate: Cherepova, Barbaro, Giambanco, Salviato (L). All. Chiappini. ARBITRI: Galteri, Giulietti. NOTE – Durata set: 35′, 24′, 29′, 31′; Tot: 119′. MVP: Schwan.

Top scorers: Schwan C. (31) Kavalenka J. (21) Giugovaz L. (16)
Top servers: Schwan C. (2) Kavalenka J. (2) Galazzo S. (2)
Top blockers: Schwan C. (6) Pomili A. (3) Cheli L. (3)

DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA – CDA TALMASSONS 0-3 (23-25 20-25 19-25) – DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA: Pertens 5, Catania 2, Muzi 4, Martilotti 12, Mearini 3, Ebatombo 11, Faraone (L), Varaldo 2, Ciancio, Silotto. Non entrate: Composto, Brandi. All. Breviglieri. CDA TALMASSONS: Rossetto 1, Costantini 7, Eze Blessing 5, Milana 14, Caneva 7, Taborelli 6, De Nardi (L), Trampus 15, Crisafulli 1, Michelini. Non entrate: Campagnolo (L), Tognini, Monaco, Torcello. All. Barbieri. ARBITRI: Stancati, De Sensi. NOTE – Durata set: 25′, 26′, 24′; Tot: 75′. MVP: Eze Blessing.

Top scorers: Trampus A. (15) Milana G. (14) Martilotti V. (12)
Top servers: Milana G. (3) Eze Blessing C. (3) Pertens S. (2)
Top blockers: Martilotti V. (3) Trampus A. (2) Ebatombo A. (2)

3M PALLAVOLO PERUGIA – SEAP-SIGEL MARSALA 0-3 (20-25 23-25 21-25) – 3M PALLAVOLO PERUGIA: Salinas 9, Agbortabi 12, Giudici 13, Patasce 6, Negri 8, Manig, Rota (L), Bosi. Non entrate: Pero, Cicchi. All. Marangi. SEAP-SIGEL MARSALA: Orlandi 6, Bulovic 5, Frigerio 5, Salkute 9, Moneta 9, Deste 7, Norgini (L), Baasdam 5. Non entrate: Guarena, Ghibaudo, Spano, Garofalo. All. Bracci. ARBITRI: Stellato, Villano. NOTE – Durata set: 26′, 28′, 28′; Tot: 82′. MVP: Salkute.

Top scorers: Giudici L. (13) Agbortabi E. (12) Moneta S. (9)
Top servers: Deste E. (2) Giudici L. (1) Salinas C. (1)
Top blockers: Agbortabi E. (3) Deste E. (3) Salinas C. (2)

LE CLASSIFICHE
GIRONE A

Valsabbina Millenium Brescia 22 (7 – 2); Itas Trentino 20 (6 – 3); Futura Giovani Busto Arsizio 19 (7 – 2); Lpm Bam Mondovi’ 16 (5 – 4); Bsc Materials Sassuolo 15 (5 – 4); D&a Esperia Cremona 14 (4 – 5); Volley Hermaea Olbia 13 (5 – 4); Tecnoteam Albese Volley Como 10 (4 – 5); Orocash Lecco 10 (3 – 6); Emilbronzo 2000 Montale 9 (3 – 6); Chromavis Eco Db Offanengo 8 (3 – 6); Club Italia 6 (2 – 7);
GIRONE B
Roma Volley Club 24 (8 – 0); Volley Soverato 17 (6 – 2); Omag-Mt San Giovanni In M.No 16 (6 – 2); Cda Talmassons 15 (5 – 3); Itas Ceccarelli Martignacco 15 (5 – 3); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 14 (5 – 3); Anthea Vicenza Volley 10 (4 – 4); Seap-Sigel Marsala 9 (3 – 5); Desi Shipping Akademia Messina 7 (2 – 7); Assitec Volleyball Sant’Elia 5 (0 – 8); 3m Pallavolo Perugia 3 (1 – 8).

IL PROSSIMO TURNO
SERIE A2
10° GIORNATA
GIRONE A
Sabato 10 dicembre ore 16.00

Club Italia – Valsabbina Millenium Brescia
Sabato 10 dicembre ore 17.30
D&a Esperia Cremona – Lpm Bam Mondovi’
Domenica 11 dicembre ore 17.00
Tecnoteam Albese Volley Como – Futura Giovani Busto Arsizio
Orocash Lecco – Itas Trentino
Chromavis Eco Db Offanengo – Bsc Materials Sassuolo
Domenica 11 dicembre ore 18.30
Emilbronzo 2000 Montale – Volley Hermaea Olbia

GIRONE B
Domenica 11 dicembre ore 16.00

Seap-Sigel Marsala – Itas Ceccarelli Martignacco
Domenica 11 dicembre ore 17.00
Cda Talmassons – Assitec Volleyball Sant’Elia
Omag-Mt San Giovanni In M.No – Desi Shipping Akademia Messina
Ipag S.Lle Ramonda Montecchio – Volley Soverato
Roma Volley Club – Anthea Vicenza Volley