Volley – Campionato Serie A1 Femminile: l’Imoco passa anche Bergamo. UYBA e Novara inseguono

Volley – Sei vittorie interne su sette partite nel turno infrasettimanale del Campionato di Serie A1 Femminile. L’unica squadra a ottenere il successo in trasferta nella 18^ giornata è la capolista Imoco Volley Conegliano, che passa anche a Bergamo contro la Zanetti con un 3-0 che è più complicato di quanto sembri: Egonu e Sylla a riposo tra le gialloblù, ma Sorokaite e le centrali non le fanno rimpiangere.

Laura Melandri (Zanetti Bergamo): “Complimenti a loro perché stanno facendo vedere una pallavolo di alto livello. Noi abbiamo lottato, siamo sempre riuscite ad andare sopra il 20. Ma ora dobbiamo continuare a lavorare per confermare i progressi che stiamo facendo”.

Sfondano quota 50 le pantere di Daniele Santarelli, inseguite da lontano – ma non troppo – dalla Unet E-Work Busto Arsizio, che conquista i tre punti al PalaYamamay pur concedendo un set alla Bartoccini Fortinfissi Perugia. Brillano Herbots e soprattutto Washington (18 punti con l’80% offensivo e 5 muri).

Bici (UYBA): “Tre punti importanti, in una partita che dimostra che in questo campionato tutti gli avversari sono difficili: nel terzo set abbiamo perso un po’ la lucidità a metà del parziale, ma l’importante è esserci ritrovate ed aver vinto. Abbiamo un po’ faticato in tutti i fondamentali, ma ce l’abbiamo fatta anche stasera”.

Lavarini (tecnico UYBA): “Non è stata una gran partita, abbiamo abbassato la nostra intensità e il nostro livello di gioco, non perchè appagati, ma perchè la recente ottima gara con Novara ci ha tolto un po’ di adrenalina: abbiamo rischiato di perdere punti importanti. Tuttavia non possiamo pensare di giocare 10 partite in 34 giorni al massimo della nostra brillantezza. In questo caso stona un po’ la prestazione opaca perchè si parte dal presupposto che basterebbe un po’ più di attenzione per fornire una prova migliore”.

La Igor Gorgonzola Novara riscatta la prova opaca di domenica imponendosi per 3-1 sulla Savino Del Bene Scandicci, rafforzando il terzo posto in classifica. Le azzurre di Massimo Barbolini avrebbero la chance per chiudere 3-0, le toscane allungano la contesa ma si arrendono definitivamente nel quarto: spiccano i 7 muri di Cristina Chirichella, i 15 punti con il 71% in attacco di Stefana Veljkovic e gli 11, con il 50% offensivo, di Megan Courtney, premiata con merito MVP.

Jovana Brakocevic (opposto Igor Gorgonzola Novara): “Ci tenevamo molto a disputare una grande partita e a conquistare un successo importante e sono orgogliosa di quello che oggi la squadra ha messo in campo. Il gioco è stato vario, non abbiamo dato punti di riferimento alle avversarie e siamo andate a segno tutte con continuità, contro un avversario di altissimo livello. Ora guardiamo avanti, ci aspettano altre partite toste e importanti”.

In quinta posizione la Saugella Monza, che batte in tre set la Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta con i 16 punti di Plummer e i 13 di Squarcini, mentre al sesto c’è la èpiù Pomì Casalmaggiore, che rimonta per due volte un set di svantaggio contro la Lardini Filottrano e la spunta al tie-break: i 23 punti di Caterina Bosetti trascinano le compagne, mentre sull’altro lato del campo sono 24 quelli di Nicoletti. Buon punto anche per le marchigiane, che si allontanano ulteriormente dalla penultima posizione.

Carlo Parisi (allenatore Saugella Monza): “Bisognava solo fare i tre punti ed andare avanti. Aspetto positivo della gara è che hanno giocato tutte le ragazze che finora hanno avuto meno spazio. Hanno fatto un buon lavoro, mettendoci impegno e generosità e disputando un’ottima gara. A Filottrano sarà necessario fare punti e ci prepareremo per centrare questo obiettivo”.

Federica Squarcini (centrale Saugella Monza): “Siamo molto felici della prestazione di oggi. Siamo riuscite ad esprimere il nostro gioco nonostante un avversario che non era da sottovalutare. Non abbiamo mai calato l’attenzione, spingendo molto in battuta e negli altri fondamentali, provando inoltre delle situazioni di gioco che ci saranno utili nelle gare future per prenderci altri punti. Domenica ci aspetta un’altra partita importante pche dovremo approcciare partendo fin da subito convinte”.

Bissano i successi di domenica Reale Mutua Fenera Chieri e Banca Valsabbina Millenium Brescia. Le ragazze di Giulio Cesare Bregoli fanno proprio il derby piemontese contro la Bosca S.Bernardo Cuneo – e l’opposta Grobelna (29 punti) vince il duello tutto belga con Van Hecke (23) -, mentre le leonesse sono protagoniste del 3-1 su Il Bisonte Firenze, alla prima senza Caprara in panchina. Chieri è al settimo posto in solitaria, mentre Brescia sale al decimo, con Mingardi (anche oggi 29 punti) sempre più leader della classifica delle marcatrici del Campionato.

Maria Segura (Brescia): “Siamo partite bene e senza errori. Nel secondo abbiamo sbagliato troppo, permettendo a Firenze di rientrare in gara. Nel terzo abbiamo spinto in battuta e nel finale siamo state lucide nel chiudere. Nel quarto siamo riuscite a riequilibrare la gara e a chiuderla”.

Sara Alberti (Il Bisonte): “Ci è mancata lucidità nei monti cruciali dell’incontro. E’ un momento difficile e possiamo superarlo sono con il lavoro e la positività. Dobbiamo ripartire da quello fatto nel secondo e terzo parziale”.

Giulio Cesare Bregoli (coach Chieri): «Con questi 3 punti il discorso salvezza non è matematicamente sicuro, ma sportivamente concluso: siamo abbastanza tranquilli, non lo si è mai fino in fondo ma ora abbiamo un divario difficile da colmare. Non posso che fare i complimenti alle ragazze: stanno facendo un grande lavoro tutte, anche chi magari sta giocando un po’ meno. Tengo a sottolineare l’importanza proprio di tutte, ragazze che sono pronte quando vengono chiamate e in allenamento ci danno un grande qualità. Non a caso siamo cresciuti esponelzialmente da quanto sono rientrate tutte le effettive. Questa vittoria per me è molto importante anche perché è la prima volta che riusciamo ad avere continuità di gioco a distanza di tre giorni. Finora avevamo sempre fatto un po’ fatica a ripetere buoni risultati con brevi spazi di recupero. Vuol dire che la squadra sta bene, abbiamo ancora cose da migliorare e situazioni dove dobbiamo crescere, ma sicuramente questa situazione di classifica e questi punti ci danno modo di cominciare e pensare e progettare la parte finale della stagione».

 

LA CLASSIFICA

Imoco Volley Conegliano 51; Unet E-Work Busto Arsizio 45; Igor Gorgonzola Novara 38; Savino Del Bene Scandicci 33; Saugella Monza 31; èpiù Pomì Casalmaggiore 30; Reale Mutua Fenera Chieri 27; Il Bisonte Firenze 24; Zanetti Bergamo 23; Banca Valsabbina Millenium Brescia 21; Bosca S.Bernardo Cuneo 20; Lardini Filottrano 17; Bartoccini Fortinfissi Perugia 10; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 8..




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *