VOLLEY – CBF Balducci HR Macerata – Niente da fare a Chieri

86

Volley – Niente da fare al Pala Fenera di Chieri per la CBF Balducci HR Macerata nella terza giornata di andata di Serie A1 femminile: sul campo della capolista Reale Mutua le piemontesi dominano il match e conquistano l’intera posta in palio (3-0) grazie ad un servizio che mette costantemente in difficoltà la arancio-nere e percentuali in attacco sempre elevate (55% a fine gara) che non danno respiro a Fiesoli e compagne, con Cazaute (MVP del match) e Grobelna sugli scudi con 18 punti a testa. La CBF Balducci HR ora guarda già all’impegno casalingo di mercoledì (ore 20.30) contro Il Bisonte Firenze.

Coach Paniconi (Lipska ancora non a disposizione) sceglie anche per la terza giornata Ricci in cabina di regia in diagonale con l’opposta Malik, Cosi-Molinaro centrale, Abbott-Fiesoli schiacciatrici, Fiori libero. Per coach Bergoli Bosio in palleggio, Grobelna opposta, Mazzaro-Weitzel al centro, Cazaute-Villani in bando, Spirito è il libero.

Tante difese nei primi scambi con le arancio-nere che faticano in attacco complice il muro-difesa di Chieri che firma il 4-1 con il muro di Weitzel e successivamente l’8-2 con la coppia Grobelna-Villani. Molinaro risponde a muro (9-4) e Fiesoli la segue riportando la CBF Balducci HR a -4 (10-6), arrivano poi due errori in attacco per le piemontesi per l’11-8. Fiesoli e compagne restano attaccate al set (14-11), Chieri riprova a scappare 16-11 e poi 19-12 coi contrattacchi di Cazaute e Villani. Paniconi gioca la carta del doppio cambio inserendo Milanova e Okenwa, la Reale Mutua Fenera allunga ancora con l’ace di Bosio (22-14) e chiude sempre dai nove metri con Cazaute (25-15). Sono 5 i punti per la schiacciatrice francese, top scorer del set insieme a Villani.

Sulla stessa linea l’avvio di secondo set con Chieri a mettere sotto pressione le arancio-nere in battuta (Grobelna, ace del 5-1), anche Malik trova l’ace per Macerata (7-4) e Ricci a filo rete firma il -2 (7-5). L’israeliana mette giù il 7-6 in contrattacco cercando la rimonta definitiva ma sono ancora le piemontesi a spingere sull’acceleratore sempre con il servizio: il turno in battuta di Bosio vale un maxi parziale che lancia Chieri sul 16-7 con l’attacco CBF Balducci HR in grande difficoltà. Entra Quarchioni per Abbott e Napodano si alterna con Fiori in ricezione: Malik ritrova il filo in attacco (16-9) così come Fiesoli (18-11), Cosi mura il 20-14. Sono però solo alcune fiammate arancio-nere (arriva di nuovo il doppio cambio Milanova-Okenwa), Chieri (con la polacca Rozanski in campo per Villani) continua il suo lavoro in attacco e chiude 25-16. Sempre Cazaute sugli scudi con 8 punti nel parziale, le piemontesi attaccano al 54%.

La Reale Mutua Fenera riparte sempre guidata da Cazaute (ace del 3-0), Abbott trova il varco in pipe per il 5-3, le ragazze di Bregoli non si fanno soprendere e con il muro di Weitzel tornano a +5 (8-3). Paniconi prova la carta Milanova in regia per Ricci, Grobelna non trova il campo (9-6), il solito turno al servizio incisivo di Cazaute rilancia le piemontesi (13-7). È ancora una volta lo strappo decisivo, Chieri gestisce il largo vantaggio (19-10) nonostante un mini-break guidato da Cosi e Milanova (22-16): il set finisce 25-17.

INTERVISTE

Beatrice Molinaro (centrale CBF Balducci HR Macerata): “La partita non è andata decisamente bene, abbiamo sbagliato l’approccio. Poi è mancata sicuramente la battuta, contro una squadra del genere bisogna essere aggressive e abbiamo fatto troppi errori. Sapevamo che la differenza con Chieri era tanta, loro ambiscono ai primi posti e sono tra i top team, abbiamo faticato anche in attacco stasera. Voglio restare fiduciosa, è solo la terza di andata e abbiamo tanto su cui lavorare, è solo l’inizio e non ci lasciamo scoraggiare da una sconfitta contro una squadra del genere”.

Maria Irene Ricci (palleggiatrice CBF Balducci HR Macerata): “Avevamo davanti un ostacolo davvero importante, in alcuni frangenti della gara ci abbiamo provato mentre in altri eravamo un po’ spente. Tutto il merito va assolutamente a Chieri. Ora resettiamo e pensiamo a tornare in mezzo al campo mercoledì per la gara casalinga con Firenze e sarà un match importante”.

Luca Paniconi (allenatore CBF Balducci HR Macerata): “È stata una serata molto complicata, mi aspettavo qualcosa in più, oggi siamo un po’ mancati al di là dei grandissimi meriti dei nostri avversari che hanno una qualità altissima. Sono un po’ rammaricato perché in questo momento se qualche elemento non gira per noi diventa veramente difficile. Archiviamo un risultato che ci può stare ma ovviamente non dobbiamo prenderlo come se fosse una cosa normale: pensiamo già a mercoledì quando sul nostro campo ci aspetta una partita altrettanto difficile”.

IL TABELLINO

REALE MUTUA FENERA CHIERI: Cazaute 18, Morello, Rozanski 4, Bosio 2, Spirito (L), Fini (L), Nervini, Grobelna 18, Villani 6, Butler, Storck, Mazzaro 5, Garreau Dje n.e., Weitzel 8. All. Bregoli

CBF BALDUCCI HR MACERATA: Cosi 5, Fiori (L), Abbott 6, Napodano (L), Ricci, Quarchioni, Okenwa, Molinaro 8, Milanova 2, Fiesoli 5, Malik 10, Poli. All. Paniconi

Parziali: 25-15 (22’), 25-16 (23’), 25-17 (24’).

Arbitri: Salvati (Roma), Rolla (PG)

Note: Chieri 6 battute sbagliate, 8 ace, 7 muri vincenti, 55% in attacco, 71% in ricezione (30% perfette). Macerata 8 battute sbagliate, 2 ace, 3 muri, 34% in attacco, 59% in ricezione, 25% perfette).