VOLLEY – IL SABAUDIA TORNA DA LECCE CON UN PUNTO

57

SABAUDIA – SABAUDIA – Il Sabaudia torna con un punto dalla trasferta in casa dell’Aurispa Libellula Lecce: al palazzetto dello sport di Tricase finisce 3-2 per i pugliesi ma alla formazione pontina va dato il merito di aver riaperto il match e di aver rischiato di vincerlo sul finire del tie-break quando a Schettino e compagni sono passati per le mani ben tre match point per chiudere la partita durata quasi due ore e mezza.

«Siamo partiti un po’ scarichi ma siamo stati bravi a rientrare in gara, questo è un atteggiamento importante che vorrei sottolineare – spiega Lino Capriglione a fine partita – Abbiamo avuto l’opportunità di chiudere la partita a nostro vantaggio ma alla fine possiamo dire che sono stati più bravi i nostri avversari. Siamo contenti a metà perché una vittoria avrebbe dato un senso diverso a questa trasferta: ora dobbiamo continuare a lavorare perché ci prepariamo alla sfida casalinga con Modica che è un’altra diretta avversaria e speriamo bene».

Rossato e Zornetta, rispettivamente con 23 e 24 punti totalizzati, hanno inciso tantissimo in chiave offensiva. «In avvio di partita abbiamo pagato un po’ anche la trasferta molto lunga, non ci siamo trovati ma poi durante la partita siamo riusciti a ritrovare il nostro gioco e abbiamo continuato a crescere punto dopo punto – ha spiegato a fine partita Zornetta, schiacciatore italoargentino del Sabaudia – le cose sono andate bene per un lungo tratto e peccato solo per la parte finale del quinto set in cui non siamo riusciti a chiudere».

Anche coach Mosca è soddisfatto a metà. «Sono contento per la prestazione globale, abbiamo lottato fino all’ultimo punto i ragazzi hanno dato tutto e ho apprezzato il carattere e anche dal punto di vista del gioco credo che abbiamo molte frecce nel nostro arco: il rammarico è quello di non essere partiti con la stessa lucidità che abbiamo avuto dal terzo set in poi. Sono comunque contento e pensiamo alla prossima sfida».

Il Sabaudia scende in campo con Schettino in regia opposto in diagonale a Malvestiti, laterali Rossato e Zornetta, al centro Tognoni e Molinari con Rondoni libero.

I pontini cedono il primo set 25-20 dopo un avvio che ha visto i pontini subire fin da subito la pressione dei padroni di casa che hanno spinto (7-3) per poi incrementare il vantaggio (14-11). Il Sabaudia cede anche il secondo parziale (25-18) dopo un avvio piuttosto equilibrato (5-5, 8-8, 10-9) il Lecce ha preso in mano la situazione allungando (15-11 e 22-16) fino alla vittoria finale. Sotto di due set i pontini non si sono disuniti e hanno voltato pagina trovando la forza e la qualità di riaprire il match vincendo il terzo con autorità (15-25) e imponendosi anche nel quarto, chiuso 19-25. Dopo aver rimesso in equilibrio una partita pesantemente compromessa il Sabaudia inizia bene il tie-break mettendo subito il naso avanti, l’ace di Malvestiti vale il 3-5 e costringe la panchina dei padroni di casa a interrompere il gioco con il time out. Malvestiti continua a martellare da zona due (4-6) ma il Sabaudia concede anche qualche punto di troppo al Lecce con gli errori al servizio. L’ace di Tognoni vale il 6-8 ma la parte centrale dell’ultimo set è in costante equilibrio (10-10 e 12-12) e fioccano gli errori da entrambe le parti. Il muro di Rossato però ha un valore enorme (12-14) perché consegna ben due match point al Sabaudia che vengono tuttavia entrambi sprecati (14-14). Malvestiti fa esultare la panchina perché attacca il punto del 14-15 che concede il terzo punto decisivo ma Rossato non è incisivo al servizio e regala il 15-15 agli avversari. La partita è giocata sui nervi e gli errori continuano a fioccare, Lecce sbaglia tre match point ma poi chiude 19-17 al termine di una battaglia lunghissima.

TABELLINO

Aurispa Libellula Lecce – SSD Sabaudia 3-2
Aurispa Libellula Lecce: Tulone 1, Mazzone 21, Agrusti 5, Vaskelis 25, Ferrini 13, Fortes 6, Giaffreda (L), Morciano (L), Giacomini 0, Pepe 0, Del Campo 1, Carachino 0. N.E. Coppola, Bello. All. Bua.
Sabaudia Pallavolo: Schettino 0, Zornetta 24, Molinari 5, Malvestiti 21, Rossato 23, Tognoni 6, Scita 0, Rondoni (L), Mastracci 0, De Vito 0. N.E. Meglio, Catinelli. All. Mosca.
ARBITRI: Gaetano e Cavalieri.
Parziali: 25-20, 25-18, 15-25, 19-25, 19-17
Durata set: 25′, 25′, 24′, 28′, 25′; tot: 127′.