VOLLEY – MARTIGNACCO – ROXIE WIBLIN ED IL RITORNO TRA LE MURA AMICHE

67

Martignacco – Casa dolce casa. Dopo tre incontri esterni di fila, la Libertas Martignacco torna di scena in Friuli. Davanti alla propria gente. L’appuntamento è fissato per oggi, mercoledì 23 ottobre: alle ore 19.30, le ragazzine terribili di coach Marco Gazzotti se la vedranno contro l’Anthea Vicenza Volley, compagine dirimpettaia del team friulano in classifica e reduce dal successo ottenuto al tie break con Messina. A poche ore dal fischio d’inizio, allora, a parlare, in casa Itas Ceccarelli Group, è la schiacciatrice biancoblu Roxie Wiblin.

Roxie, domani giocherete di nuovo in casa: come arrivate alla sfida, dopo vostro il tour de force in trasferta?
«Penso che tornare a giocare fra le mura amiche conceda a tutte noi un momento di respiro. Certo, non sarà una partita facile quella odierna, anche se, rispetto alle nostre avversarie, arriveremo alla sfida leggermente più riposate, avendo chiuso il precedente incontro in tre set. Al di là di tutto, pero, ogni discorso va rimesso al campo».

Ad attendervi, al PalaMartignacco, ci sarà il vostro pubblico. Contenta di rivederlo?
«Non vedo l’ora. È sempre bello giocare davanti ai propri tifosi, sul proprio campo, quello in cui trascorri gran parte del tempo».

Come procede, infine, il tuo processo di ambientamento qui in Italia?
«Sono davvero felice di essere qui. Dal mio arrivo, quando mi è stato possibile, ho avuto modo di visitare molti posti, anche fuori regione: mi sono spinta fino a Siena, mentre di recente ho visitato Venezia. Il cibo qui è così buono: penso che non sarò mai più in grado di mangiare un’american pizza».