Volley – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (25-20, 17-25, 20-25, 19-25)

129

volley foto squadra METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI

Nulla da fare per Montichiari contro una Foppa in cerca di rivalsa e scesa in campo convinta di poter far sua l’intera posta della gara. La Foppapedretti si presenta in campo con Plak, Gennari, Aelbrecht, Paggi, Barun, Lo Bianco e Cardullo; Montichiari risponde con Dalia, Brinker, Tomsia, Barcellini, Sobolska, Gioli e Carocci. Sono Tomsia e Brinker i principali terminali d’attacco delle bresciane in avvio di match, mentre Lo Bianco smista le giocate a Plak e Barun per restare agganciata. Quando Brinker mette a terra la palla del 18-14, Lavarini ferma il gioco e sul 20-14 inserisce Sylla per Plak. Si arriva al 21-20, ma qualche errore di troppo e gli attacchi di Brinker bloccano la rimonta: 25-20 e le padrone di casa si portano avanti.

E’ il muro di Bergamo il protagonista delle fasi iniziali del secondo parziale e le rossoblù si portano avanti 4-1. E’ Plak a dare incisività al muro e all’attacco (per lei anche tre ace, due consecutivi) e insieme a Barun guidano fino al vantaggio massimo di 17-6. Il margine di 11 punti di distacco viene amministrato fino al 25-17 che riporta il match in parità.

Si riparte con Frigo per Paggi, con Plak inarrestabile in attacco e Lo Bianco in battuta ed è subito 6-0. Sul 21-16 un paio di errori di troppo delle rossoblù consentono alle bresciane di avvicinarsi, ma prima Frigo, poi Plak e un errore al servizio di Montichiari chiudono il set sul 25-20.

L’orchestra Foppapedretti trova continuità e coraggio e continua a suonare una sinfonia esaltante per i tifosi rossoblù presenti al PalaGeorge. L’eleganza di Lo Bianco (oltre a 3 ace e il punto che chiude il match) e Barun (15 punti in attacco e 3 a muro), la potenza di Plak (best scorer con 27 punti: 2 a muro, 4 in battuta e il 60% e di efficacia in attacco) permettono alla Foppapedretti di andarsene via determinata verso la vittoria.

Interviste:

“Eravamo in un periodo difficile, dovevamo dare una svolta – spiega Paola Paggi -. Questa partita era proprio un punto di svolta e abbiamo reagito nel modo giusto attaccando fin dalla battuta. Ci stavamo allenando per questo, non sempre eravamo riuscite a fare un buon lavoro, ma oggi siamo riuscite anche a registrare la ricezione e a dare alla Plak la possibilità di sfruttare il suo fondamentale migliore”.

“Avremmo potuto fare qualcosa di più, sì, rischiando la battuta per creare problemi alla scelta tattica di Bergamo di ricevere a due – afferma coach Barbieri -. Per il resto, le fuoriclasse che la Foppa conta nelle sua fila oggi hanno giocato al meglio. Plak ha attaccato variando molto le traiettorie e ha disorientato muro e difesa. Chiaro che poi subentra lo scoraggiamento e cala la grinta. Prendere punti con squadre di questa caratura non è facile”.

 

Tabellini:

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (25-20, 17-25, 20-25, 19-25)
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Carocci (L), Dalia 3, Brinker 9, Tomsia 20, Barcellini 5, Lualdi, Mingardi, Lombardo 3, Sobolska 7, Gioli 11. Non entrate Zecchin. All. Barbieri.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Plak 27, Frigo 3, Gennari 9, Cardullo (L), Aelbrecht 9, Paggi 1, Barun-susnjar 17, Lo Bianco 4, Sylla 2. Non entrate Mambelli. All. Lavarini.
ARBITRI: La Micela, Prati.
NOTE – durata set: 26′, 24′, 25′, 25′; tot: 100′. 

 

IL PROSSIMO TURNO:
Sabato 12 dicembre, ore 20.30
Sudtirol Bolzano – Liu Jo Modena
Domenica 13 dicembre, ore 17.00
Pomì Casalmaggiore – Nordmeccanica Piacenza
Domenica 13 dicembre, ore 18.00
Imoco Volley Conegliano – Savino Del Bene Scandicci
Foppapedretti Bergamo – Igor Gorgonzola Novara
Il Bisonte Firenze – Metalleghe Sanitars Montichiari
Obiettivo Risarcimento Vicenza – Club Italia
Riposa: Unendo Yamamay Busto Arsizio




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.