Volley – Mondiale Femminile: emozioni e rimonte, l’Italia batte il Belgio 3-1

229

Volley – Nel Campionato del Mondo 2022 l’Italia ha ottenuto la terza vittoria consecutiva battendo il Belgio 3-1 (21-25, 30-28, 29-27, 25-9) al termine di una partita che ha regalato emozioni a non finire. Dopo un primo set complicato, le ragazze di Mazzanti hanno rischiato grossissimo nel secondo, spuntandola in volata. Nel terzo parziale, praticamente chiuso dalle avversarie, le azzurre hanno dato vita a un’incredibile rimonta. Dominato dalle campionesse d’Europa l’ultimo parziale che ha consentito a Orro e compagne di ottenere una preziosissima vittoria.
Domani l’Italia osserverà un giorno di riposo, per poi tornare in campo contro il Kenya giovedì 29 settembre ore 18.
Come formazione iniziale Mazzanti ha schierato la stessa della prima giornata: Orro in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Sylla e Bosetti, al centro la coppia Chirichella-Danesi, libero De Gennaro.
L’avvio è stato in favore del Belgio che, guidato da un Herbots ispirata, ha guadagnato 3 punti sulle azzurre (4-7). L’attacco italiano ha sbattuto più volte sul muro avversario e questo ha permesso alle belghe di mantenersi al comando (10-12). L’Italia ha trovato nel muro l’arma per reagire, riuscendo ad accorciare le distanze sul (17-18). Nel finale le campionesse d’Europa hanno pagato a caro prezzo la mancanza d’efficacia in attacco, mentre il Belgio non ha fatto sconti (21-25).
Nella seconda frazione le azzurre hanno mostrato segnali di ripresa (7-5), ma il Belgio ha replicato prontamente (13-13). Il punto a punto è durato qualche azione, poi le azzurre (Bosetti sugli scudi) hanno spinto sull’acceleratore e le avversarie hanno perso terreno (21-18). Le ragazze di Mazzanti hanno dato l’impressione di poter chiudere agilmente, ma sul (24-19) è successo di tutto. L’Italia ha sciupato a ripetizione le palle set a disposizione, incassando poi l’ace del (24-24). Le campionesse europee non hanno concretizzato nemmeno la chance sul (25-24) e le avversarie hanno ribaltato la situazione (25-26). Una difesa miracolosa di Orro e la successiva palla spinta a due mani da una lucidissima De Gennaro, mentre il Belgio già esultava convinto di aver vinto, hanno evitato il peggio (26-26). A mettere fine alla girandola d’emozioni è stato un muro di Danesi (30-28), dopo altre due occasioni non concret izzate dall’Italia.
Al rientro in campo il Belgio ha tentato di forzare il ritmo (11-13) e le azzurre hanno faticato soprattutto in ricezione (12-16). Nell’Italia ha fatto il suo ingresso Pietrini per Sylla, ma l’andamento non è cambiato e la squadra belga è volata sul (18-22). Come nella frazione precedente, sul punteggio di (19-24), tutto si è ribaltato: le azzurre, benissimo Bosetti in battuta, hanno dato vita a un’incredibile rimonta e il Belgio è andato in black out (24-24). Per altre volte l’Italia ha respinto le ambizioni delle avversarie e alla fine s’è imposta (29-27), dopo addirittura 9 palle set avute dal Belgio.
La vittoria della frazione ha galvanizzato le azzurre, assolute padrone del campo (12-6). L’Italia, una volta avanti, ha gestito comodamente il vantaggio e si è andata a prendere una vittoria sofferta (25-9), ma quanto mai preziosa.


DAVIDE MAZZANTI: “La partita di oggi è stata ricca di emozioni. Ci siamo innervositi nei primi due set perché non riuscivamo ad avere un cambio palla fluido e abbiamo subito il loro attacco di palla alta. Nella seconda parte del match, però, siamo migliorati in fase break e nel cambio palla trovando la chiave giusta per indirizzare la partita a nostro favore. Quando poi siamo ritornati al punto a punto abbiamo ritrovato anche il coraggio, che ci appartiene, adottando scelte giuste sia in palleggio che in attacco. Tutto questo alla fine ci ha permesso di stare davanti al Belgio. Ora abbiamo il Kenya da preparare, e poi l’Olanda come ultima partita della prima fase. Abbiamo qualche giorno per analizzar e quello che abbiamo fatto bene e quello che, invece, dobbiamo migliorare in vista dei prossimi impegni”. Video Intervista QUI

MONICA DE GENNARO“Abbiamo sofferto soprattutto per i primi tre set, mentre nell’ultimo abbiamo giocato al meglio. Sapevamo che il Belgio è una squadra che difende tantissimo e può contare su attaccanti molto potenti, come Herbots che stasera ci ha messo in difficoltà. Pian piano abbiamo preso le misure, anche se siamo riuscite a esprimere il nostro gioco solo a sprazzi, in più abbiamo commesso troppi errori. C’è mancata un po’d’aggressività nel secondo e terzo parziale, invece nel quarto abbiamo subito imposto il nostro ritmo. Nel secondo set ho seguito l’azione e quando ho visto che stavano esultando ho cercato di piazzare la palla per far punto: non capita spesso e per questo sono molto felice. Nelle prossime partite dovremo alzare di più il livello, ma queste gare possono esserci di grande aiuto, considerando che il nostro cammino è ancora lungo. Nei prossimi giorni affronteremo il Kenya che può contare su alcune giocatrici potenti fisicamente, poi sarà la volta dell’Olanda che gioca in casa e sarà sicuramente una sfida importante per continuare a fare punti”. Video intervista QUI

ANNA DANESI: “La partita di questa sera è stata al cardiopalmo, però siamo state brave noi a crederci sempre. Nel terzo set si stava complicando tutto, ma non abbiamo mollato e alla fine abbiamo conquistato una vittoria e altri tre punti importanti. Voglio comunque fare i complimenti al Belgio per come ha difeso, da parte nostra analizzeremo quello che non ha funzionato e cercheremo di fare meglio nelle prossime gare. Abbiamo visto che chiunque gioca contro di noi mette in campo il 100%, quindi noi dovremo essere sempre molto concentrate a partire dalle prossime partite contro Kenya e Olanda”. Video intervista QUI

TABELLINO: ITALIA – BELGIO 3-1 (21-25, 30-28, 29-27, 25-9)

ITALIA: Orro 6, Bosetti 13, Chirichella 4, Egonu 32, Sylla 10, Danesi 15, De Gennaro 1 (L). Lubian, Pietrini 5. N.e: Malinov, Gennari, Bonifacio, Fersino, Nwakalor. All. Mazzanti
BELGIO: Janssens 9, Van De Vyver 1, Herbots 27, Lemmens 5, Van Avermaet 5, Van Gestel 13, Rampelberg (L). Stragier, Koulberg, Van Sas, Guilliams 1, Martin 1. N.e: Edemeyer, Krenicky. All. Vande Broek
Arbitri: Khattab (EGY) e Sokol (POL).
Durata Set: 24’, 32’, 31’, 18’.
Italia: 2 a, 8 bs, 20 mv, 31 et.

Belgio: 5 a, 7 bs, 11 mv, 18 et.

Il Calendario e il palinsesto delle azzurre nella prima fase

29/09 Italia-Kenya (ore 17.50 diretta RAI 2, SKY Sport 1 e SKY Sport Arena)
2/10 Italia-Olanda (ore 15.50 diretta RAI 2, SKY Sport 1 e SKY Sport Arena)

Risultati e Calendario

27 settembre
Pool B, Danzica, ore 14: Turchia-Corea del Sud 3-0 (25-16, 25-21, 25-16)
Pool D, Arnhem, ore 14: Cina-Colombia 3-0 (25-14, 25-13, 25-13)
Pool B, Danzica, ore 17.30: Repubblica Dominicana-Croazia
Pool A, Arnhem, ore 18: Italia-Belgio 3-1 (21-25, 30-28, 29-27, 25-9)
Pool A, Arnhem, ore 20: Camerun-Kenya 0-3 (19-25, 20-25, 25-27)
Pool B, Danzica, ore 20.30: Polonia-Thailandia

28 settembre
Pool B, Danzica, ore 14: Thailandia-Croazia
Pool D, Arnhem, ore 14.15: Cina-Giappone
Pool D, Arnhem, ore 15: Brasile-Colombia
Pool B, Danzica, ore 17.30: Turchia-Repubblica Dominicana
Pool D, Arnhem, ore 18: Argentina-Repubblica Ceca
Pool A, Arnhem, ore 20: Olanda-Porto Rico
Pool B, Danzica, ore, 20.30: Polonia-Corea del Sud