Volley – VBC POMI' CASALMAGGIORE – IL BISONTE FIRENZE: 3-0

Volley – VBC POMI’ CASALMAGGIORE – IL BISONTE FIRENZE: 3-0 (25-16 / 25-22 / 25-18)

Vbc Pomì: Bacchi, Lloyd 4, Sirressi (L), Gibbemeyer 3, Bosetti 6, Guerra 5, Fabris 22, Stevanovic 7. Non entrate: Peric, Turlea, Gibertini, Tirozzi, Susic. All. Caprara-Bolzoni

Il Bisonte: Sorokaite 15, Brussa, Bechis, Bayramova 3, Norgini, Enright 7, Bonciani, Melandri 5, Parrocchiale (L), Pietrelli, Calloni 10. Non entrate: Repice. All. Bracci-Cervellin.

CREMONA. La 7° giornata della Samsung Gear Volley Cup Serie A1 Femminile si chiude per la Pomì con una una bella vittoria per 3-0, davanti a 2805 spettatori, contro un Bisonte mai domo. Si parte col primo set ed è subito Gibbemeyer a mettere a terra un bel primo tempo, ma gli equilibri non sono ancora spezzati e Sorokaite, dopo un punto di Bosetti, con un mani fuori rimette tutto in parità. Il primo ace della partita lo segna Jovana Stevanovic, confermando il primato di Casalmaggiore nelle statistiche delle battute vincenti in campionato, e siamo 8-7 Pomì. Il primo time out lo chiama coach Marco Bracci dopo una parallela di Fabris, primo mini break 12-9 Casalmaggiore. Una bella fast di Calloni accorcia le distanze e fa 14-12 Pomì ma Fabris ristabilisce subito il distacco. Coach Caprara decide di far entrare in ricezione Guerra al posto di Bacchi sul 15-14. Proprio Anastasia infila due ace consecutivi per le rosa: 18-14 e Bracci è costretto a chiamare il time out. Il primo video check chiamato è a favore delle toscane ma il muro rosa è molto attivo e Stevanovic mette a terra il 20-15. Prima Fabris e poi Bosetti però spingono l’acceleratore e il primo set finisce 25-16 per la Pomì. Top scorer per il primo set: Fabris 7 e Sorokaite 5.

Il secondo set parte con ancora Guerra in campo, che rompe per la prima volta l’equilibrio iniziale, seguita da un ace di Fabris e siamo 5-3 Pomì. Bella la difesa di Enright su fast di Stevanovic ma sulla ribattuta è sempre la centrale serba a mettere la palla per terra. Proprio la portoricana riporta tutto in parità 6-6. E’ un continuo testa a testa, capovolgimenti di fronte: prima il muro toscano riporta in parità, poi Enright fa 9-10 ma Fabris “rimette la freccia” ed è 10-10. Su un bel primo tempo di Stevanovic, Parrocchiale ci riprova, come a Bolzano la partita scorsa, e salva tutto con il piede rilanciando poi l’azione vincente del Bisonte. Il primo time out del secondo set è chiamato da coach Caprara e sembra aver sortito il suo intento: Fabris, prima con una pipe e poi con un attacco laterale, riporta avanti Casalmaggiore. L’equilibrio fatica a spezzarsi e le toscane passano in vantaggio 16-17, ma un video check chiamato dal coach di Casalmaggiore su attacco di Bosetti riporta tutto in parità ancora una volta. Prima la numero 9 rosa poi ancora il muro di Casalmaggiore lanciano il primo mini break, grazie anche ad un errore di Pietrelli in battuta: siamo 21-18. Un errore in battuta delle toscane regala il 25-22 alle rosa: 2-0 Pomì. Top scorer secondo set ancora Fabris con 8 e Sorokaite con 7.

Terzo set. La terza frazione parte colorata di rosa fino a quando prima Melandri e poi un errore di Gibbemeyer riportano il Bisonte 4-3. Fabris sigla il 3° ace personale e porta la Pomì avanti 8-5. Il Bisonte non molla ma Bosetti, con un pallonetto, sigla il 10-7: mini break. Video check chiamato da coach Bracci sul 11-8 Pomì ma le telecamere non confermano chiaramente il punto. Bei capovolgimenti di fronte ma il muro rosa oggi sembra invalicabile e Gibbemeyer mette a terra il 14-11. Sempre Fabris mette la firma sul primo vero allungo rosa con un attacco “carambola” che colpisce sia Parrocchiale che Calloni e siamo 18-14. Grande il salvataggio di Imma Sirressi che fa ripartire l’azione del 19-14 Casalmaggiore. Coach Bracci chiede due video check in due azioni consecutive ma la seconda decisione non è fortunata come la prima: 20-16. Carli Lloyd chiude il match con un ace: 25-18 e Pomì – Bisonte termina 3-0!

MVP: Carli Lloyd

Gianni Caprara, coach VBC Pomì: “Sono contento della squadra e soprattutto del fatto che Carli ha variato molto le opzioni di gioco: questa è la strada giusta”.

, coach Il Bisonte Firenze:”Sono comunque soddisfatto perchè la squadra ha giocato bene. Certo è nel nostro DNA dover forzare e restare a ritmi alti per noi non è facilissimo, la Pomì è più abituata a tenere certi ritmi, quindi siamo incappati in alcuni errori, ma non facciamo drammi e ripartiamo”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *