Calcio- Europei quarti di finale: dalle 21 Portogallo contro Polonia

Ci siamo: la breve attesa si è conclusa e da stasera si ricomincia con quattro partite di grande interesse. Certo il fascino di Italia-Germania o la curiosità intorno a Francia-Islanda la fanno da padrone, ma anche Galles-Belgio finirà agli esperti valutazioni importanti ed ai tifosi gioie e dolori. Il debutto dei quarti di finale è però di alta matrice: avremo stasera in campo un insolito incontro di calcio in un europeo, quello tra Polonia e Portogallo.

Appuntamento dalle 21 al Velodrome di Marsiglia (diretta televisiva su Rai Uno, Rai 4 e Sky Sport 1).

Come valutare queste due squadre: sicuramente la Polonia basa il suo gioco sul collettivo e con un paio di giocatori che possono fare la differenza mentre, il Portogallo è sinonimo di talento e soprattutto è sinonimo di Cristiano Ronaldo.. I biancorossi hanno una difesa di una gran compattezza: pensate che nel loro cammino nell’europeo francese hanno subito soltanto una rete in quattro partite. E che partite! Sono riusciti ad impattare sullo 0-0 la corazzata dei panzer tedeschi e negli ottavi se la sono visti con una delle sorprese dell’europeo, la Svizzera di Pektovic seppure ai rigori dove la freddezza ha un ruolo determinante ( e non la fortuna come molti sostengono).

Diverso il cammino del Portogallo: bisogna essere realisti i lusitani hanno rischiato grosso ed hanno superato la prima fase grazie al carattere dei singoli più che al gioco ed alla compattezza della squadra. Come non ricordare una delle partite più emozionanti di questo europeo: il 3-3 con l’Ungheria era 1-3 che avrebbe eliminato i portoghesi presi per mano da Cristiano Ronaldo sino al pareggio ed il conseguente passaggio agli ottavi di finale. L’impresa vera è stata quella di eliminare agli ottavi la squadra che con il Belgio appariva la grande favorita ( di questa parte del tabellone) verso la finale di Saint Denis la Croazia dei fuoriclasse dai piedi vellutati ma degli alti e bassi spesso fatali.
Particolarmente attesi i due big delle due nazionali: da una parte Robert Lewandowski, 42 gol in 51 presenze stagionali con la maglia del Bayern Monaco, dall’altra Cristiano Ronaldo, 51 in 48 presenze con il Real Madrid e scusate se è poco! Saranno fare la differenza? Entro la giornata lo sapremo!




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *