Calcio- Serie B- Il punto delle 7ima giornata

16

Calcio- Serie B- Il punto delle 7ima giornata

Una giornata di serie B ricca di emozioni ma anche di sorprese. mentre il Cittadella prosegue la sua marcia espugnando Trapani, a sorpresa il Frosinone perde in casa contro il Perugia. Sempre più in difficoltà la Salernitana sconfitta a Ferrara e la Ternana che ha perso in casa 0-3 contro un pimpante Verona. Continua a stupire l’Entella che regala ai propri tifosi un pocker contro il Vicenza. Risultati della Serie B di calcio dopo gli incontri della 7/a giornata

Avellino-Pro Vercelli 3-2
Benevento-Novara 1-0
Brescia-Bari 1-1
Frosinone-Perugia 1-2
Spal-Salernitana 3-2
Ternana-Verona 0-3
Trapani-Cittadella 0-2
V.Entella-Vicenza 4-1
Cesena-Latina 2-2
Ascoli-Spezia, ore 17.30
Carpi-Pisa, lunedì ore 20.30).

La serie B in pillole

Cesena-Latina 2-2 – Pareggio 2-2 tra Cesena e Latina nel posticipo di B. Le reti: 8′ pt Paponi, 13′ pt Ciano, 30′ st Djuric, 48′ st Rolando. Il Latina mette la freccia, il Cesena recupera, passa e all’ultima curva, dopo aver sbagliato l’impossibile, viene riacciuffato. Questo il film di Cesena e Latina, gara a fiammate con un punto a testa che di fatto non accontenta nessuno. Fa più comodo agli ospiti, subito in vantaggio con la combinazione Acosty (male Renzetti) e Paponi che piega le mani ad Agazzi. Per il Cesena ci pensa Ciano a rimettere le cose a posto: la sua punizione al 13′ sbatte sul palo interno e si insacca. E’ 1-1. Nella ripresa il Cesena cambia passo con Laribi che toglie un tempo alle giocate, ha qualità, numeri e serve al 30′ Djuric: il bosniaco è bravissimo, finta e controfinta che disorientano Coppolaro, diagonale rasoterra su cui Pinsoglio non può nulla. La squadra bianconera prende campo, ha tantissime occasioni da rete ma non le sfrutta. Al 48′ della ripresa, praticamente all’ultima azione, il Latina pareggia: sul cross di Acosty la palla arriva a Rolando, solo sul secondo palo, stop e destro ad incrociare che gonfia la rete per il definitivo 2-2.

Trapani-Cittadella 0-2 – E’ notte fonda per il Trapani che perde in casa contro il Cittadella. La capolista esce dal provinciale con un 2-0 da incorniciare. La partita si sblocca nel secondo tempo con la rete di Iori al 7′. Raddoppio di Letteri al 34′

Ternana-Verona 0-3 – Vince con un ampio 0-3 il Verona a Terni e resta al secondo posto in scia del Cittadella capolista. Due calci di rigore segnati da Pazzini e una rete di Siligardi chiudono il conto con la Ternana di Benito Carbone, reduce da quattro pareggi consecutivi. Al 29′ la svolta della partita. Meccariello trattiene Souprayen in area: cartellino rosso per il difensore umbro e rigore, trasformato da Pazzini. Dopo altri 6 minuti il raddoppio gialloblu’ con un diagonale imprendibile. di Siligardi. Il terzo gol del Verona al 41′, sempre su rigore trasformato da Pazzini e concesso per fallo di mano di La Gumina. Al 7′ del secondo tempo si ristabilisce la parità numerica per l’espulsione di Maresca per gioco violento su Avenatti.

Entella-Vicenza 4-1 – Poker dell’Entella che batte il Vicenza 4-1 in casa e si porta in piena zona play off. I liguri allenati da Breda sono partiti con il botto e in meno di mezzora hanno segnato due reti. La prima con il difensore Ceccarelli, con un preciso colpo di testa (9′), il bis con Cutolo con un potente tiro di sinistro. La reazione dei veneti è affidata a Raicevic che però mette a lato da buona posizione. Nella ripresa il Vicenza accorcia subito (2′) con Siega che segna dalla brevissima misura ma l’Entella continua a fare la partita e firma il tris con l’attaccante Caputo, al quinto gol in sette partite (35′). Chiude definitivamente i conti Tremolada che dal limite batte Benussi con un tiro che finisce nell’angolo più lontano.

Frosinone-Perugia 1-2 – Il Perugia, in rimonta, espugna il “Matusa” nella settima giornata di serie B e scavalca in classifica il Frosinone, alla seconda sconfitta consecutiva. Il Frosinone si era portato in vantaggio al 18′ pt con Dionisi. Per il Perugia ci sono state le reti di Di Carmine al 28′ pt e di Dezi al 33′ st.

Brescia-Bari 1-1 – Finisce con un giusto e divertente pareggio 1-1 l’anticipo tra Bari e Brescia. Nel primo tempo, molto vivace, Bari pericoloso con un paio di occasioni di De Luca è un palo di Fedel nel finale. Il Brescia invece si fa vedere con Morosini e Bonazzoli. Nella ripresa Brescia in vantaggio al 7′ con Caracciolo che su lancio di Bubnjic colpisce di testa trovando la complicità di Ichazo che esce malissimo. Il Bari pareggia al 17′ con una conclusione da fuori all’incrocio.

Spal-Salernitana 3-2 – La Spal batte 3-2 la Salernitana e scala posizioni in classifica. Campani in vantaggio al quarto minuto con un colpo di testa di Donnarumma da dentro l’area dopo un calcio di punizione dal limite dell’area. Dopo nemmeno tre minuti la Spal pareggia: Zigoni cattura un pallone vagante, il suo tiro deviato arriva a Schiattarella che imparabilmente insacca sotto la traversa. Al 38′ Spal in vantaggio: calcio d’angolo di Schiattarella, arriva Mora di testa che batte Terracciano. Nella ripresa la Salernitana pareggia con Coda. Al decimo arriva il tanto atteso primo gol stagionale di Antenucci che riporta avanti la Spal e vale la vittoria.

Avellino-Pro Vercelli 3-2 – L’Avellino conquista la sua prima vittoria in campionato, che in casa mancava dal febbraio scorso, battendo per 3-2 la Pro Vercelli nella settima giornata di serie B. A segno Verde, con una doppietta (14′ e 43′ pt) e ritorno al gol di Ardemagni (5′ st). La squadra di Baroni ha agguantato il momentaneo 1-1 su rigore, realizzato da Musacchio (40′ pt). Dopo 3 minuti nuovo sorpasso dei padroni di casa, su rigore concesso per atterramento di Asmah, trasformato da Verde. Dopo la terza rete firmata da Ardemagni, su assist di Belloni innescato a sua volta da un tacco smarcante di Verde, la partita sembrava chiusa. La disattenta difesa irpina ha rischiato di riaprirla. Dopo la traversa di Camarà (25′ st), la Pro Vercelli prova la rimonta ma le conclusioni in serie di La Mantia, Ebagua e Bani non inquadrano la porta. Troppo tardi, al 48′, arriva il 3-2, con La Mantia che di testa beffa il portiere con un morbido pallonetto.

Benevento-Novara 1-0- Il Benevento supera 1-0 il Novara, grazie ad una conclusione dalla distanza di Chibsah al 44′ pt, e centra la seconda vittoria di fila che permette di blindare il terzo posto. Per i piemontesi è crisi in trasferta: lontano dal “Piola” arriva infatti la quarta sconfitta consecutiva con tanto di contestazione finale dei cinquanta supporter giunti fino allo stadio “Vigorito”. L’avvio è di marca ospite: dopo appena tre minuti Sansone ruba palla a Chibsah e si invola verso la porta ma viene “murato” dalla tempestiva uscita bassa di Cragno. Il mediano ghanese si fa perdonare a fine primo tempo, andando in rete con un diagonale dalla distanza dopo la sponda di Ceravolo. Nella ripresa il Benevento va a caccia del raddoppio, in contropiede, senza essere incisivo negli ultimi venti metri, però, mentre il Novara sfiora il pareggio con la zampata ravvicinata di Casarini, vanificata dal riflesso del numero uno sannita.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *